martedì 2 aprile 2013

Esenzione dal Ticket anno 2013

Sono molti i cittadini che sono esentati dalla quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Le modalità di esenzione sono diverse, per specifiche condizioni e per categorie di cittadini:

Esenzione ticket per donne in gravidanza

L'esenzione è limitata alle prestazioni previste dal D.M. 10-09.98: Tutela della maternità.-
L'esenzione per gravidanza è ottenibile se muniti del tesserino rilasciato dai Servizi della ASL (es. Consultori familiari) della ASL.-

Esenzione per reddito e/o per fasce di età

E' esenzione totale e riguarda:
  • Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro nell'anno fiscale precedente
  • Disoccupati e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro (incremento a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico)
  • Titolari di assegno (ex pensione) sociale, e loro familiari a carico
  • Titolari di pensioni al minimo, con più di 60 anni e loro familiari, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulterori 516 euro per ogni figlio a carico.-
Il diritto all'esenzione dal pagamento del ticket, per fasce di età e/o per reddito (il reddito va inteso lordo ed è riferito all'anno fiscale precedente) deve essere autocertificato dal cittadino (o in caso di impossibilità da un suo familiare) sul retro della ricetta e al momento della fruizione delle prestazioni.-
Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

Esenzione per invalidità

L' esenzione totale riguarda:
  • Invalidi di guerra titolari di pensione diretta vitalizia dalla 1a alla 5a categoria
  • Invalidi civili al 100%
  • Invalidi civili superiori ai 2/3
  • Minori di 18 anni con indennità di frequenza o di accompagnamento (legge 289/90)
  • Ciechi e sordomuti
  • Grandi invalidi per servizio 1a categoria invalidi per servizio dalla 2a alla 5a categoria
  • Grandi invalidi per lavoro
  • Invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3 (dal 67% al 100%)
Esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status:
  • Invalidi di guerra dalla 6a alla 8a categoria
  • Invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa inferiore ai 2/3
  • Invalidi per servizio dalla 6a alla 8a categoria
  • Infortunati sul lavoro, cittadini affetti da malattie professionali
Il tesserino di esenzione del ticket per invalidità (tesserino giallo a validità annuale) viene rilasciato presso gli appositi sportelli A.SL. dietro presentazione di un documento di riconoscimento valido, del codice fiscale, del documento di iscrizione al S.S.N. e della documentazione inerente la specifica patologia.-

Esenzione per patologie croniche e/o invalidanti

Esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o staus, riguarda cittadini riconosciuti affetti da particolari patologie croniche ai sensi del D.M. 28.05.99 n. 329.
Il Tesserino di esenzione ticket per i cittadini affetti da patologie croniche e/o invalidanti (tesserino giallo a validità annuale), viene rilasciato presso gli sportelli A.S.L. presentando: documento di identità valido, codice fiscale, Documento di iscrizione al S.S.N., certificazione specialistica, attestante la patologia, rilasciata da strutture sanitarie pubbliche o accreditate (presidi ospedalieri o poliambulatori)

Esenzione ticket per patologie rare

Esenzione limitata a: indagini finalizzate all'accertamento delle malattie rare e indagini genetiche sui familiari dell'assistito, eventualmente necessarie per la diagnosi di malattia rara di origine genetica, effettuate presso i presidi della Rete; tutte le prestazioni appropriate ed efficaci per il trattamento ed il monitoraggio della malattia già accertata e per la prevenzione degli ulteriori aggravamenti. Cittadini riconosciuti affetti da malattie rare.
Il tesserino di esenzione ticket per i cittadini affetti da patologie rare (tesserino giallo a validità annuale) viene rilasciato a vista, presso gli sportelli A.S.L. presentando la seguente documentazione: documento di riconoscimento valido, codice fiscale, documento d'iscrizione al S.S.N., certificazione rilasciata dei Centri della rete per le malattie rare o da strutture sanitarie pubbliche o accreditate.-

Altre esenzioni

  • Cittadini affetti da HIV o sospetti di esserlo, (cittadini danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati)- esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status
  • Donatori di sangue – esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione
  • Donatori di organi e tessuti – esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione e alle prestazioni finalizzate al controllo della funzionalità dell'organo residuo
  • Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e deportati dai campi di sterminio – esenzione totale
  • Cittadini sottoposti a restrizione delle libertà (D.lgs. n. 230 del 22.06.99) – esenzione totale
  • Giovani al di sotto dei 18 anni che si avviano all'attività sportiva agonistica nelle società dilettantistiche – esenzione limitata all'accertamento dei requisiti d'idoneità
  • Prevenzione dei tumori femminili e del colon – retto – prevenzione dei tumori in età giovanile in soggetti a rischio (+ di 45 anni) (L. n. 388 del 23.12.2000) – esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status
  • Cittadini esenti per malattie croniche e rare che devono essere inseriti nelle liste d'attesa per il trapianto – esenzione limitata alle prestazioni necessarie all'iscrizione nelle liste d'attesa

Decreto legge n. 98 del 15 luglio 2011

Nuovi ticket
A partire dalla data di entrata in vigore del provvedimento vengono introdotti i seguenti ticket:
10 euro - Specialistica e diagnostica (visite specialistiche e analisi mediche, da cui sono esenti gli anziani e gli affetti da particolari patologie
25 euro - Codice bianco al pronto soccorso
10 euro - Facoltativo per le regioni sulle ricette
Le regioni (che già hanno applicato forme di compartecipazione per queste prestazioni) possono evitare l'applicazione dei ticket mediante il ricorso a fondi propri o ad altre differenti forme di compartecipazione.-
Saranno le regioni che presentano situazioni di disavanzo a dare applicazione ai ticket, mentre quelle “virtuose” si avvarranno di mezzi propri, risparmiando i cittadini.- 


Le Tipologie di esenzione per reddito da riportare nella ricetta sono le seguenti:
(ai sensi dell'art. 8 comma 16 della legge 537/1993 e successive modificazioni ed integrazioni)
E01 = Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro.-
E02 = Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.-
E03 = Titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico.-
E04 = Titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.- 

DAL 1 GENNAIO 2013 ENTRANO IN VIGORE LE ESENZIONI REGIONALI

E13: lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni straordinaria, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga, in contratto di solidarietà difensivo, in mobilità, e loro familiari a carico, con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale o indennità, non superiore ai massimali mensili previsti dalla Circolare INPS n. 20 dell’8.2.2012.
I cittadini interessati a queste nuove esenzioni sono tenuti ad autocertificarsi presso l’ASL di competenza territoriale che rilascerà la relativa attestazione.
Non sono modificate le altre esenzioni, sia regionali che nazionali. In particolare permane l’esenzione E02, relativa a disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito lordo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.
Si ricorda che l'autocertificazione perde immediatamente validità al cessare delle condizioni in essa dichiarate.Si precisa che saranno svolti i dovuti controlli sulla veridicità delle dichiarazioni presentate dai cittadini. 



Elenco delle esenzioni totali ticket

C01: Invalidi civili al 100% di invalidità senza indennità di accompagnamento (ex art.6 comma1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C02: Invalidi civili all 100% di invalidità con indennità di accompagnamento (ex art.6 comma1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C03: Invalidi civili con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 99% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C04: Invalidi civili < di 18anni con indennità di frequenza ex artt.1 Legge n.289/90 (ex art.5 comma 6 del D.Lgs n.124/98)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C05: Ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi - con eventuale correzione - riconosciuti dall’apposita Commissione invalidi Ciechi Civili - ai sensi dell’art.6 comma 1 lett.f del D.M.01.02.1991
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C06: Sordomuti (da intendersi coloro che sono colpiti da sordità dalla nascita o prima dell'apprendimento della lingua parlata)-ai sensi dell'art. 6 comma 1 lett. f del D.M. 01/02/1991(ex art. 7 Legge n. 482/68 come modificata dalla Legge n. 68/99)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
E01: Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
E02: Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
E03: Titolari di assegno (ex pensione) sociale – e loro familiari a carico - (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
E04: Titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
F01: Prestazioni a favore dei detenuti ed internati (ex art. 1 comma 6 del D.Lgs 22/06/1999, n.230)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche
G01: Invalidi di guerra appartenenti alla categoria dalla 1^ alla 5^ titolari di pensione diretta vitalizia e deportati in campo di sterminio (ex art.6 comma1 lett.a del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A. Tutti i cittadini in questa categoria hanno inoltre diritto di ritirare gratuitamente i medicinali appartenenti alla classe C su prescrizione del medico che ne attesti la comprovata utilità.
L01: Grandi invalidi del lavoro – dall’80% al 100% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.B del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
L02: Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 79% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.b del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci.
S01:Grandi invalidi per servizio appartenenti alla 1^cat.- titolari di specifica pensione (ex art.6 comma1 lett.c del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
S02: Invalidi per servizio appartenenti alla cat. dalla 2^ alla 5^ (ex art.6 comma1 lett.c del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
V01: Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata (ex art. 15 L. n.302/90; art. 5 comma 6 del D.Lgs. 124/1998); vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice con invalidità < 80% e loro familiari (ex art. 9 della l. 206/2004), vittime del dovere e familiari superstiti (ex. DPR 7luglio 2006, n. 243)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A. Tutti i cittadini in questa categoria hanno inoltre diritto di ritirare gratuitamente i medicinali appartenenti alla classe C su prescrizione del medico che ne attesti la comprovata utilità.-

Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito “www.cgil.it
Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

Gianfranco Censori

82 commenti:

  1. Buonasera,
    volevo chiederle quale esenzione mi spetta avendo un contratto part-time ed un reddito lordo di 7940 euro. (vedova con due figli minori e casa in affitto).
    Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non essendo disoccupata non hai diritto ad alcun tipo di esenzione dal ticket.-

      Elimina
    2. Salve,vorrei sapere che tipo di esenzione posso avere disoccupata con tre gemelline di 2 anni sono a carico di mia mamma e anche le mie figlie ha un redito di 4600€ annui
      Grazie in anticipo ��

      Elimina
    3. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  2. Buongiorno Sig. Censori sono in cassa straordinaria percepisco quello che dice la circolare inps n.20 del 8.2.2012 cioè la prima fascia (quella bassa) il figlio a carico, però la moglie lavora x un reddito lordo di circa 7.000€ annuo .
    1)visto che la moglie lavora mi si aspetta l'esenzione E13 ?
    2)Se la moglie non lavorava mi si aspettava l'esenzioneE13?
    Le sarei grato se mi risponde a questi 2 punti .

    La ringrazio molto e le porgo i miei saluti, e complimenti x il suo blog. Giancarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per i complimenti!
      Esenzione E13:
      Lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni straordinaria, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga, in contratto di solidarietà difensivo, in mobilità, e loro familiari a carico, con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale o indennità, non superiore ai massimali mensili previsti dalla Circolare INPS n. 20 dell’8.2.2012.-
      Nel tuo caso, Tu hai quindi diritto all'esenzione E13, mentre Tua moglie se lavora non è a Tuo carico quindi non ha diritto all'esenzione.-

      Elimina
    2. la ringrazio, ma x l'esenzione si fa riferimento a l'anno precedente, visto che nel 2013 ho lavorato.

      Elimina
    3. chiedo lumi anche x mio figlio che è a carico mio, gli si aspetta l'esenzione?
      nuovamente molte grazie. Giancarlo

      Elimina
    4. telefonato stamani in regione Piemonte x i cassintegrati non c'è l'esenzione, mentre la regione Lombardia si

      Elimina
    5. Purtroppo in questo caso allora il problema del''anno di riferimento del reddito e dell'eventuale estensione ai familiari non si pone.-

      Elimina
    6. Comunque i suoi suggerimenti sono molto preziosi, sarebbe opportuno rettificare la scheda su esenzione E13 che, non tutte le regioni hanno un budget x consentire l'esenzione ai cassaintegrati. cordiali saluti Giancarlo

      Elimina
    7. Ciao Giancarlo!
      Ti ringrazio per i complimenti!
      Riguardo all'esenzione E 13 la scelta è voluta, nel senso che chi risiede in una regione che non mette in preventivo un badget per consentire l'esenzione ai cassintegrati deve sapere che è discriminato e quindi con chi deve prendersela.-

      Elimina
  3. Buongiorno signor censori , non mi e chiaro se possiedo o no i requisiti per avere per l 'esenzione E02. Mi sono licenziata dopo il periodo di congedo per maternità al nono mese di vita del mio bambino , mi sono iscritta ad un centro per l 'impiego e fatta domanda di disoccupazione (come previsto dalla legge in merito alla maternità )rientro anche negli €8200 di tetto per rientrare nella E02 . Alla asl della mia città non hanno saputo darmi una risposta esaustiva e mi hanno liquidata dicendo che l 'esenzione spetta ai soli licenziati e non a chi si è dimesso spontaneamente. É veramente cosi ?grazie in anticopo
    Una mamma speranzosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente NO!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
      Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-
      Nel tuo caso poi, le dimissioni presentate entro l'anno di vita del bambino sono parificate per legge al licenziamento, e danno infatti diritto all'ASPI quindi Ti consiglio di ritornare alla ASL per chiarire la questione.-

      Elimina
    2. La ringrazio per la risposta, anch'io supponevo di rientrare nei requisiti per la E02 ,in oltre al patronato dove mi sono rivolta per la disoccupazione mi avevano informato a tal riguardo e quando l 'ho fatto presente alle operatrici della asl mi hanno risposto che i patronati non sanno n iente in merito ad esenzioni e che essere considerata disoccupata dopo le dimissioni spontanee entro l 'anno del bambino non mi da diritto a chiedere l 'esenzione.tutto questo ovviamente molto scocciate. Dove posso trovare la documentazione ufficiale per non andare a mani vuote ?complimenti per l 'efficenza e l 'efficacia del suo blog !!

      Elimina
    3. Tu non devi presentare alla ASL alcuna documentazione ma devi semplicemente compilare il modulo di domanda di esenzione dal ticket che devono metterti a disposizione, allegando l'iscrizione al centro per l'impiego come disoccupata, e pretendere una risposta scritta e quindi motivata in caso di diniego.-

      Elimina
  4. Buongiorno, l'anno scorso dopo essermi iscritta al centro per l'impiego come disoccupata mi sono recata all'asl per richiedere l'esenzione E12..
    Nessun problema, fino a quando non mi è stato proposto di lavorare con un contratto determinato intermittente "o a chiamata".
    La mia domanda è: La mia esenzione è ancora valida?
    La ringrazio anticipatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione dal ticket E12_
      I disoccupati iscritti agli elenchi anagrafici dei centri per l'impiego, esclusivamente se il relativo reddito familiare risulti pari o inferiore a 27.000 Euro/anno, ed i familiari a loro carico per il periodo di durata di tale condizione.-
      La Tua esenzione sarà valida fino a quando conserverai lo stato di disoccupato, cioè l'iscrizione al centro per l'impiego, il tutto dipende quindi dall'effettiva attività lavorativa.-

      Elimina
  5. Buona sera, avrei gentilmente bisogno di un'informazione. Sono iscritta al centro per l'impiego perche' disoccupata da 4 anni e proprio oggi ho rinnovato lo stato occupazionale. Convivo con un uomo e non abbiamo figli. Il suo reddito è superiore ai 27.000 euro. Ho diritto all'esenzione del ticket sanitario? La ringrazio anticipatamente Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gorgia!
      Purtroppo NO!
      Dopo 4 anni di iscrizione al centro per l'impiego il Tuo stato è cambiato da disoccupata a inoccupata, quindi non hai più diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
    2. Buona sera dottore, mi scusi se la disturbo ancora. Stamattina sono andata all'Asl con il foglio che mi hanno rilasciato al centro per l'impiego e il certificato con l'esenzione me l'hanno rilasciato!!!! Come mi devo comportare? Non hanno prestato attenzione a ciò che c'era scritto? Grazie

      Elimina
    3. Ciao Giorgia!
      Purtroppo siccome la normativa non è chiara ogni ASL la interpreta a modo proprio, ti consiglio quindi di ritornare alla Tua ASL per precisare che sei disoccupata da 4 anni ed avere quindi la conferma che hai ancora i requisiti per l'esenzione dal ticket.-

      Elimina
    4. Buongiorno dottore, sono appena tornata dall'Asl e mi hanno detto che per loro la normativa è chiarissima. Mi hanno stampato un foglio dove è riportato questi: E’ considerato disoccupato il cittadino con più di 14 anni di età che ha perso il posto di lavoro, è in cerca di lavoro ed è iscritto all’ufficio per l’impiego. La condizione di disoccupazione deve risultare al momento della fruizione della prestazione. Non ha rilievo la durata del periodo di disoccupazione. Non è considerato disoccupato chi è in cerca di prima occupazione e quindi per loro ho diritto all'esenzione. Grazie. Giorgia

      Elimina
    5. Ciao Giorgia!
      OK!
      Perfetto!
      In questo caso non hai di che preoccuparti!

      Elimina
  6. Salve! Io sono trombofiliaca.. Eterozigota! Ho diritto al tesserino di esenzione ticket???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Tu hai diritto all'esenzione per patologia (RDG020) !
      Infatti l'esenzione è prevista per malattie rare relative alle alterazioni trombofiliche.-

      Elimina
  7. dottor censori,le volevo chiedere x avere l esenzione del tichet x reddito cosa devo fare nella mia situazione attuale le spiego,siamo moglie e marito soli mia moglie percepisce 270 euro x invalidità 75x100,io invalido al 100x100 con accompagno in possesso di sentenza giudice da lavoro,retribuito sia x l uno che x l altra,mia moglie disoccupata,io fino a maggio di corrente anno ho lavorato a part taime con la legge 68 mi sono dimesso per accravarsi della mia malattia,e per tutto questo mi spetta l esenzione del tichet perche ora risultiamo tutti e 2 disoccupati,se la risposta e si mi può dire che debbo fare,se la risposta e no mi può spiegare il motivo?grazie x la sua pazienza.buon giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Tu e Tua moglie avete avete quindi diritto all'esenzione dal ticket se rientrate per l'anno 2013 nei suddetti limiti di reddito (L'invalidità civile e l'indennità di accompagno non costituiscono reddito).-

      Elimina
  8. buon giorno,le chiedo per favore posso chiedere l esenzione totale del tichet per reddito pur avendo io mia moglie invalida al 76 per 100,e io 100 per 100 con accompagno essendo entrambi disoccupati? praticamente fanno cumulo questi soldi?grazie dell aiuto.buon giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Tu e Tua moglie avete avete quindi diritto all'esenzione dal ticket se rientrate per l'anno 2013 nei suddetti limiti di reddito (L'invalidità civile e l'indennità di accompagno non costituiscono reddito).-

      Elimina
  9. Salve dottore io ho esenzione e02 ma oggi mi e arrivata un verbale per mia figlia in qui dice che nel 2011 noi non avevamo diritto ma io in quell anno sono disoccupata e mio marito lavoro partaim e non supera gli 11mila circa ma mi anno detto che per avere diritto dobbiamo essere entrambi disoccupati bo non capisco nulla mi pu dare una delucidazione in merito anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna!
      Purtroppo è vero!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni).-

      Elimina
    2. buongiorno,volevo chiedere a quanto ammonta il verbale,grazie

      Elimina
    3. Ciao Anna!
      Se nel 2011 non avevate diritto all'esenzione dal ticket, la ASL vi richiederà indietro l'importo totale dei ticket usufruiti nello stesso anno.-

      Elimina
  10. Salve dottore volevo chiederle un informazione. Sono ilaria una giovane ragazza disoccupata. .e non sono più a carico dei miei genitori dall anno 2013. Volevo sapere se posso fare ora la domanda dell esenzione del ticket oppure devo aspettare a gennaio 2015?? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria!
      Se sei disoccupata e rientri nei limiti di reddito, la domanda di esenzione dal ticket puoi presentarla anche subito, altrimenti devi attendere fino all'anno prossimo.-

      Elimina
  11. Salve dottore volevo chiedere delle delucidazioni sull'esenzione E02. Oggi è arrivato a mia mamma ( lei capo famiglia) un verbale dell'ASL che attesta che nel 2011 non aveva diritto all'esenzione perchè occupata. L'unico lavoro svolto è stato 3 ore settimanali in una mensa scolastica regolarmente assunta ma il reddito non supera la soglia consentita dalla legge.A carico ci siamo io e mia sorella maggiorenni ma disoccupate. Il verbale è da pagare???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel periodo di occupazione, anche se di breve durata, l'esenzione andava sospesa, quindi se sono state richieste delle prestazioni sanitarie proprio in quelle 3 settimane di lavoro purtroppo il verbale è da pagare.-

      Elimina
  12. Salve dottore, vorrei sapere qual è la differenza tra l'esenzione età/reddito ossia per persone di età superiore ai 65 anni, con un reddito complessivo del nucleo familiare inferiore ai 36.151,98 euro e quella relativa ai titolari di pensione minima con più di 60 anni il cui nucleo familiare ha un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro incrementato 11.362,05 euro in presenza di coniuge a carico e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico. Mi sembra di capire che in ogni caso al compimento del 65° anno di età se non si supera i 36.151,00 euro di reddito chiunque può essere esente. è corretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      E' corretto!
      In ogni caso al compimento del 65° anno di età, se non si supera i 36.151,98 euro di reddito, chiunque può essere esente da ticket.-

      Elimina
    2. Chiunque? anche se fa parte di un nucleo familiare che comprende altre persone che usufruiscono dell' esenzione per patologie o per età/reddito? Grazie mille per la cortese risposta.

      Elimina
    3. SI!
      Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  13. Gentile sig. Censori,

    anch'io vorrei essere certa se posso usufruire dell'esenzione E02. Mio marito ha la partita IVA e il reddito non supera 9mila euro, io sono dissoccupata da settembre, dopo un lavoro part time, mi sono iscritta disoccupata e abbiamo una bambina di 14 mesi a cui le ho fatto l'esenzione E01. In questa situazione, posso io usufruire dell'esenzione? Per l'uffucio competente (ASL) non potrei richiederla, mi ha mandata al CAF per sapere qualcosa in più e per il CAF posso, per il mio medico curante pure, ma il signore dell'ASL mi parla di reddito riferito al nucleo famigliare e quindi per lui non posso. Io sinceramente non capisco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Tuo marito non è disoccupato ma ha una partita IVA, quindi a prescindere dal suo reddito, non hai diritto all'esenzione dal ticket E 02.-

      Elimina
    2. La ringrazio.

      Elimina
  14. Gent.mo dott Censori,
    Volevo un suo parere in merito alla mia situazione.
    La mia famiglia è formata da mio padre 65anni, pensionato, reddito nucleo familiare inferiore a 360000€ ed ha l'esenzione E01; mia madre casalinga ancora non ha compiuto 65anni, io e mio fratello lavoriamo ma non superiamo rispettivamente 8000€ di reddito all'anno e abbiamo la 407.
    Siamo tutti a carico di mio padre il quale presenta dichiarazione per tutta la famiglia.
    All'ASL di Messina hanno risposto che solo mio padre ha diritto all'esenzione perche 65enne mentre tutti gli altri componenti della famiglia non hanno diritto a niente quindi paghiamo il tichet.
    Poi pero un CAF mi ha detto che spetta a tutti l'esenzione in quanto io e mio fratello disoccupati quindi codice E02 e da fare richiesta singola inserendo poi come componenti familiari i genitori, mentre mio padre esenzione E01da fare richiesta insieme a mia madre.
    A questo punto vorrei capire chi ha l'esenzione.
    Grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo hanno ragione alla ASL e quindi ha diritto all'esenzione dal ticket solo Tuo padre, in quanto Tu e Tuo fratello lavorate anche se non superate il limite di reddito e pertanto non siete disoccupati, mentre Tua madre per l'esenzione dovrà attendere il compimento dei 65 anni d'età.-

      Elimina
  15. G.le dottore mio marito e n cassaintegrazione da 2 mesi posso recarmi all'asl x una rettifica del codice o devo aspettare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se rientrate nel limite di reddito puoi recarti alla ASL anche subito per la rettifica del codice di esenzione dal ticket.-

      Elimina
  16. Buonasera Dottore, sono un impiegata part time (15 ore settimanali). Posso usufruire dell'esenzione E02 come disoccupata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Con un rapporto di lavoro in essere non hai diritto all'esenzione dal ticket E02 come disoccupata.-

      Elimina
    2. Mi scusi ancora, prima ero impiegata full time ed adesso part time (15 ore sett) quindi pensavo avessi lo stato di disoccupazione non superando le ore settimanali!

      Elimina
    3. Purtroppo NO!
      Per il diritto all'esenzione dal ticket è necessaria una cessazione del rapporto di lavoro, e non una riduzione dell'orario di lavoro.-

      Elimina
  17. buonasera Dottore , allo stato risulto essere disoccupata e senza alcun reddito da lavoro , per ottenere l esenzione dei ticket , come posso fare e a chi devo rivolgermi premesso che appartengo alla regione sicilia , penso di avere diritto all ' assistenza sanitaria ..grazie michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Se rientri nei parametri di legge per richiedere l'esenzione devi rivolgerti alla ASL della Tua zona di residenza.-

      Elimina
  18. Salve dottore, avrei una domanda: sono disoccupata ormai da 14 mesi e in questo periodo ho sempre pagato il ticket credendo che non potessi usufruirne perchè faceva fede il reddito dell'anno precedente, essendo ancora disoccupata posso richiedere l'esenzione? il mio reddito è stato quello della disoccupazione (non supera i 4500€) vivo con mio fratello invalido 100%che percepisce un assegno di circa 250€ mese. cosa posso fare se posso come devo fare per avere l'esenzione? mi devo recare alla asl, con quali documenti? la ringrazio in anticipo e colgo l'occasione per ringraziarla del suo prezioso lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai fini dell'esenzione dal ticket per quest'anno fanno fede i redditi del 2013, mentre i redditi del 2014 faranno fede solo l'anno prossimo.-
      Se rientri nei parametri di legge per richiedere l'esenzione devi rivolgerti alla ASL della Tua zona di residenza con l'ultimo CUD o l'ultima dichiarazione dei redditi ed ovviamente con la tessera sanitaria.-

      Elimina
  19. Buongiorno Dottore,
    Sono Sofia, sono in gravidanza, vorrei sapere se mi spetta qualche tipo di esenzione essendo in stato interessante. Io non lavoro, ho 30 anni, non ho mai lavorato, mio marito lavora e di reddito annuale ha circa 19000€. La ringrazio per la disponibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sofia!
      Esenzione ticket per donne in gravidanza
      L'esenzione è limitata alle prestazioni previste dal D.M. 10-09.98: Tutela della maternità.-
      L'esenzione per gravidanza è ottenibile se muniti del tesserino rilasciato dai Servizi della ASL (es. Consultori familiari) della ASL.-

      Elimina
  20. Salve ho una esenzione per invalidita' civile 70% (permanente non rivedibile) ,riguardo ai farmaci sono esente o non esente? Sulle vecchie ricette di colore rosso (Asl Regione Campania) trovavo apposto sempre il codice di esenzione ora trovo scritto Non esente.Cosa è successo? Il mio medico di base dice che sono esente per visite mediche ed esami strumentali ed io francamente non ci sto capendo molto.Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le persone che sono riconosciute invalide civili, del lavoro o di servizio, hanno diritto a non pagare o a pagare in forma ridotta, secondo le disposizioni delle singole Regioni, i ticket delle spese mediche e sanitarie.In base alla percentuale d'invalidità, sono identificate delle classi di difficoltà, cui corrispondono diversi livelli d'esenzione:
      - difficoltà lievi, corrispondenti ad invalidità comprese tra il 33,3 per cento e il 66,6 per cento (da 1/3 a 2/3), per la fruizione dell'assistenza protesica;
      - difficoltà medio-gravi, corrispondenti ad invalidità comprese tra il 66,6 per cento e il 99 per cento, per l'esenzione anche dalla partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie;
      - difficoltà gravi, corrispondenti ad invalidità pari al 100 per cento, ai fini dell'esenzione dal pagamento della quota fissa sulla ricetta e dal ticket sulle cure termali.

      Elimina
  21. son Marco vorrei sapere le differenze tra E01 ed E05 regionale grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01 =
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro.-
      Esenzione E05.
      Nello stesso modo continueranno ad essere valide tutte le altre forme di esenzione totale o parziale dalla spesa farmaceutica, attualmente in vigore, come quelle rilasciate agli invalidi o per patologia. A tutti questi dal primo gennaio si aggiungerà un nuovo codice di esenzione, valido solo per i farmaci:
      Soggetti compresi nella fascia di età 7-64 anni appartenenti a nuclei familiari con reddito complessivo riferito all’anno precedente inferiore a 36.151,98 euro, vale a dire i soggetti che non hanno diritto all’esenzione per reddito sulla specialistica ambulatoriale ma che rientrano nel limite di reddito previsto per ottenere l’esenzione sulla farmaceutica.-

      Elimina
  22. Salve,
    io sono in mobilità in deroga e a inizio anno ho chiesto e ottenuto l'esenzione E02,
    a fine agosto mi sono sposata, posso ancora usufruire dell'esenzione dato che fa fede il reddito dell'anno precedente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Quando hai richiesto l'esenzione dal ticket hai attestato che eri nubile, che eri in mobilità in deroga, e che rientravi nei limiti di reddito, quindi essendo cambiato il Tuo stato civile non hai più i requisiti per l'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  23. Buonasera Sig. Censori.Mi sono accorta che per totale negligenza e disinformazione da parte mia ho usufruito negli anni 2013/2014 dell esenzione da ticket E90 per disoccupazione.Le spiego, dopo il mio licenziamento nel 2012 per caso recandomi a pagare un ticket presso la mia Usl l addetta alla riscossione mi ha detto che essendo dispoccupata e iscritta nelle liste di disoccupazione avrei potuto usufruire dell esenzione E90,al chè ho fatto richiesta e al momento nessuno mi ha parlatto di reddito questo anche x l anno successivo al momento del rinnovo l unico requisito chiesto era l isrizione nelle liste di disoccupazione. Oggi mi sono di nuovo recata alla Usl per il rinnovo dell anno 2015 e l impiegato mi ha chiesto se il reddito lordo del nucleo familiare superava 27.000 euro,nn essendo al corrente al momento ho detto no e mi ha rilasciato l esenzione. Mio marito in seguito mi ha invece informata che il ns reddito familiare supera la cifra richiesta. Adesso nn avendo i requisiti andrò a chiedere l annullamento dell esenzione ma per gli altri anni in cui ne ho usufruito come faccio?? e quali saranno le conseguenze?? La ringrazio per un eventuale risposta essendo davvero allarmata oltre che dispiaciuta per l accaduto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa che devi fare è quella di richiedere l'annullamento dell'esenzione dal ticket per l'anno 2015 comunicando che non rientri più nei limiti di reddito.-
      Per quanto riguarda gli anni 2013 e 2014, quando alla ASL si accorgeranno che hai usufruito di un'esenzione alla quale non avevi diritto, ti richiederanno indietro l'importo totale dei ticket che non hai pagato ma che avresti dovuto pagare.-

      Elimina
  24. salve,volevo sapere un'informazione io ho l'esenzione E 02 siccome dovrei fare il vaccino per l'epatite b lo pago?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Se il vaccino per l'epatite b ti viene prescritto dal tuo medico di famiglia, non devi pagare alcun ticket.-

      Elimina
  25. Buonasera! Volevo porle una domanda: ho 33 anni, mi sono accertato con la dichiarazione dei redditi 2014 in riferimento al 2013, che appunto nel 2013 ho dichiarato 3429 euro. Nel corso del 2014 ho lavorato nel mio negozio e a fine dicembre ho chiuso la mia attività, quindi all'inizio di Gennaio mi sono recato presso il centro per l'impiego iscrivendomi nella lista dei disoccupati. Ora vorrei sapere se posso chiedere l'esenzione E 02, dato che il reddito della mia famiglia nel 2013 non supera gli 8263 euro. Grazie per la con

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket (E 02) il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

      Elimina
  26. Gentile avvocato Censori:mia moglie invalida dal 2002 col 74% di invalidità e le era stata concessa la pensione di invalidità .La documentazione era stata inviata da un patronato all'usl.Dopo alcuni mesi la pensione non è stata più ricevuta da mia moglie sul c.c. bancario.Mi sono recato all'inps per saperne il motivo e mi hanno risposto perchè mia moglie non era stata registrata al collocamento.Io sapevo che mia moglie aveva lavorato in gioventù per alcuni anni alle dipendenze e quindi doveva avere il libretto.Tengo a precisare che nessuno ,ne il patronato al quale si era rivolta mia moglie ne nelle varie comunicazioni inviatele dall'inps era specificato l'eventuale motivo per il quale non sarebbe stata inviata più la pensione.Purtroppo mia moglie ha perduto circa 1300 euro Ha dovuto registrarsi al collocamento e fare un libretto di lavoro nuovo.Volevo fare una causa ma l'avvocato in un primo momento aveva detto si. successivamente mi ha detto di desistere dal farla in quanto ci sarebbe andato di mezzo il potronato per non avere messo al corrente mia moglie. Mia suocera è deceduta a maggio del 2014 e nella sua casa è stato trovato il vecchio libretto di lavoro di mia moglie.POsso fare qualcosa per poter recuperare almeno in parte la somma perduta? Inoltre potrei sapere se la somma era stata inviata e se si, chi l'aveva presa? la darei volentieri in beneficienza contro i tumori . GRAZIE di cuore. .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Dopo 10 anni ogni credito cade in prescrizione quindi devi metterti il cuore in pace e rassegnarti, a prescindere da quello che può essere successo nel 2002.-

      Elimina
  27. Buonasera avvocato ho un po' di confusione fra Isee e reddito complessivo,sono pugliese io e mia moglie siamo ultra sessantacinquenni con Isee pari a circa 25 mila euro ma reddito complessivo pari a circa 42mila euro.Abbiamo diritto alla esenzione tickets?Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Infatti l'esenzione dal ticket è riservata a soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro nell'anno fiscale precedente, e non conta quindi l'ISEE.-

      Elimina
  28. Salve.
    Vorrei sapere se la risonanza magnetica (RMI) rientra nella voce " esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione", ossia nelle attività per le quali un donatore di sangue è esente ticket. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione dal ticket:
      Donatori di sangue:
      Esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione.-
      Purtroppo NO!
      Non c'è un rapporto diretto tra la risonanza magnetica e l'attività di donazione di sangue.-

      Elimina
  29. Buongiorno! Ho bisogno di una risposta urgentemente! Nessuno riesce a chiarirmi..
    Praticamente disoccupata e a carico( se non sbaglio) di mia mamma da un pò .. Da settembre 2014 pero sto svolgendo un tirocinio formativo di 500 euro ovviamente senza contributi inps come da contratto.. Ho ancora l esenzione che per altro mi sta scadendo . A giorni ho una visita radiologica al braccio e vado con l'esenzione. Le mie domande sono:
    Sono in regola se vado con l'esenzione dato che svolgo un tirocinio?
    E tra un pò che scade l'esenzione per prestazioni mediche e quello per alcuni medicinali, devo andarlo a rinnovare ugualmente senza comunicare che svolgo un tirocinio o non mi spetta?
    Preciso che in famiglia siamo io e mia mamma e con un reddito, fino alla legge vecchia ,( perchè so che da gennaio cambierà tutto sull esenzione) minimo. Mia mamma non lavora e prende una pensione di reversibilità e io non ho reddito.

    Grazie mille .

    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Nel tuo caso quindi puoi rinnovare l'esenzione se rientri nei limiti di reddito.-

      Elimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  31. Buonasera spero che mi possa aiutare, io sono fiscalmente a carico di mio padre che è disoccupato iscritto alle liste e con esenzione e02. Volevo sapere se posso richiedere l esenzione anche io che lo scorso anno ho lavorato solo sei mesi con contratto di collaborazione per una retribuzione lorda di 4200€ totali e attualmente non lavoro ma non sono iscritta alla lista dei disoccupati . La ringrazio

    RispondiElimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.