martedì 2 aprile 2013

Esenzione dal Ticket

Sono molti i cittadini che sono esentati dalla quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Le modalità di esenzione sono diverse, per specifiche condizioni e per categorie di cittadini:

Esenzione ticket per donne in gravidanza

L'esenzione è limitata alle prestazioni previste dal D.M. 10-09.98: Tutela della maternità.-
L'esenzione per gravidanza è ottenibile se muniti del tesserino rilasciato dai Servizi della ASL (es. Consultori familiari) della ASL.-

Esenzione per reddito e/o per fasce di età

E' esenzione totale e riguarda:
  • Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro nell'anno fiscale precedente
  • Disoccupati e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro (incremento a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico)
  • Titolari di assegno (ex pensione) sociale, e loro familiari a carico
  • Titolari di pensioni al minimo, con più di 60 anni e loro familiari, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulterori 516 euro per ogni figlio a carico.-
Il diritto all'esenzione dal pagamento del ticket, per fasce di età e/o per reddito (il reddito va inteso lordo ed è riferito all'anno fiscale precedente) deve essere autocertificato dal cittadino (o in caso di impossibilità da un suo familiare) sul retro della ricetta e al momento della fruizione delle prestazioni.-
Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

Esenzione per invalidità

L' esenzione totale riguarda:
  • Invalidi di guerra titolari di pensione diretta vitalizia dalla 1a alla 5a categoria
  • Invalidi civili al 100%
  • Invalidi civili superiori ai 2/3
  • Minori di 18 anni con indennità di frequenza o di accompagnamento (legge 289/90)
  • Ciechi e sordomuti
  • Grandi invalidi per servizio 1a categoria invalidi per servizio dalla 2a alla 5a categoria
  • Grandi invalidi per lavoro
  • Invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3 (dal 67% al 100%)
Esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status:
  • Invalidi di guerra dalla 6a alla 8a categoria
  • Invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa inferiore ai 2/3
  • Invalidi per servizio dalla 6a alla 8a categoria
  • Infortunati sul lavoro, cittadini affetti da malattie professionali
Il tesserino di esenzione del ticket per invalidità (tesserino giallo a validità annuale) viene rilasciato presso gli appositi sportelli A.SL. dietro presentazione di un documento di riconoscimento valido, del codice fiscale, del documento di iscrizione al S.S.N. e della documentazione inerente la specifica patologia.-

Esenzione per patologie croniche e/o invalidanti

Esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o staus, riguarda cittadini riconosciuti affetti da particolari patologie croniche ai sensi del D.M. 28.05.99 n. 329.
Il Tesserino di esenzione ticket per i cittadini affetti da patologie croniche e/o invalidanti (tesserino giallo a validità annuale), viene rilasciato presso gli sportelli A.S.L. presentando: documento di identità valido, codice fiscale, Documento di iscrizione al S.S.N., certificazione specialistica, attestante la patologia, rilasciata da strutture sanitarie pubbliche o accreditate (presidi ospedalieri o poliambulatori)

Esenzione ticket per patologie rare

Esenzione limitata a: indagini finalizzate all'accertamento delle malattie rare e indagini genetiche sui familiari dell'assistito, eventualmente necessarie per la diagnosi di malattia rara di origine genetica, effettuate presso i presidi della Rete; tutte le prestazioni appropriate ed efficaci per il trattamento ed il monitoraggio della malattia già accertata e per la prevenzione degli ulteriori aggravamenti. Cittadini riconosciuti affetti da malattie rare.
Il tesserino di esenzione ticket per i cittadini affetti da patologie rare (tesserino giallo a validità annuale) viene rilasciato a vista, presso gli sportelli A.S.L. presentando la seguente documentazione: documento di riconoscimento valido, codice fiscale, documento d'iscrizione al S.S.N., certificazione rilasciata dei Centri della rete per le malattie rare o da strutture sanitarie pubbliche o accreditate.-

Altre esenzioni

  • Cittadini affetti da HIV o sospetti di esserlo, (cittadini danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati)- esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status
  • Donatori di sangue – esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione
  • Donatori di organi e tessuti – esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione e alle prestazioni finalizzate al controllo della funzionalità dell'organo residuo
  • Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e deportati dai campi di sterminio – esenzione totale
  • Cittadini sottoposti a restrizione delle libertà (D.lgs. n. 230 del 22.06.99) – esenzione totale
  • Giovani al di sotto dei 18 anni che si avviano all'attività sportiva agonistica nelle società dilettantistiche – esenzione limitata all'accertamento dei requisiti d'idoneità
  • Prevenzione dei tumori femminili e del colon – retto – prevenzione dei tumori in età giovanile in soggetti a rischio (+ di 45 anni) (L. n. 388 del 23.12.2000) – esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status
  • Cittadini esenti per malattie croniche e rare che devono essere inseriti nelle liste d'attesa per il trapianto – esenzione limitata alle prestazioni necessarie all'iscrizione nelle liste d'attesa

Decreto legge n. 98 del 15 luglio 2011

Nuovi ticket
A partire dalla data di entrata in vigore del provvedimento vengono introdotti i seguenti ticket:
10 euro - Specialistica e diagnostica (visite specialistiche e analisi mediche, da cui sono esenti gli anziani e gli affetti da particolari patologie
25 euro - Codice bianco al pronto soccorso
10 euro - Facoltativo per le regioni sulle ricette
Le regioni (che già hanno applicato forme di compartecipazione per queste prestazioni) possono evitare l'applicazione dei ticket mediante il ricorso a fondi propri o ad altre differenti forme di compartecipazione.-
Saranno le regioni che presentano situazioni di disavanzo a dare applicazione ai ticket, mentre quelle “virtuose” si avvarranno di mezzi propri, risparmiando i cittadini.- 


Le Tipologie di esenzione per reddito da riportare nella ricetta sono le seguenti:
(ai sensi dell'art. 8 comma 16 della legge 537/1993 e successive modificazioni ed integrazioni)
E01 = Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro.-
E02 = Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.-
E03 = Titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico.-
E04 = Titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.- 

DAL 1 GENNAIO 2013 ENTRANO IN VIGORE LE ESENZIONI REGIONALI

E13: lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni straordinaria, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga, in contratto di solidarietà difensivo, in mobilità, e loro familiari a carico, con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale o indennità, non superiore ai massimali mensili previsti dalla Circolare INPS n. 20 dell’8.2.2012.
I cittadini interessati a queste nuove esenzioni sono tenuti ad autocertificarsi presso l’ASL di competenza territoriale che rilascerà la relativa attestazione.
Non sono modificate le altre esenzioni, sia regionali che nazionali. In particolare permane l’esenzione E02, relativa a disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito lordo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.
Si ricorda che l'autocertificazione perde immediatamente validità al cessare delle condizioni in essa dichiarate.Si precisa che saranno svolti i dovuti controlli sulla veridicità delle dichiarazioni presentate dai cittadini. 



Elenco delle esenzioni totali ticket

C01: Invalidi civili al 100% di invalidità senza indennità di accompagnamento (ex art.6 comma1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C02: Invalidi civili all 100% di invalidità con indennità di accompagnamento (ex art.6 comma1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C03: Invalidi civili con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 99% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C04: Invalidi civili < di 18anni con indennità di frequenza ex artt.1 Legge n.289/90 (ex art.5 comma 6 del D.Lgs n.124/98)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C05: Ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi - con eventuale correzione - riconosciuti dall’apposita Commissione invalidi Ciechi Civili - ai sensi dell’art.6 comma 1 lett.f del D.M.01.02.1991
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C06: Sordomuti (da intendersi coloro che sono colpiti da sordità dalla nascita o prima dell'apprendimento della lingua parlata)-ai sensi dell'art. 6 comma 1 lett. f del D.M. 01/02/1991(ex art. 7 Legge n. 482/68 come modificata dalla Legge n. 68/99)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
E01: Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
E02: Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
E03: Titolari di assegno (ex pensione) sociale – e loro familiari a carico - (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
E04: Titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
F01: Prestazioni a favore dei detenuti ed internati (ex art. 1 comma 6 del D.Lgs 22/06/1999, n.230)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche
G01: Invalidi di guerra appartenenti alla categoria dalla 1^ alla 5^ titolari di pensione diretta vitalizia e deportati in campo di sterminio (ex art.6 comma1 lett.a del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A. Tutti i cittadini in questa categoria hanno inoltre diritto di ritirare gratuitamente i medicinali appartenenti alla classe C su prescrizione del medico che ne attesti la comprovata utilità.
L01: Grandi invalidi del lavoro – dall’80% al 100% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.B del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
L02: Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 79% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.b del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci.
S01:Grandi invalidi per servizio appartenenti alla 1^cat.- titolari di specifica pensione (ex art.6 comma1 lett.c del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
S02: Invalidi per servizio appartenenti alla cat. dalla 2^ alla 5^ (ex art.6 comma1 lett.c del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
V01: Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata (ex art. 15 L. n.302/90; art. 5 comma 6 del D.Lgs. 124/1998); vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice con invalidità < 80% e loro familiari (ex art. 9 della l. 206/2004), vittime del dovere e familiari superstiti (ex. DPR 7luglio 2006, n. 243)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A. Tutti i cittadini in questa categoria hanno inoltre diritto di ritirare gratuitamente i medicinali appartenenti alla classe C su prescrizione del medico che ne attesti la comprovata utilità.-

Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito “www.cgil.it
Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

Gianfranco Censori

80 commenti:

  1. buona sera DOTT CENSORI.hò un contratto a chiamata vorrei chiederle non hò piu diritto all,esenzione tiket 7r3? DISTINTI SALUTI GRAZIE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si considera disoccupato, ai fini dell'esenzione dal ticket, chi conserva l'iscrizione al centro per l'impiego svolgendo un'attività lavorativa dalla quale derivi un reddito annuo fino ad un massimo di € 8.000 (per lavoro subordinato o parasubordinato ) o di € 4.800 (per lavoro autonomo).-

      Elimina
  2. Buongiorno.
    Separata, 37 anni, disoccupata dal 01/01/12, in possesso dei codici esenzione 7R3, 6R2 . Due figli minori a carico (al 50% col coniuge).
    Se In possesso di questi codici per me, in quanto disoccupata, significa che non sono in grado attualmente di sostenere le spese mediche per me,... né pertanto la quota relativa ai miei figli!
    In tale condizione dovrei quindi ottenere esenzione anche per la parte che devo pagare per i figli, Ovvero la metà di ogni ticket e prestazione che li riguarda .
    Esenzione a metà, quindi, per figli di coniuge separato disoccupato.
    Quale codice cortesemente?
    Cosa posso chiedere all'ASL?
    Grazie sin d'ora. Roberta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta!
      Purtroppo la normativa non prevede questo tipo di esenzione dal ticket!

      Elimina
  3. Buonasera dott. Censori, volevo chiedere delle informazioni sull'esenzione ticket: io e mia moglie siamo lavoratori dipendenti nel settore privato e l'anno 2015 abbiamo avuto un reddito complessivo di euro 18.347,00 (il mio più quello di mia moglie) risultante da mod. 730/2016. Pochi mesi fa poi è nato nostro figlio, per cui in nostro nucleo familiare è ora composto da tre persone. La domanda è questa: abbiamo diritto all'esenzione ticket? Se si quali sono i limiti di reddito?

    Grazie per la cortesia!
    Saluti
    Cosimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cosimo!
      Esenzione E01
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro.-

      Elimina
  4. Alla ASL mi hano detto che dobbiamo avere un reditto inferiore a 18.000,00 euro ma non ho capito bene a cosa si riferisce questo. Saprebbe darmi delle delucidazioni.

    Grazie per la cortesia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presumo che il reddito inferire a 18.000 euro si riferisca a un'eventuale esenzione per voi genitori, perché per quanto riguarda l'esenzione per vostro figlio il limite è di 36.151,98 euro.-

      Elimina
  5. Grazie Dott. Censori!

    Vorrei chiederle: in questo caso dobbiamo richiedere due tipi di esenzione? Una per il bambino (E01: Limite 36.151,98) e una per noi genitori (E94: Assistiti appartenenti a nuclei familiari con reddito annuo complessivo fino a 18.000,00 €, incrementato di 1.000,00 € per ogni figlio). Oppure dobbiamo fare un'unnica richiesta che vale per tutta la famiglia, cioè la E94?

    Grazie per la cortesia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'esenzione dal ticket è personale, anche se è legata al reddito familiare, quindi va presentata una richiesta per ogni componente il nucleo familiare indicando il tipo di esenzione alla quale ha diritto.-

      Elimina
  6. dott. Censori Buonasera
    vorrei chiederle questo :
    ho appena ricevuto un verbale di accertamento e contestazione USL per aver usufruito nel 2012 di prestazioni con esenzione E02 senza averne diritto perche' risultavo Occupato.
    le spiego la mia situazione perche' e' la stessa anche negli anni a venire ( 2013_14_15) cud annuale 2011/12/13 etc 300/500 euro annuali , HO AVUTO un contratto intermittente a tempo determinato di 7/8 mesi ogni anno con buste paga di 50/80 euro mensili , sempre inscritto nelle liste di disoccupazione , come e' possiblie che secondo usl io risulto occupato ? lavorando un giorno al mese io ho sempre usato esenzione E02 in buona fede avendo un reddito annuale ridicolo !! , ora mi chiedono indietro un sacco di soldi !!! sono parecchio disperato perche' anche negli altri anni ho usufruito di prestazioni con lo stesso contratto a chiamata e se ci saranno altri controlli probabilmente arriveranno altri verbali, quindi per esempio a chi viene fatto un contratto annuale a chiamata e non viene chiamato a lavorare mai o poco anche se non supera gli 80000 euro annuali non puo'' usufruire dell'esenzione ? mi sembra tutto cosi' assurdo....

    grazie per rispondere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa si intende per disoccupato, ai fini dell’esenzione E02?
      Ai fini del riconoscimento del diritto all'esenzione, si considera disoccupato il cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio dell’ impiego in attesa di nuova occupazione. Non può considerarsi disoccupato il soggetto che non ha mai svolto attività lavorativa, né il soggetto che abbia cessato una attività di lavoro autonoma.
      In ogni caso, l’esenzione relativa allo stato di disoccupazione, contraddistinta con codice E02, deve essere autocertificata annualmente dall'assistito presso la ASL di appartenenza che rilascia all'interessato un apposito attestato.
      Purtroppo nel tuo caso con un contratto a chiamata aperto non rientri nei parametri di legge, a prescindere dalle giornate di effettivo lavoro.-

      Elimina
  7. dott. censori grazie per rispondere
    mi scusi ma ancora non capisco bene, quindi avendo una dichiarazione dei redditi di poche centinaia di euro annuali ( molto inferiore al tetto dei 8200 euro ) con un contratto a chiamata intermittente con una giornata al mese io non vengo considerato disoccupato ai fini del diritto all'esenzione ?
    io ogni anno ho rinnovato con una autocertificazione la E02 perche sempre inscritto nelle liste di disoccupazione , questo e' quello che mi avevano detto di fare all'epoca con il mio contratto e dichiarando una cifra ridicola ero disoccupato a tutti gli effetti .

    cosa mi consiglia di fare ? pagare senza contestare niente ? mi hanno detto che i controlli per gli anni passati sono casuali sono molto preoccupato perche' si tratta di parecchie prestazioni e dal tono minaccioso della lettera vengo considerato un truffatore e falsificatore di documenti , le ripeto con una dichiarazione dei redditi di 300 euro anno ...

    grazie per rispondere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di presentare alla ASL la dichiarazione dei redditi del 2012 con la quale farai rilevare che pur avendo un contratto a chiamata in essere, in effetti hai lavorato per pochissimi giorni, come risulta dalla stessa dichiarazione dei redditi.-

      Elimina
  8. Salve avvocato .. Io voglio sapere una cosa .. Noi siamo 5 persone in famiglia lavora solo mio padre e e altri 3 sono disocupati e sono maggiorene. Mi può dire chi paga il teket chi può prendere esenzione di non pagare il tiket ..? E come va prendere ? Grz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'esenzione totale e riguarda:
      - Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro nell'anno fiscale precedente
      - Disoccupati e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro (incremento a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico)
      - Titolari di assegno (ex pensione) sociale, e loro familiari a carico
      - Titolari di pensioni al minimo, con più di 60 anni e loro familiari, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico.-
      Purtroppo voi non rientrate in nessuna delle suddette categorie, quindi non avete diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  9. Buongiorno avvocato, volevo chiedere un'informazione sull'esnzione E02 che dice:
    Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
    Le spiego la mia situazione: Fino alla settimana scorsa eravamo disoccuppati sia io che mia moglie, oggi solo io perchè mia moglie ha trovato lavoro quindi per lei dovrebbe decadere l'esenzione.
    Posso fare richiesta solo io in quanto disoccupato e l'anno scorso avevamo un reddito familiare di 3500 euro.
    Almeno interpretando l'esenzione E02 sembra che mi spetta, il dubbio mi è venuto da una risposta che ha dato a Rosaria il 1 aprile che le ha detto che non gli spettava perchè il marito lavorava nonostante erano sotto il reddito degli 11362 euro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanni!
      Purtroppo NO!
      Se Tua moglie lavora non avete diritto all'esenzione dal ticket, a prescindere quindi dal reddito.-

      Elimina
    2. Mi scusi l'ignoranza, ma se la E02 spetta ai disoccupati e io sono disoccupato e il reddito familiare compreso quello di mia moglie è sotto la soglia, perchè non posso avere l'esenzione? Allora perchè scrivono che bisogna stare dentro un reddito.Non mi metto a carico di mia moglie se è necessario

      Elimina
  10. Buongiorno Gianfranco, sono disoccupata e ho l'esenzione E02 forse dal mese prossimo mi assumono e mi retribuiscono con i voucher, volevo sapere se posso continuare ad usufruire dell'esenzione E02. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      SI!
      Avrai ancora diritto all'esenzione dal ticket, perché il lavoro retribuito con i voucher, non è un'attività di lavoro dipendente, ma si tratta solo di prestazioni occasionali di tipo accessorio.-

      Elimina
  11. Per patologia cronica(ipertensione) mia moglie comunque pa ga un tiket di euro 2 per la ricetta,ed euro 1,50 per ogni farmaco,tenendo presente che sulla ricetta non possono essere segnati piu' di due prodotti, chiedo: Se la legge dice esenzione totale per chi e' ultra 65enne e con reddito familiare non superiore a euro 36.151,98,perche' devo pagare? attendo una sua risposta grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco!
      Con l'esenzione per patologia si è esentati dal ticket solo per le ricette inerenti la patologia specifica, devi quindi far modificare dalla ASL il tipo di esenzione in E01:
      E01: Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  12. Buongiorno, dal primo marzo sono disoccupato, però il mio reddito del 2016 è stato di 15000 euro, se ho ben capito non posso chiedere l'esenzione E02?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mario!
      Purtroppo è vero!
      Per tutto l'anno 2017 non puoi richiedere l'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  13. Buona sera...ho un contratto parte time e percepisco uno stipendio di 810.00 mensili,sono incinta ed ho 34 anni, devo fare un'esemame specifico x la genetica,ho diritto ad un'esenzione o devo pagare tutto?grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le donne in stato di gravidanza hanno diritto ad eseguire gratuitamente, senza partecipazione alla spesa (ticket) alcune prestazioni specialistiche e diagnostiche, utili per tutelare la loro salute e quella del nascituro. L’elenco di tali prestazioni è contenuto nel Decreto ministeriale del 10 settembre 1998.
      In particolare, il Decreto prevede che siano erogate gratuitamente:
      - le visite mediche periodiche ostetrico-ginecologiche;
      alcune analisi, elencate nell’allegato A (pdf, 80 Kb) al Decreto, da eseguire prima del concepimento, per escludere la presenza di fattori che possano incidere negativamente sulla gravidanza. Se la storia clinica o familiare della coppia evidenzia condizioni di rischio per il feto, possono essere eseguite in esenzione tutte le prestazioni necessarie ed appropriate per accertare eventuali difetti genetici, prescritte dal medico specialista;
      - gli accertamenti diagnostici per il controllo della gravidanza fisiologica indicati, per ciascun periodo di gravidanza, dall’allegato B (pdf, 80 Kb) al Decreto. In caso di minaccia d’aborto, sono da includere tutte le prestazioni specialistiche necessarie per il monitoraggio dell’evoluzione della gravidanza;
      - tutte le prestazioni necessarie ed appropriate per la diagnosi prenatale in gravidanza, nelle specifiche condizioni di rischio per il feto indicate nell’allegato C (pdf, 100 Kb) al Decreto, prescritte dallo specialista;
      - tutte le prestazioni necessarie ed appropriate per il trattamento di malattie (preesistenti o insorte durante la gravidanza) che comportino un rischio per la donna o per il feto, prescritte di norma dallo specialista.

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenzo!
      Per risolvere il problema devi presentarti direttamente al centro per l'impiego della tua zona di residenza, con tutta la documentazione inerente i due rapporti di lavoro.-

      Elimina
  15. Buonasera dott Censori
    Volevo chiedere un'informazione per quanto riguarda l'esenzione 7R3,che fino a febbraio 2017 ne usufruiva tutto il nucleo familiare per il problema che mio marito era disoccupato e per reddito inferiore a 8.263,31 ma ora non più perché ha trovato un impiego, per sei mesi, a temio determinato. Io sono iscritta al centro per l'impiego dal 14/12/2011 con stato di disoccupata. Ed ecco che le formulo la domanda: posso godere, io solo, dell'esecuzione 7R3?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donatella!
      Purtroppo NO!
      Con l'inizio dell'attività lavorativa di tuo marito, anche tu hai perso il diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  16. Buonasera dott Censori
    Salve volevo chiederle se io ho esenzione E02 e non lavoro da tempo possono avere anche i miei familiari l'E02
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02
      Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.-

      Elimina
  17. Salve dott Censori..sono in possesso di esenzione per reddito 02,iscritta all' ufficio di collocamentoconvivo e sono disoccupata;il mio compagno lavora e percepisce una media di 14,000 euro all' anno.Mi è stata respinta la consueta domanda di rinnovo annuale dell esenzione per superamento della soglia di reddito ...ma io non sono sposata..mi spetta o no,come gli anni scorsi,la mia consueta esenzione?? grazie in anticipo per una sua eventuale risposta, Simona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona!
      Purtroppo NO!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket fa fede la residenza, quindi conta il reddito del convivente, anche se non si è sposati.-

      Elimina
    2. Ecco..ora mi è più chiaro! Grazie mille..gentilissimo.. Le auguro una buona serata.

      Elimina
    3. Ciao Simona!
      Prego!
      Alla prossima!!!

      Elimina
    4. come al solito, gli impiegati delle Usl non hanno le idee chiare, pretendono di sapere cose che non sanno e profidiano anche dicendo che hanno il plico infrmativo sulle loro scrivanie, si e l'hanno senza dubbio, ma restali a prendere la polvere!

      Elimina
    5. Purtroppo qualche volta è vero!!!

      Elimina
  18. Buongiorno Dott Censori,
    una domanda riguardo l'esenzione E02,
    Io e mio figlio a carico abbiamo l'esenzione E02, io sono disoccupata, mio figlio a breve prenderà un lavoro ma solo per un mese, per cui non supererà i 2840,51, dunque rimarrà sempre a carico mio fiscalmente, il prossimo mese avrà una visita specialistica in ospedale dovrà dunque modificare la sua esenzione o resterà sempre esente perchè ancora a carico mio? Cordiali saluti Lina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lina!
      Se tuo figlio non supererà il limite di 2.840,52 euro di reddito, rimarrà anche per quest'anno a tuo carico, quindi continuerà ad aver diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  19. Salve Dott Censori,
    l'anno scorso di Aprile ho iniziato a lavorare come operaio con un contratto a tempo indeterminato parziale misto, avevo l'esenzione E02, che ho modificato in E90 perchè il mio reddito non supereava gli 8000euro annui, al collocamento risultavo sempre iscritto ma dopo sei mesi tale iscrizione è decaduta, dunque non ero più iscritto, ho fatto alcune visite specialistiche ed analisi con tale esenzione, mi arriverà da pagare una multa se nel caso ci fossero controlli o anche se l'iscrizione era decaduta ed il reddito rimaneva lo stesso rimanevo comunque esente ed in regola? Grazie mille. Graziano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Graziano!
      Una volta decaduta l'iscrizione al centro per l'impiego, è decaduto automaticamente anche il diritto all'esenzione dal ticket, quindi quando gli uffici competenti della ASL se ne accorgeranno ti richiederanno il pagamento dei ticket dovuti.-

      Elimina
  20. Buonasera. volevo approfittare della Sua competenza per un chiarimento se possibile: Donatore di sangue con esenzione T01. Oltre ad esami ematologici di laboratorio (credo non tutti però), esistono altre forme di esami/accertamenti diagnostici con tale esenzione (es. ecografie, risonanze, Ecg, etc.)? Grazie anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Attilio!
      Purtroppo NO!
      DONATORI DI ORGANI
      Esenzione T01:
      Prestazioni specialistiche correlate all’attività di donazione (ex art. 1 comma 5 lett. c del D.Lgs. 124/1998).-

      Elimina
  21. Buongiorno,
    sottopongo un quesito che non sono riuscito a risolvere da solo.
    L’esenzione prevista a favore degli invalidi civili (67-99% codice C03), si estende anche ai familiari fiscalmente a carico?
    Le sarei grato per un risposta.
    Saluti
    Gennaro Vertaglia

    RispondiElimina
  22. Dimenticavo.......Regione Campania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gennaro!
      Purtroppo NO!
      L'esenzione dal ticket è estesa ai familiari a carico solo se viene riconosciuta per reddito e non per invalidità.-

      Elimina
  23. Buongiorno Gianfranco,
    Purtroppo è venuto a mancare mio papà, e mia madre era a suo carico come lo ero io. Volevo sapere se ci spetta l'esenzione e02. La situazione familiare è la seguente:
    Mia mamma non lavora, io ero a carico di mio padre. mia mamma può chiedere l'esenzione? Hai scritto nei post precedenti che si fa fede al reddito dell'anno precedente, noi che reddito dobbiamo mettere, non penso quello di mio papà dell'anno scorso visto che è deceduto. Quindi penso che il reddito dovrebbe essere zero. Cmunque il reddito di mio padre mi sembra era fra 15 e 16 mila euro.
    In attesa ti ringrazio per la risposta che mi darai.
    Mi dimenticavo, c'è anche mio fratello che abita con noi ma ha un suo reddito e fa il 730 per conto suo, mia madre deve chiedere l'esenzione solo per lei e per me, giusto senza considerare il reddito di mio fratello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno, aggiungo un'altra cosa: qua mia madre prenderà la pensione ai superstiti, cambia qualcosa? Risulta sempre disoccupata, vero?

      Elimina
    2. Ciao Lucia!
      Purtroppo NO!
      Non avete diritto all'esenzione dal ticket ne Tu ne Tua madre, perché il termine "disoccupato" per l'esenzione E02) è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

      Elimina
    3. Però la domanda di esenzione potrei farla a nome mio? E se si devo mettere il reddito anche di mio padre? Spero di no.
      Grazie comunque per la risposta

      Elimina
    4. Ciao Lucia!
      Purtroppo NO!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket, tu risulti "inoccupata" e non "disoccupata", quindi non ne hai diritto.-

      Elimina
    5. Buongiorno Gianfranco, ma se mi iscrivo nelle liste di collocamento posso fare la richiesta di esenzione?
      Se no non posso farla mai, prima devo essere assunta poi licenziata etc etc... Quindi ripeto se mi mi scrivessi nelle liste di disoccupazione posso fare la domanda di esenzione tiket? Se si che reddito mettere visto che mio padre è venuto a mancare

      Elimina
    6. Ciao Lucia!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket, il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

      Elimina
  24. Salve Gianfranco, le scrivo per avere un'informazione.
    Sono pensionato con a carico la moglie,in base al reddito abbiamo l'esenzione E01,con questa esenzione pago ogni volta due euro per la ricetta e un euro e cinquanta per ogni medicinale prescritto. inoltre mia moglie e' affetta da ipertensione,quindi patologia cronica.Mi chiedo e le chiedo perché pago questo tiket che secondo me non dovrei pagare.Per gli esami di laboratorio pago dieci euro.La mia regione e' la campania.Grazie mille attendo risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Non capisco quindi il motivo per cui tu debba pagare due euro o un euro e cinquanta, ti consiglio pertanto di rivolgerti alla sede ASL di zona per richiedere i chiarimenti del caso.-

      Elimina
  25. Buonasera avvocato, gentilmente volevo sapere un informazione da novembre 2016 sono assunto par time, mia moglie e disoccupata ed fino a febbraio 2018 il mio reddito isee è zero ma al caf mi dicono che non ho diritto più a l'esenzione E02, secondo voi e vero? Grazie mille aspetto vostre notizie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo SI!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Significa che si ha diritto all'esenzione dal ticket solo se si è disoccupati, quindi il diritto cessa alla ripresa di un'attività lavorativa anche se part-time.-

      Elimina
    2. Ciao Gianfranco, anche mia moglie è disoccupata però lavoro io e abbiamo un reddito di 7000 euro, molto al di sotto di 11362. Perchè mia moglie non può l'esenzione del ticket visto che è disoccupata e siamo sotto la soglia del reddito?
      Oppure devono essre senza lavoro tutti e due i coniuge, però questo la legge non lo specifica. Da qui il mio dubbio, mia moglie disoccupata reddito sotto la soglia e non capisco perche non può avere l'esenzione.

      Elimina
    3. Ciao Luciano!
      Purtroppo per il diritto all'esenzione dal ticket devono essere disoccupati entrambi i coniugi, anche se effettivamente la normativa non è troppo chiara in merito!

      Elimina
  26. Buongiorno Avvocato,io disoccupato e il mio nucleo familiare mia moglie disoccupata e mia figlia 15 anni,abbiamo esenzione EO2.Mia moglie da luglio 2017 gli è stato accreditato l'assegno di invalidità + accompagnamento INPS.La mia domanda adesso perdiamo l'esenzione E02 perchè mia moglie guadagna oppure no?
    Cordiali saluti,grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      La pensione di invalidità civile e l'indennità di accompagnamento non costituiscono reddito, quindi sono ininfluenti ai fini del diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  27. Buongiorno Gianfranco volevo chiederti un parere anche se con questo forum non è attinente. Nella casa di mia madre è caduto parte del soffitto per infiltrazione d'acqua dal tetto(siamo all'ultimo piano).Siccome l'assicurazione non prevede questo tipo di danno, cosi mia madre ha fatto causa al condominio. Mia madre ha il 66.66% di possesso+il diritto di abitazione e abita da sola, mentre il 33.33% lo dividiamo noi 7 figli e abitiamo ognuno nella propria abitazione. La domanda è questa: E' normale che l'avvocato ha voluto tutti i nostri codici fiscali è ha voluto sapere la nostra quota di possesso? Visto che mia madre abita da sola e ha il diritto di abitazione non bastava solo lei a fare la causa? Sicuramente vinceremo la causa, ma se dovessimo perderla, pagherà i danni solo mia madre o anche noi, anche se non abitiamo con lei e addirittura due miei fratelli sono in un'altra regione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è normale!
      Infatti per legge fa fede la proprietà, a prescindere quindi da chi ha il diritto di abitazione, e questo significa che nel bene e nel male dovrete rispondere tutti in base alla percentuale di proprietà di ciascuno.-

      Elimina
  28. Salve dott.
    Mi chiamo Nello
    E volevo un chiarimento:
    Mia madre ha l'esenzione e02 avendo un reddito suo inferiore a 8000 euro,
    Però nel nucleo familiare c'è mio fratello che è marittimo ed ha un suo reddito...
    Mia ha sempre diritto all' esenzione e02?
    Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
  29. Ho dimenticato di scrivere madre nell'ultima parte.....
    E che ha diritto all' esenzione e02 in quanto disoccupata/licenziata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nello!
      SI!
      Tua madre ha comunque diritto all'esenzione dal ticket E02 a prescindere quindi dal reddito di suo figlio, anche se convivente.-

      Elimina
  30. Buonasera Avv., ho letto dal forum alla voce Aniello Maisto:Mia madre ha l'esenzione E02 avendo un reddito suo inferiore a 8000 euro. Come può avere esenzione EO2 ? Le faccio questa domanda perchè mi è arrivato una riscossione asl 2012.Poichè quando feci domanda per E02 il mio isee 2011 era zero.Nell'anno 2012 ho lavorato per 2 mesi settembre e ottobre e dalla verifica Asl è uscito il periodo lavorativo.Quindi il mio reddito non ha superato gli 8000?Non avevo sempre diritto all'E02 , io e la mia famiglia? Il periodo lavorativo non era per isee 2012 come feci?.Perchè adesso dicono che devo pagare? Scusi adesso sono confuso.
    Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.-
      Il reddito di riferimento è quello dell'anno precedente e non c'entra con l'ISEE, e l'esenzione non spetta per i periodi di rioccupazione anche se di breve durata, in quanto non si è più disoccupati.-

      Elimina
  31. Ottenuto esenzione ticket 2 anni inconsapevole senza averne diritto cosa devo fare i cosa mi aspeta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non devi fare nulla!
      Nel tuo caso, quando la ASL della tuo zona di residenza ne verrà a conoscenza confrontando la tua autocertificazione con quello che risulterà all'Agenzia delle Entrate, ti richiederà indietro le somme che non hai pagato ma che avresti dovuto pagare.-

      Elimina
  32. Buongiorno Dott Censori,il mio caso e E90 Nel 2011 lo otenuto per 2 mesi. puoi nel 2012 lo otenuto di nuovo con un redito 23000 mila euro di 2011 mio e di mio marito cosa mi aspeta,cosa devo fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per beneficiare dell'esenzione E90, E91, E92 per l'anno 2017 è necessario presentare l'autocertificazione e acquisire il relativo attestato, che ha validità fino al 31 dicembre 2017.-

      Elimina
    2. quanti anni se puo ottenere E90 come disocupato con propria immediata disponibilita al centro per limpiego nel mio caso avevo diritto

      Elimina
    3. Potrai ottenere l'esenzione dal ticket fino a quando conserverai l'iscrizione al centro per l'impiego come disoccupato.-

      Elimina
  33. Buonasera Avv.....Mi sono trovato con un esenzione ticket falsa nell'anno 2013 , senza averne attenzione di truffa cosa posso fare ,sono disperato.Lo scoperto qualche giorno fa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Davide!
      Non devi preoccuparti più di tanto, perché eventualmente verrai chiamato a restituire alla ASL le quote di ticket dovute ma non pagate.-

      Elimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.