martedì 2 aprile 2013

Esenzione dal Ticket anno 2013

Sono molti i cittadini che sono esentati dalla quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket). Le modalità di esenzione sono diverse, per specifiche condizioni e per categorie di cittadini:

Esenzione ticket per donne in gravidanza

L'esenzione è limitata alle prestazioni previste dal D.M. 10-09.98: Tutela della maternità.-
L'esenzione per gravidanza è ottenibile se muniti del tesserino rilasciato dai Servizi della ASL (es. Consultori familiari) della ASL.-

Esenzione per reddito e/o per fasce di età

E' esenzione totale e riguarda:
  • Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro nell'anno fiscale precedente
  • Disoccupati e loro familiari a carico, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro (incremento a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico)
  • Titolari di assegno (ex pensione) sociale, e loro familiari a carico
  • Titolari di pensioni al minimo, con più di 60 anni e loro familiari, con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulterori 516 euro per ogni figlio a carico.-
Il diritto all'esenzione dal pagamento del ticket, per fasce di età e/o per reddito (il reddito va inteso lordo ed è riferito all'anno fiscale precedente) deve essere autocertificato dal cittadino (o in caso di impossibilità da un suo familiare) sul retro della ricetta e al momento della fruizione delle prestazioni.-
Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

Esenzione per invalidità

L' esenzione totale riguarda:
  • Invalidi di guerra titolari di pensione diretta vitalizia dalla 1a alla 5a categoria
  • Invalidi civili al 100%
  • Invalidi civili superiori ai 2/3
  • Minori di 18 anni con indennità di frequenza o di accompagnamento (legge 289/90)
  • Ciechi e sordomuti
  • Grandi invalidi per servizio 1a categoria invalidi per servizio dalla 2a alla 5a categoria
  • Grandi invalidi per lavoro
  • Invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3 (dal 67% al 100%)
Esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status:
  • Invalidi di guerra dalla 6a alla 8a categoria
  • Invalidi di lavoro con riduzione della capacità lavorativa inferiore ai 2/3
  • Invalidi per servizio dalla 6a alla 8a categoria
  • Infortunati sul lavoro, cittadini affetti da malattie professionali
Il tesserino di esenzione del ticket per invalidità (tesserino giallo a validità annuale) viene rilasciato presso gli appositi sportelli A.SL. dietro presentazione di un documento di riconoscimento valido, del codice fiscale, del documento di iscrizione al S.S.N. e della documentazione inerente la specifica patologia.-

Esenzione per patologie croniche e/o invalidanti

Esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o staus, riguarda cittadini riconosciuti affetti da particolari patologie croniche ai sensi del D.M. 28.05.99 n. 329.
Il Tesserino di esenzione ticket per i cittadini affetti da patologie croniche e/o invalidanti (tesserino giallo a validità annuale), viene rilasciato presso gli sportelli A.S.L. presentando: documento di identità valido, codice fiscale, Documento di iscrizione al S.S.N., certificazione specialistica, attestante la patologia, rilasciata da strutture sanitarie pubbliche o accreditate (presidi ospedalieri o poliambulatori)

Esenzione ticket per patologie rare

Esenzione limitata a: indagini finalizzate all'accertamento delle malattie rare e indagini genetiche sui familiari dell'assistito, eventualmente necessarie per la diagnosi di malattia rara di origine genetica, effettuate presso i presidi della Rete; tutte le prestazioni appropriate ed efficaci per il trattamento ed il monitoraggio della malattia già accertata e per la prevenzione degli ulteriori aggravamenti. Cittadini riconosciuti affetti da malattie rare.
Il tesserino di esenzione ticket per i cittadini affetti da patologie rare (tesserino giallo a validità annuale) viene rilasciato a vista, presso gli sportelli A.S.L. presentando la seguente documentazione: documento di riconoscimento valido, codice fiscale, documento d'iscrizione al S.S.N., certificazione rilasciata dei Centri della rete per le malattie rare o da strutture sanitarie pubbliche o accreditate.-

Altre esenzioni

  • Cittadini affetti da HIV o sospetti di esserlo, (cittadini danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati)- esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status
  • Donatori di sangue – esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione
  • Donatori di organi e tessuti – esenzione limitata alle prestazioni connesse alle attività di donazione e alle prestazioni finalizzate al controllo della funzionalità dell'organo residuo
  • Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e deportati dai campi di sterminio – esenzione totale
  • Cittadini sottoposti a restrizione delle libertà (D.lgs. n. 230 del 22.06.99) – esenzione totale
  • Giovani al di sotto dei 18 anni che si avviano all'attività sportiva agonistica nelle società dilettantistiche – esenzione limitata all'accertamento dei requisiti d'idoneità
  • Prevenzione dei tumori femminili e del colon – retto – prevenzione dei tumori in età giovanile in soggetti a rischio (+ di 45 anni) (L. n. 388 del 23.12.2000) – esenzione limitata alle prestazioni correlate alla patologia o status
  • Cittadini esenti per malattie croniche e rare che devono essere inseriti nelle liste d'attesa per il trapianto – esenzione limitata alle prestazioni necessarie all'iscrizione nelle liste d'attesa

Decreto legge n. 98 del 15 luglio 2011

Nuovi ticket
A partire dalla data di entrata in vigore del provvedimento vengono introdotti i seguenti ticket:
10 euro - Specialistica e diagnostica (visite specialistiche e analisi mediche, da cui sono esenti gli anziani e gli affetti da particolari patologie
25 euro - Codice bianco al pronto soccorso
10 euro - Facoltativo per le regioni sulle ricette
Le regioni (che già hanno applicato forme di compartecipazione per queste prestazioni) possono evitare l'applicazione dei ticket mediante il ricorso a fondi propri o ad altre differenti forme di compartecipazione.-
Saranno le regioni che presentano situazioni di disavanzo a dare applicazione ai ticket, mentre quelle “virtuose” si avvarranno di mezzi propri, risparmiando i cittadini.- 


Le Tipologie di esenzione per reddito da riportare nella ricetta sono le seguenti:
(ai sensi dell'art. 8 comma 16 della legge 537/1993 e successive modificazioni ed integrazioni)
E01 = Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro.-
E02 = Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.-
E03 = Titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico.-
E04 = Titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,00 euro per ogni figlio a carico.- 

DAL 1 GENNAIO 2013 ENTRANO IN VIGORE LE ESENZIONI REGIONALI

E13: lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni straordinaria, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga, in contratto di solidarietà difensivo, in mobilità, e loro familiari a carico, con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale o indennità, non superiore ai massimali mensili previsti dalla Circolare INPS n. 20 dell’8.2.2012.
I cittadini interessati a queste nuove esenzioni sono tenuti ad autocertificarsi presso l’ASL di competenza territoriale che rilascerà la relativa attestazione.
Non sono modificate le altre esenzioni, sia regionali che nazionali. In particolare permane l’esenzione E02, relativa a disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito lordo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.
Si ricorda che l'autocertificazione perde immediatamente validità al cessare delle condizioni in essa dichiarate.Si precisa che saranno svolti i dovuti controlli sulla veridicità delle dichiarazioni presentate dai cittadini. 



Elenco delle esenzioni totali ticket

C01: Invalidi civili al 100% di invalidità senza indennità di accompagnamento (ex art.6 comma1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C02: Invalidi civili all 100% di invalidità con indennità di accompagnamento (ex art.6 comma1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C03: Invalidi civili con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 99% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.d del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C04: Invalidi civili < di 18anni con indennità di frequenza ex artt.1 Legge n.289/90 (ex art.5 comma 6 del D.Lgs n.124/98)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C05: Ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi - con eventuale correzione - riconosciuti dall’apposita Commissione invalidi Ciechi Civili - ai sensi dell’art.6 comma 1 lett.f del D.M.01.02.1991
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
C06: Sordomuti (da intendersi coloro che sono colpiti da sordità dalla nascita o prima dell'apprendimento della lingua parlata)-ai sensi dell'art. 6 comma 1 lett. f del D.M. 01/02/1991(ex art. 7 Legge n. 482/68 come modificata dalla Legge n. 68/99)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
E01: Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
E02: Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
E03: Titolari di assegno (ex pensione) sociale – e loro familiari a carico - (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
E04: Titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.
F01: Prestazioni a favore dei detenuti ed internati (ex art. 1 comma 6 del D.Lgs 22/06/1999, n.230)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche
G01: Invalidi di guerra appartenenti alla categoria dalla 1^ alla 5^ titolari di pensione diretta vitalizia e deportati in campo di sterminio (ex art.6 comma1 lett.a del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A. Tutti i cittadini in questa categoria hanno inoltre diritto di ritirare gratuitamente i medicinali appartenenti alla classe C su prescrizione del medico che ne attesti la comprovata utilità.
L01: Grandi invalidi del lavoro – dall’80% al 100% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.B del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
L02: Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 79% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.b del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci.
S01:Grandi invalidi per servizio appartenenti alla 1^cat.- titolari di specifica pensione (ex art.6 comma1 lett.c del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
S02: Invalidi per servizio appartenenti alla cat. dalla 2^ alla 5^ (ex art.6 comma1 lett.c del D.M.01.02.1991)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A
V01: Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata (ex art. 15 L. n.302/90; art. 5 comma 6 del D.Lgs. 124/1998); vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice con invalidità < 80% e loro familiari (ex art. 9 della l. 206/2004), vittime del dovere e familiari superstiti (ex. DPR 7luglio 2006, n. 243)
Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A. Tutti i cittadini in questa categoria hanno inoltre diritto di ritirare gratuitamente i medicinali appartenenti alla classe C su prescrizione del medico che ne attesti la comprovata utilità.-

Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito “www.cgil.it
Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

Gianfranco Censori

123 commenti:

  1. Salve, sono stato licenziato a febbraio 2014 ho diritto all'esenzione per i farmaci? Nel 2013 ho lavorato ininterrottamente per cui ho superato i 9000 euro. Ne ho diritto in quanto disoccupato? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Se nel 2013 hai superato il limite di reddito, per quest'anno non hai diritto all'esenzione dal ticket, anche se sei disoccupato.-

      Elimina
  2. Buongiorno,
    gradirei un chiarimento:mia madre, 76 anni, è titolare di una pensione di reversibilità al minino e le hanno detto che non può avere l'esenzione E04. E' corretto? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E04:
      Titolari di pensione al minimo, con più di 60 anni – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  3. salve non ho trovato nei post precedenti la mia casistica ;
    nel 2013 ho un reddito di 10000 €
    nel 2014 son disoccupato ed ho a carico mia moglie e mio figlio,
    da gennaio percepisco l'indennità di disoccupazione mensile (6 + 2 mesi)
    mi spetta l'esenzione ticket????
    cordialmente frederic

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Se con i redditi del 2013 non rientri nei limiti, purtroppo non hai diritto all'esenzione dal ticket per quest'anno.-

      Elimina
  4. Buongiorno Dott. Censori,

    Le volevo chiedere un chiarimento: sono in mobilità da febbraio 2013 e risiedo nella regione Abruzzo. Un'impiegata dell'ufficio esenzione per reddito della mia ASL mi ha detto che essendo in mobilità non mi spetta alcuna esenzione a prescindere dal reddito. Mi conferma il fatto o, altrimenti, mi può dire la legge da citare a questa impiegata. Nel ringraziarla anticipatamente saluti
    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michele!
      A livello nazionale non è prevista l'esenzione dal ticket per chi è in mobilità, mentre è prevista a livello locale nelle regioni che lo hanno espressamente deliberato, quindi se la ASL Ti ha comunicato che nella regione Abruzzo non è prevista purtroppo non puoi farci nulla.-

      Elimina
    2. mi scusi sig. gianfranco oltre ai requisiti del reddito per accedere al tiket e02 c'è scritto così:
      soggetti disoccupati e familiari a carico che abbiano perso il lavoro iscritti al centro per l'impiego e che siano tutt'ora in attesa di nuova occupazione.
      (attenzione nn specifica che i soggetti non devono percepire nessun sostegno al reddito)
      quando si attua la procedura di mobilità dopo che l'azienda ti da una lettere di licenziamento con la tale lettere ci si deve recare al centro per l'impiego ed iscriversi e dopo fare la procedura di mobilità tramite patronato(nel frattempo al centro per l'impiego risulti sempre disoccupato,e maturi anche le settimane da disoccupato nonostante percepisci la mobilità).
      Quindi per legge sei disoccupato in attesa di un lavoro,nell'autocertificazione chiedono oltre al reddito anche la data di licenziamento e la data di iscrizione al centro per l'impiego (tutti requisiti che una persona ha quando è in mobilità) .(diversamente dalla cassa integrazione che pure se ti paga l'inps risulti sempre dipendente della tua azienda)
      Detto questo credo che chi percepisce la mobilità abbia diritto all' esenzione avendo tutti i requisiti "chiesti",
      in caso contrario dovrebbero modificare l'autocertificazione e inserirci un passaggio tipo: attesto di non ricevere alcuna forma di sostegno al reddito ecc..
      Potrebbe fornirci piu spiegazioni tecniche grazie.
      La saluto

      Elimina
  5. preciso che mi riferisco all'asl napoli sud

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  6. salve volevo chiederle se l esenzione per i bambini con eta inferiore a sei anni me la deve inserire il pediatra sulla ricetta o devo andare a farmi dare qualche documento all asl grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Per ottenere l'esenzione, se rientri nei limiti di reddito, devi presentare apposita domanda alla ASL della Tua zona di residenza.-

      Elimina
  7. buonasera avrei bisogno di un chiarimento io sono iscritta all'ufficio collocamento come disoccupata sono separata e i miei figli ormai maggiorenni il piccolo all'ultimo anno di superiore ed il grande iscritto all'ufficio collocamento come inoccupato i ragazzi sono a carico mio e fino all'anno scorso ho avuto diritto all'E02 , così anche i miei figli, il mio compagno facente parte del mio stato di famiglia è stato assunto nel 2013, volevo sapere se io ed i miei figli abbiamo ancora diritto all'esenzione, essendo io ancora disoccupata, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina!
      SI!
      Se i Tuoi figli non sono figli del tuo attuale compagno avete ancora diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  8. BUONA SERA MIA MOGLIE 67 ANNI REDDITO FAMIGLIARE 32MILAEURO à DIRITTO ESENZIONE E03?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Esenzione E03:
      Titolari di assegno (ex pensione) sociale – e loro familiari a carico - (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  9. Prima di iniziare dico che tra esenzioni ed esami diagnostici si trovano sempre incompetenti che non sanno dare risposte...
    mio figlio ha il codice e01 per l'età ed e10 per il reddito gli sono stati prescritti lo strepto test, strepzyme test, mucoproteine comunque tutti gli esami del sangue
    adesso dicono che li devo pagare ma è vero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  10. Mia figlia (10 mesi) ha dovuto fare delle analisi del sangue prescritte dal pediatra con esenzione (codice E01)
    Il centro convenzionato, pero' mi vuol far pagare il test per la celiachia richiedenfo ben 52 euro...
    Non mi sembra giuso!
    A cosa serve allora l'esenzione ticket???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  11. Buongiorno Dott. censori, risulto disoccupata da luglio 2012, nel 2013 con collaborazioni occasionali e brevi contratti a progetto ho raggiunto un reddito lordo di circa 7500 euro, non essendo più a carico dei miei genitori dal 2008 ma avendo ancora la residenza nella loro stessa abitazione anche se momentaneamente sono domiciliata altrove, posso avere l`esenzione? Mio padre è pensionato ha un reddito lordo annuo di circa 8700 euro e mia madre a carico. La ringrazio anticipatamente e buona giornata. L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  12. Buonasera, a giugno 2012 dopo 14 mesi è scaduto il mio contratto cococo e non mi è stato rinnovato per cessata attività dell`azienda. Ho percepito la disoccupazione una tantum e avendo un reddito superiore ai 9000 euro sapevo di non aver diritto all`esenzione del ticket. Nel 2013 ho avuto un reddito lordo di 6900 euro sempre con contratti a progetto e lettere d`incarico. Non sono a carico dei miei genitori e alle liste del collocamento risulto ancora disoccupata non avendo avuto nel 2013 un reddito lordo superiore agli 8000 euro. La mia domanda è se posso avere l`esenzione del ticket anche se il contratto che ho avuto nel 2012 è stato un cococo? La ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Puoi richiedere l'esenzione dal ticket anche se nel 2013 hai avuto contratti a progetto.-
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
    2. Purtroppo non ho mai avuto contratti a tempo determinato, solo contratto cococo, in questo caso può essere considerato come lavoro alle dipendenze?grazie.

      Elimina
    3. SI!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket i contratti cococo sono considerati come lavoro dipendente.-

      Elimina
  13. buonasera, ho letto i vari post e ho capito cosa intendono per disoccupazione, pero' non ho mica ben chiaro una cosa...lavoro 10 ore settimanali con uno stipendio inferiore al minimo vitalizio stabilito di euro 500 circa se non erro.. guadagno 350 euro al mese da 3 anni, e non ho niente altro, un figlio a carico....isee di circa 3000 euro, CUD 4000...sono iscritta da ben 40 mesi al collocamento in attesa di lavoro, risulto disoccupata, iscritta come precaria in attesa di lavoro.. ho dato immediata disponibilita ma ovviamente non sono stata mai chiamata... ora la normativa che ho letto e riletto prevede che per esenzione da reddito occorra essere iscritti al collocamento , e io lo sono, avere un reddito non superiore agi 8000 euro e io ci rientro, tutti gli anni mi hanno fatto all'asur il certificato per esenzione E02.... adesso mi sono vista arrivare una lettera che richiede il pagamento di un ticket 2011, ho portato tutta la mia bella documentazione, e mi e' stato detto che non ne ho piu diritto, in quanto possiedo un reddito e che se lavoro anche solo 1 ora al mese non ho piu diritto di esenzione...e qua gia' sarebbe assurdo perche voglio vedere come uno come me campa con 350 euro in 2....ma non e' finita....mi ha detto che arriveranno da pagare anche i ticket 2012-2013.....e se non pago poi non potro piu fruire della prestazioni sanitarie...ho chiesto come mai...mi e' stato risposto che la nuova legge sui ticket che risale proprio a poco fa, credo inizio marzo, tra le altre cose e' retroattiva.. pero' io ho guardato gli anni scorsi e la normativa non parla di ORE DI LAVORO ZERO, ma solo di iscrizione alla disoccupazione - che io ho, infatti risulto nelle liste da 40 mesi- e reddito inferiore agli 800 euro....sono stata al CAF, ASUR, ma nessuno sa darmi una risposta concreta.... posso capire che ci sia una nuova regola, anche se profondamente ingiusta, ma se negli altri anni non si parlava come adesso di ZERO ORE DA ALMENO 6 SETTIMANE, perche devo pagare anche gli arretrati???? per il collocamento risulto DISOCCUPATA ISCRITTA ALLE LISTE CHE HA DATO IMMEDIATA DISPONIBILITA AL LAVORO, guadagno 350 euro al mese, come pensano che io possa pagare i ticket arretrati? Guadagno meno del limite della soglia di poverta, e' uno scandalo.....e' giusto chiedere gli arretrati? anche se allora non si parlava di zero ore ? Cosa posso fare? grazie mille.....sono sfiduciata credimi.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dina!
      Non mi risulta niente del genere!
      Ti consiglio di rivolgerti ai servizi sociali del Tuo Comune di residenza per chiarire la questione.-

      Elimina
  14. Salve dott.re io sono sposato ed entrambi abbiamo perso il lavoro nel 2011 e da quella data usufruiamo dell esenzione E02 adesso io nel 2013 ho lavorato con un contratto a prestazione occasionale discontinuo con un reddito netto di 4900 euro , mi chiedo posso rinnovare l esenzione che scade il 30 Marzo? Eventualmente nn potessi rinnovarla mia moglie perlomeno lei può continuare ad usufruire dell esenzione? (Attualmente ancora disoccupata lei)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Potete rinnovare entrambi l'esenzione dal ticket.-
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  15. Salve dott . Censori sono Lucia , ma la mia domanda fatta il 17 Marzo che fine ha fatto ? e' stata cancellata senza aver ricevuto una risposta !!!!
    distinti saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      Per prassi cancelliamo i commenti più vecchi, quindi o la Tua domanda è stata aggiunta a un commento più vecchio, o c'è stato un qualche altro disguido, bisogna quindi che me la riproponi, però da lunedì prossimo, perché nel fine settimana i commenti sono disabilitati.-

      Elimina
  16. Buonasera, per quanto riguarda l'esenzione E01, quella per i bambini fino 6 anni, il reddito in questione si prende in considerazione per genitori legalmente sposati o anche per genitori conviventi ma non sposati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per l'esenzione E01 per i bambini fino a 6 anni, il reddito da prendere in considerazione è quello di entrambi i genitori, sia quindi che siano sposati o che siano solo conviventi.-

      Elimina
  17. Salve dott. Censori, volevo un chiarimento che neanche asl Na3 sud mi sa dare con precisione: Io sono disoccupato e anche mia moglie abbiamo sempre usufruito dell'esenzione E02 adesso col nuovo ISEE 2014 con l'inserimento dei patrimoni mobiliari (arretrati di mia moglie e mio figlio entrambi invalidi) supero il valore ISE della somma 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge a carico, + le 516 € x ogni figlio a carico.
    Ma si parla di reddito familiare non ise o isee, allora perche all'asl mi cercano l'ise.
    Inoltre per il codice e10 anche x questo si specifica x reddito complessivo inferiore ai 13.000€ e non certificato ise allora perche i dipendenti vogliono il certificato, cosi sarei fuori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ferdinando!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket contano i redditi, e non il patrimonio mobiliare o immobiliare, presumo quindi che ti venga richiesto l'ISEE solo per verificare i redditi.-

      Elimina
  18. La ringrazio x la risposta ma mi hanno espressamente detto che per loro valeva la prima riga ovvero l'ISE x loro quello era il reddito complessivo , perciò che mi consiglia di fare sé mi rifiutano l'accettazione della domanda a chi devo rivolgermi x fare valere il giusto riconoscimento (legale)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ferdinando!
      Ti consiglio di rivolgerti ai servizi sociali del Tuo Comune di residenza per verificare se sono previste delle restrizioni a livello locale o se si tratta invece di un'interpretazione errata del funzionario di turno della ASL.-

      Elimina
  19. Salve Dott.re Censori , volevo un chiarimento sulla mia posizione .
    Io sono disoccupata dal 2008 e mio marito lavora par-time con un ISE di € 8.822,00
    e ISEE di € 5.619,11 anno 2014. Posso avere l'esenzione per reddito E02?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Tuo marito lavora, anche se solo part-time, quindi non avete diritto all'esenzione dal ticket nessuno dei due.-

      Elimina
  20. Salve Dott. Censori
    Mia moglie è stata licenziata a dicembre 2012 ed io a gennaio 2014
    Quindi nell'anno 2013 mia moglie ha percepito la disoccupazione, mentre io percepivo lo stipendio regolarmente (superando i famosi 12.362 euro)
    Posso richiedere l'esenzione del ticket oppure (sperando di essere riassunto al più presto) aspettare l'anno prossimo presentando il Cud 2015
    Grazie - saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe!
      Purtroppo NO!
      Per il diritto all'esenzione dal ticket E 02 per l'anno 2014 fanno fede i redditi del 2013, quindi nel tuo caso dovrai eventualmente attendere l'anno prossimo con i redditi del 2014.-

      Elimina
  21. Salve Dott.Censori, vorrei sapere se è vero che se si percepisce la disoccupazione non ho diritto all'esenzione ticket?! premetto che sono disoccupata da febbraio 2014, non ho superato il reddito nel 2013 e sono iscritta al centro d'impiego con 66 mesi d'anzianità!! X la disoccupazione nn posso avere l'esenzione?? Ti ringrazio anticipatamente x un chiarimento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Non è vero!
      Infatti i requisiti necessari sono i seguenti:
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  22. I miei rispetti Dott. Censori, le chiedo un parere sulle fasce di reddito per l'esenzione del tiket: le sembra corretto che chi percepisce un euro meno del limite di fascia non paghi nulla e chi ne percepisce uno oltre la fascia paghi tutto? non sarebbe più corretto e/o democratico che tutti paghino in proporzione al proprio reddito a prescindere dalle fasce? Grazie. Renzo 46.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non si capisce la logica di certi limiti tassativi posti per il diritto all'esenzione dal ticket, ma purtroppo la normativa è questa e dobbiamo quindi adeguarci.-

      Elimina
  23. Buonasera, sono vedova percepisco una pensione di reversibilità di 500 euro e non ho altri redditi, vivo a Palermo con i miei due figli 23 e 20 anni e mia madre disabile con la sua pensione di reversibilità di 600 euro e indennità di accompagnamento, ho lavorato come dipendente sino al 1990 e sono iscritta al collocamento dove mi hanno rilasciato il certificato di disponibilità, posso chiedere l'esenzione ticket?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Avendo lavorato come dipendente fino al 1990, anche se sei iscritta al centro per l'impiego, Tu risulti inoccupata e non disoccupata, quindi non hai diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  24. Salve Dott. Censori, vorrei avere un suo parere relativamente al rilascio dell’esenzione ticket sanitario per disoccupazione (Regione Campania). Nel luglio 2012 sono stata licenziata e mi sono scritta al centro per l’impiego di Caserta. Ho percepito la disoccupazione fino al mese di aprile 2013. Non sono sposata, non ho figli a carico e vivo con mia madre pensionata (compaio nello stesso stato di famiglia)che ha un reddito per l’anno 2013 pari a Euro 20.000,00. Naturalmente abbiamo sempre presentato due 730 separati. Il mese scorso ho ricevuto dall’INPS il Cud 2013 nei quali sono indicati redditi per Euro 4.300,00 e non ho altri redditi.
    Secondo lei ho diritto all’esenzione E02 per disoccupazione?
    I redditi miei e di mamma devono essere cumulati e quindi superano il limite indicato dall’ASL oppure no? Se interpreto bene quello che leggo, fa fede, nel mio caso il nucleo fiscale, ma un patronato e una sede dell' ASl mi hanno detto che si sommano i redditi delle persone conviventi (nel mio caso, mia madre) e quindi non ho diritto all'esenzione. Un'altra sede ASL mi ha detto che secondo loro io ho diritto all'esenzione ma non me lo possono assicurare. Mi dica lei cosa debbo fare!! Come è possibile che uffici della stessa amministrazione diano interpretazione diversa di una normativa?
    Mi scuso se mi sono dilungata ma temevo di non formulare in modo chiaro la mia domanda.
    Ringraziandola anticipatamente per la sua risposta le auguro buon lavoro
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stessa situazione mia. in un distretto sanitario mi hanno fatta l'esenzione ma al rinnovo(circa un anno fa) in un altro distretto non me l'hanno confermata in quanto vivo con mia madre pensionata, fatto sta che in tre anni non ne ho mai usufruito ed oggi che devo fare una visita specialistica chirurgo plastico e crioterapia mi tocchera' pagare......

      Elimina
    2. Ciao Barbara!
      Ai fini del diritto all'esenzione dal ticket cosa si intende per nucleo familiare?
      Per "nucleo familiare" deve intendersi quello rilevante a fini fiscali (e non anagrafici), costituito dall'interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico. E’ assolutamente irrilevante il fatto che i diversi componenti convivano.
      Quali sono i familiari a carico?
      Per "familiari a carico" si intendono i familiari non fiscalmente indipendenti, vale a dire i familiari per i quali l'interessato gode di detrazioni fiscali (in quanto titolari di un reddito inferiore a 2.840,51 euro).-
      Questo significa che in base alla normativa stabilita a livello nazionale Tu hai diritto all'esenzione dal ticket, a meno che nella Tua regione di residenza non siano state emanate norme più restrittive.-

      Elimina
    3. Grazie mille per la risposta che in effetti è quella che mi aspettavo. Non credo che ci siano delle restrizioni per la Regione Campania perchè nella sede ASL di competenza hanno affisso un estratto della normativa che tra l'atro recita "Ai fini dell'esenzione per motivi di reddito è necessario prendere in considerazione il reddito complessivo del nucleo familiare, riferito all'anno precedente. Esso è dato dalla somma dei redditi dei singoli membri del nucleo, come risultante dal rigo RN1 del modello UNICO-PERSONE FISICHE. Per nucleo familiare deve intendersi quello rilevante a fini fiscali (e non anagrafici), costituito dall' interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico. Per familiari a carico si intendono i familiari non fiscalmente indipendenti, vale a dire i familiari per i quali l'interessato gode di detrazioni fiscali (in quanto titolari di un reddito inferiore a 2.840,51 euro)" .
      Identico quindi a ciò che Lei mi ha confermato. Inoltre ho visto che sul sito ufficiale della Regione Campania è pubblicata la stessa normativa. Quindi stando così le cose io HO DIRITTO ALL'ESENZIONE, allora perchè c'è tanta incompetenza in giro visto che un patronato e una sede ASL mi hanno detto il contrario.
      La ringrazio ancora per la sua disponibiltà e le auguro una buona serata
      Saluti
      Barbara

      Elimina
    4. Ciao Barbara!
      Ti ringrazio per i complimenti!
      Alla prossima!!!

      Elimina
  25. Salve Dott. Censori ,
    Mi chiamo Karina ho 45 anni , divorziata e con una figlia 13 enne a carico , abito a Milano , purtroppo i quest' ultimo anno ho lavorato pochissimo e lo dimostra il mio cud, appena ricevuto, che non arriva a 1000 euro...ho solo lavorato meglio dire collaborato con una scuola di lingue straniere i quali mi chiamano saltuariamente per impartire lezioni di lingua straniera ( corsi di 20 /30 ore complessive) e mi pagano mensilmente in base alle ore effettuate. Lei capirà che purtroppo non sempre arrivo a 300 euro mensili in busta paga ...senza contare le interruzioni nel periodo delle vacanze... in cui non lavoro. Mi domando se rientro in qualche categoria per richiedere l'esenzione al ticket sanitaro?
    Ringrazio anticipatamente
    Karina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Karina!
      Esenzione dal ticket E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Nel tuo caso con lavori saltuari e un reddito limitato puoi conservare lo stato di disoccupata, ma devi aver cessato di recente un rapporto di lavoro dipendente che ti consenta di considerarti disoccupata e non inoccupata.-

      Elimina
    2. come immaginavo...non ho lavorato in precedenza ....ero scritta all'ufficio di collocamento...considerata inoccupata...come si fa ad andara avanti??
      Grazie per la risposta.

      Elimina
    3. L'unico consiglio che posso darti è quello di rivolgerti ai servizi sociali del Tuo Comune di residenza per richiedere un qualche tipo di sostegno di carattere economico.-

      Elimina
  26. Gentile Dott Censori,
    salve .
    Chiedo gentilmente un' informazione :
    lo scorso anno essendo disoccupata ho richiesto l' esenzione sanitaria.
    Nel dicembre 2013 però, ho firmato contratto per un lavoro di pulizie uffici due sere la settimana.
    Questo mese scade l' esenzione quindi mi chiedo se posso rinnovarla dal momento che il mio reddito ècomunque. Basso lavorando solo due sere. E risultando iscritta all' ufficio impiego come disoccupata per i restanti giorni della settimana?
    Ringrazio sin d ' ora, Lidia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lidia!
      SI!
      Con un lavoro saltuario e un reddito limitato Tu puoi conservare lo stato di disoccupata ed ha quindi ancora diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  27. Salve dottore, volevo chiederle una cosa, io lavoro part time e non supero le 20 ore a settimana e non supero il reddito indicato, , posso avere l'esenzione? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Se rientri nei limiti di orario di lavoro e di reddito che ti consente di conservare al centro per l'Impiego lo stato di disoccupazione, hai diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  28. chiedo informazione....sono pensionata con una pensione di circa 10000,00 euro annue e mio figlio e disoccupato in piu ho un invalidita al 100% senza accompagno,abbiamo diritto all'esenzione ticket non entrando negli 11000,00 euro ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se Tu hai più di 65 anni d'età hai diritto all'esenzione dal ticket E01, mentre Tuo figlio anche se è disoccupato, se non ha cessato di recente un rapporto di lavoro dipendente non ha diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  29. Salve dottore, fino al 31.03.2014 avevo codice esenzione E05 in quanto disoccupato da circa tre anni ( e di cui non ne ho mai usufruito) ;, vivo con mia madre titolare di pensione di reversibilita' e invalida al 100% ma senza accompagnamento con codice esenzione E01 C01 ed E05.... Dovendo io sostenere alcuni accertamenti in data odierna recatomi dal medico mi e' stato riferito di non essere più in possesso di nessun codice in quanto il codice E05 e' stato sostituito dal codice E10 come parametro non piu' l'ISEE familiare bensi il reddito familiare ed io che risulto a carico di mia madre non ho più diritto all'esenzione. E' giusto, mi hanno spiegato bene? Per di piu' tale codice lo ha perso anche mia madre che come detto e' titolare di pensione di reversibilita'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal 1° Luglio 2013, ai sensi del Decreto del Commissario ad Acta n. 51 del 30/05/2013, l'esenzione alla partecipazione alla spesa farmaceutica e alla partecipazione al pagamento quota fissa sulle ricette del S.S.N. contenenti prescrizioni di assistenza specialistica, ex Codice E05, è stata modificata col Codice di Esenzione E10. I cittadini per poter beneficiare del nuovo codice E10, devono appartenere ad un nucleo familiare con redditi inferiori a euro 13.000,00 lordi.-

      Elimina
    2. Dottore per errore ho indicato codice E05 ma in effetti avevo codice E02 che alla data odierna non mi hanno confermato anche se non e' variato lo stato di disoccupazione; all'asl hanno ribadito che vivendo con mia madre che percepisce un redddito superiore a 13.000 euro ed essendo fiscalmente a suo carico , non ho diritto a nulla.Comunque La ringrazio per le risposte.

      Elimina
    3. Purtroppo in questo caso il discorso è diverso!
      Alla prossima!!!

      Elimina
  30. Salve,sono un operaio idraulico forestale calabrese mesi fa ho subito un intervento di by pass coronarico e sono stato riconosciuto invalido al lavoro con una percentuale che va dal 74 al 99% cio nonostante sono esente dal ticket con il codice 0A02 il resto devo pagare tutto vorrei capire il perchè visto da quello che ho letto chi ha invalidità superiore ai 2\3 è totalmente esente la ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione dal ticket C03:
      Invalidi civili con riduzione della capacità lavorativa >2/3- dal 67% al 99% di invalidità (ex art.6 comma 1 lett.d del D.M.01.02.1991)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  31. Salve Dottor Censori come e possibile che io essendo in stato inoccupato e nn superando il reddito pago lo stesso il ticket???sono l unico a cui nn e stato accettato quando in molti nella mia stessa e identica situazione invece sono esenti...perche???distinti saluti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è l'assurdità di certe norme!
      Infatti per il diritto all'esenzione dal ticket occorre essere considerati "disoccupati" cioè bisogna aver cessato di recente un rapporto di lavoro dipendente, altrimenti si è "inoccupati", e non si ha diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
    2. si ma cosa strana dottore e che altri miei amici inoccupati gliel hanno accettato...ho le stesse loro carte...identiche direi...e questo quello che nn mi convince...

      Elimina
    3. Se una persona autocertifica il falso può anche farla franca, ma se viene scoperto sarà chiamato poi a restituire alla ASL tutto quello che avrebbe dovuto pagare e non ha pagato.-

      Elimina
  32. Salve, siamo entrambi disoccupati e non abbiamo figli a carico, per avere diritto all'esenzione dobbiamo fare la domanda con relativa documentazione all'ASL o basta dichiararlo dietro ogni ricetta? Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione.-

      Elimina
  33. Buonasera dottor Censori,
    mia madre di 88 anni e un'invalidtà dell'85% percepisce una pensione poco inferiore ai 500 euro mensili (coltivatori diretti) ed in più una rendita inail di mio padre morto sul lavoro, anch'essa intorno ai 500 euro. Le hanno fatto un'esenzione per patologia (cardiopatica) e un'esenzione E04 per reddito. E' giusto oppure dovrebbe avere la E01 e la C03 ? Non riesco a capire neanche parlando con il medico di famiglia e il distretto sanitario di appartenenza della regione Abruzzo.
    Mi può delucidare? la ringrazio
    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      In effetti attualmente Tua madre dovrebbe avere l'esenzione E01 e la C03 ma se non supera il limite di reddito la sostanza non cambia.-

      Elimina
  34. buona sera,
    due anni fa, mentre ero in servizio, mi sono fratturato tibia e perone e mi è stata riconosciuta la "causa di servizio" . adesso, avendo dei dolori alla gamba infortunata il medico mi ha prescritto radiografia e ecografia. io sono ancora lavoratore dipendente, per fortuna, e le chiedo: ho diritto all'esenzione ticket derivante da causa di servizio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Non è prevista l'esenzione dal ticket per causa di servizio.-

      Elimina
  35. Buon giorno dott Censori avrei bisogno di un chiarimento.Ho da 5 mesi suprato i 65 anni è da marzo percepisco un assegno sociale di euro 398 mia moglie anni 66 ha una pensione contributiva di euro 499.Quale è il nostro codice di esenzione tiket E01 o E10? asl regione Campania GRAZIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni).-
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  36. Buongiorno dott. Censori, puo' aiutarmi a capire se una pensionata, anni 70, con la pensione minima e con la casa di proprietà, deve dichiarare al CAF la disponibilità di titoli e fondi (sotto i 200.000,00) derivanti dalla vendita di un immobile? (il conto e i titoli sono cointestati anche alla due figlie). Se si , verrebbero perse le agevolazioni di cui la pensionata usufruisce? (tiket medici per es.). L'anno scorso il Caf ha evidenziato solo il c/c e non ha messo i titoli e i fondi comuni, ma mi pare che cio' non sia corretto... Che dice? La ringrazio , saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo che non è corretto!
      La pensionata deve dichiarare al CAF anche la disponibilità di titoli e fondi, anche se cointestati con altri familiari, per la sua quota di pertinenza.-

      Elimina
  37. Salve,
    vivo con i miei genitori, mia mamma casalinga e io e mio padre disoccupati, però da ise il nucleo familiare per l'esenzione E02 supera i limiti, posso solo x me, figlio, richiedere l'esenzione?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. considerato che solo mio padre ha percepito reddito nel 2013, che in tale anno risultavo disoccupato

      Elimina
    2. Purtroppo NO!
      Se insieme superate i limiti di reddito non avete diritto all'esenzione dal ticket E02.-

      Elimina
  38. Salve, avrei bisogno di un chiarimento, ho 20 anni vivo da sola sono andata da una settimana in disoccupazione volevo sapere se posso avere l'esenzione del ticket avendo il cud nell'anno scorso intorno ai 12000-13000 euro, e se qualora potessi avere l'esenzione a chi mi devo rivolgere.
    La ringrazio in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Esenzione dal ticket E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
    2. Salve, mi potrebbe dire in parole povere a quali prestazioni si riferisce?
      La ringrazio in anticipo.

      Elimina
    3. Non capisco il senso della Tua domanda!
      Si tratta comunque di una questione di carattere medico, puoi quindi richiedere informazioni più precise al Tuo medico di famiglia.-

      Elimina
  39. salve,io ho lavorato l'ultima volta ad aprile 2012 con contratto a tempo determinato,poi sono stata costretta a licenziarmi.vivo da sola e volevo sapere se potevo chiedere l'esenzione.grazie

    RispondiElimina
  40. aggiungo che vivo da sola ma ho ancora la residenza a a casa dei miei genitori che superano di gran lunga il reddito per l'esenzione.ma io ne ho diritto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-
      Il reddito dei Tuoi genitori è ininfluente.-

      Elimina
  41. salve dottore,io ho lavorato fino ad agosto 2013,sono in disoccupazione ora,ho diritto all'esenzione? tengono conto anche del reddito essendo disoccupato? la ringrazio buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauro!
      Purtroppo SI!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  42. Io vorrei fare solo una domanda vivo in Lombardia ho fatto l esenzione al quale mi hanno dato il codice e02 sta dire che non pago nulla per qualsiasi visita o pago la meta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  43. nucleo familiare composto da 4 persone: 2 coniugi e 2 figli maggiorenni
    marito: anni 59 disoccupato da 2 anni reddito 2013 euro 0.00
    moglie: anni 55 disoccupata da 2 anni reddito 2013 euro 0.00
    1 figlio: anni 30 disoccupato da 1 anno reddito 2013 euro 0.00
    1 figlio: anni 29 disoccupato da 9 mesi reddito 2013 euro 9500.00

    chi tra questi può richiedere l'esenzione E 02?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti!
      Esenzione E02:
      Disoccupati – e loro familiari a carico – con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico (ex art. 8 comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  44. Buona sera dott. Censori, le volevo chiedere se ho diritto all'esenzione ticket e farmaci in quanto sono disoccupato da due anni ormai, ma vivo con i miei genitori. Dato che quest'anno non ho avuto CUD in quanto non ho lavorato neanche un giorno nel 2013 e il patronato dove mi servo mi ha fatto inserire nuovamente a carico dei miei genitori che già superano il reddito per avvalersi delle esenzioni.
    Quindi cosa mi spetterebbe?
    Grazie mille anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo se sei a carico dei Tuoi genitori che superano il limite di reddito non hai diritto all'esenzione dal ticket.-

      Elimina
  45. Salve Dottore...
    io sono una studentessa di 27 anni e i miei genitori (mia mamma non è ancora 65enne) percepiscono l'esenzione E01, siccome il reddito non supera la soglia specificata di 36.151,98 euro, dovrei avere anche io questa esenzione visto che faccio parte del loro nucleo????grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Esenzione E01:
      Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro (ex art. 8, comma 16 della L. 537/1993 e succ. modifiche e integrazioni)
      Esenzione per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche e per tutti i farmaci di classe A.-

      Elimina
  46. Salve,
    io sono un ragazzo di 26anni disoccupato, sono andato dal dentista e mi sono trovato un preventivo da spendere circa 5.000€ che non dispongo, Io vivo in un nucleo famigliare, mia mamma pensionata e mio padre lavora in proprio ma con la crisi che c'è si tira a fine mese. Volevo sapere se posso rientrare in qualche parametro. Tra l'altro ho anche una patologia di ipoparatiroidismo (E27), che è la causa della delcacificazione dei denti, ma sembra non croprire le cure odontoiatriche.
    Grazie
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo se non disponi della somma richiesta dal dentista privato, l'unica cosa che puoi fare è quella di rivolgerti a un dentista della ASL per evitare di pagare i 5.000 euro richiesti.-

      Elimina
  47. Volevo chiede se rientro in qualche esenzione tiket: mio marito è in cassa integraz. dal 2013 a tutt'oggi (Aprile'14) con un ISEE inferiore a 6mila euro annui, La ringrazio anticipatamente cordiali saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esenzione E13:
      Lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni straordinaria, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga, in contratto di solidarietà difensivo, in mobilità, e loro familiari a carico, con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale o indennità, non superiore ai massimali mensili previsti dalla Circolare INPS n. 20 dell’8.2.2012.
      I cittadini interessati a queste nuove esenzioni sono tenuti ad autocertificarsi presso l’ASL di competenza territoriale che rilascerà la relativa attestazione.-

      Elimina
  48. Salve sono attualmente disoccupata e ho l'esenzione del ticket se nel caso dovessi trovare un lavoro con contratto a progetto con reddito inferiore ahli 8000 euro annui posso tenermi l'esenzione oppure devo recarmi alla asl di competenza e farmela togliere perché nn avente più diritto ?? E poi se ho prenotato ora degli esami/ visite in regime di esenzione e si svolgeranno fra qualche mese e nel frattempo dovessi trovare un lavoro magari pure a progetto vale la prenotazione in esenzione oppure devo rifare trafila da zero e pagare il ticket ?? Ringrazio anticipatamente per le risposte. Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Con un contratto a progetto perdi lo stato di "disoccupata" quindi non hai più diritto all'esenzione dal ticket, e devi pertanto recarti alla ASL di competenza per fartela togliere.-
      - Se prenoti degli esami in regime di esenzione e quando si svolgeranno avrai trovato lavoro dovrai provvedere successivamente per il pagamento del ticket.-

      Elimina
  49. Salve Dottore,
    le espongo il mio dubbio: nel mio nucleo familiare siamo mio padre, mia madre ed io (tutti e 3 disoccupati), mio fratello (inoccupato), e mia nonna con pensione minima. In questo caso, di chi siamo a carico? Di mia nonna (e quindi devo considerare il reddito massimo di € 8.263,31) oppure di mio padre (quindi incrementato a 11.362,05€ avendo coniuge a carico?). Le chiedo questo perchè avendo i miei genitori fatto un lavoro estivo per solo il mese di Agosto, nel primo caso non rientreremo nel reddito massimo per avere l'esenzione.
    Inoltre, che esenzione dovremmo avere? All'ASL hanno guardato solo l'ISEE e ci hanno assegnato l'E10 che vale solo per i medicinali (solo a mia nonna l'esenzione totale per anzianità superiore ai 65) ma io ho il dubbio che possiamo rientrare tutti nell'E02 considerandoci a carico di mio padre.
    Grazie in anticipo per la sua disponibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa si intende per nucleo familiare fiscale!
      Ai fini della applicazione delle nuove disposizioni per esenzione per reddito dalla spesa sanitaria, il nucleo familiare da considerare è il nucleo familiare fiscale e non quello anagrafico.
      Il nucleo familiare fiscale è costituito da:
      interessato
      coniuge non legalmente ed effettivamente separato
      altri familiari a carico.
      Per familiare a carico si considerano i familiari per i quali l'interessato gode di detrazioni fiscali in quanto il loro reddito è inferiore a € 2.840,51 (cosiddetti "altri familiari a carico"):
      il coniuge legalmente ed effettivamente separato
      i discendenti dei figli
      i genitori e gli ascendenti prossimi, anche naturali
      i genitori adottivi
      generi e le nuore
      il suocero e la suocera
      fratelli e le sorelle, anche unilaterali
      N.B. Tutti i soggetti, pur conviventi, che dispongono di redditi propri per un importo superiore a € 2.840,51, costituiscono, con l'eccezione del coniuge, nuclei familiari autonomi.-

      Elimina
    2. Buonasera dottore,
      innanzitutto grazie per le dettagliate informazioni.
      Mi resta una perplessità che le spiego di seguito.
      Chi considerare come "interessato"? ...ossia, se considero come interessato mia nonna, allora dobbiamo fare riferimento al reddito massimo di 8263, 31 e quindi non abbiamo diritto all'esenzione totale. Ma da come mi ha scritto, posso considerare mia nonna ( che supera i 2840.51 annui) come nucleo familiare autonomo e quindi considerare me, mia madre e mio fratello, a carico di mio padre (che con coniuge a carico farebbe riferimento ad un reddito massimo di € 11362,05)?
      Grazie

      Elimina
  50. Salve
    Egregio Dott. Gianfranco Censori, le vorrei sottoporre la mia situazione. Allora ho 36 anni, sono celibe, invalido civile al 36 %, risiedo a pomigliano d'arco (Na) e sono in cassa integrazione straordinaria a zero ore da circa 4 anni. Nel 2013 ho percepito un reddito di 12.909 euro come certificato dal modello Cud 2014. Ho diritto ad esenzioni totali o parziali dei ticket sanitari?
    La ringrazio in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Esenzione E13:
      Lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni straordinaria, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga, in contratto di solidarietà difensivo, in mobilità, e loro familiari a carico, con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale o indennità, non superiore ai massimali mensili previsti dalla Circolare INPS n. 20 dell’8.2.2012.
      I cittadini interessati a queste nuove esenzioni sono tenuti ad autocertificarsi presso l’ASL di competenza territoriale che rilascerà la relativa attestazione.

      Elimina
  51. Buon giorno Dott. Censori
    le sottopongo il seguente quesito. Disoccupata separata con figli a carico, iscritta al collocamento e quindi fruisce esenzione E2. Se accetta un lavoro part time ( 2000 euro l'anno!) perde il diritto all'E2 perché cancellata dalle liste di collocamento?
    Mi sembra assurdo ma tale è stata la risposta dell'ufficio collocamento di Napoli.
    Grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Con un lavoro part-time di 2.000 euro all'anno non perdi l'iscrizione al centro per l'impiego nella lista dei disoccupati, e non perdi quindi nemmeno il diritto all'esenzione dal ticket E02.-

      Elimina
  52. Salve, volevo porre il mio problema ; sono una addetta alle pulizie con contratto a tempo indeterminato,ma ho un reddito che non supera i 4000,00 euro l'anno ,detto cio' essendo impossibilitata a curarmi per il guadagno insufficente ,rientro in qualche categoria per avere almano l'esenzione per le visite ambulatoriali,grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      Uno dei requisiti indispensabili per iscriversi alle liste del collocamento obbligatorio è lo stato di disoccupazione.
      E' considerata priva di occupazione e può iscriversi al centro per l'Impiego anche la persona che lavora ma non supera determinati parametri di reddito (Decreto Legislativo 19 dicembre 2002 n.297).
      Infatti, le persone già occupate possono iscriversi o mantenere l'iscrizione al collocamento ordinario e a quello obbligatorio se il loro reddito da lavoro non superi:
      - euro 8.000,00 lordi imponibili IRPEF presunti per tutto l'anno in corso per i redditi da lavoro dipendente;
      - euro 4.800,00 per i redditi da lavoro autonomo;
      - euro 8.000,00 in caso di concorso di più tipologie lavorative.
      Nel Tuo caso quindi conservando lo stato di disoccupazione e rientrando nei limiti di reddito hai diritto all'esenzione dal ticket E02.-

      Elimina
  53. Salve dott. Censori, sono sposata 18 mesi, sia io che mio marito, abbiamo ancora residenza con i nostri genitori, ma il domicilio e' lo stesso. Mio marito ha lavorato fino a febbraio 2014 e fatto richiesta del sussidio di disoccupazione, mentre io sono inoccupata. Dato che a me l'anno scorso hanno rinnovato il codice di esenzione da E05 a E10, derivante dal reddito dei miei genitori, vorrei sapere se tale codice mi spetta ancora perche' residente con loro, oppure non piu' in quanto sono sposata e faccio parte di un altro nucleo familiare, cioe' io e mio marito pur avendo residenze e medici diversi, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non ne hai più diritto!
      Infatti essendo sposata, dalla data del tuo matrimonio fai parte di un nuovo nucleo familiare, a prescindere quindi dalla diversa residenza.-

      Elimina
  54. Salve Dr.Censori,le volevo chiedere una informazione.Per essere esentati dal pagamento ticket per redditi (codice esenzione E10-regione Campania) per l'anno 2014 ( periodo 01/04/2014 - 31/03/2015 ) il reddito fiscale complessivo lordo di quale anno devo dichiarare ? Grazie anticipatamente e la saluto.

    RispondiElimina
  55. Salve, ho bisogno di un informazione. Ho 32 anni e abito con i miei genitori che hanno entrambi esenzione E01. Lo scorso anno essendo disoccupata avevo l'esenzione E02. Ora sono occupata da 2 mesi e percepisco un reddito di 500 € netti mensili. Ho diritto all'esenzione quest'anno??? Grazie attendo una sua risposta

    RispondiElimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.