mercoledì 3 giugno 2020

Assegno di Vedovanza su Pensione di Reversibilità dal 01/07/2020 al 30/06/2021

Valori dal  01/07/2020 AL 30/06/2021  (circ. 60 del 20/05/2020 INPS)

E' previsto che sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) siano corrisposti gli assegni familiari, ove si tratti di inabile titolare della pensione ai superstiti.-
Tale diritto è anche sancito da una sentenza della cassazione (n. 7668/96).-
Il beneficio deve essere collegato al solo stato di inabilità della vedova/o superstite.-
L'INPS con circ. n. 98/98, nel prenderne atto, ha affermato che l'assegno può essere riconosciuto nei limiti della prescrizione quinquennale.-
Successivamente con circ. 11/99 ha chiarito che i richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell'età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.-
Invece, il riconoscimento del 100% di invalidità civile, può essere ritenuto probante ai fini dell'accoglimento della domanda e quindi del diritto di percepire gli assegni familiari.- 
Requisiti:
L’assegno di vedovanza spetta se si possono far valere i requisiti di seguito indicati:
1) Titolarità di una pensione ai superstiti da lavoro dipendente (settore privato o pubblico). Sono escluse le reversibilità dei lavoratori autonomi (SR, SoArt, Socom).
2) Essere inabili a proficuo lavoro. La valutazione spetta ai sanitari dell’INPS ma se si è in possesso di verbali delle Commissioni di invalidità civile con riconoscimento di accompagnamento o di invalidità civile, si è esonerati da visite c/o uffici sanitari dell’INPS.
3) Possedere redditi inferiori al limite annualmente determinati.-

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili
Periodo dal 01/07/2020 al 30/06/2021:
Reddito familiare                       fino a euro 28.659,42 = euro 52,91
Reddito familiare da 28.659,43 fino a euro 32.148,87 = euro 19,59
Reddito familiare da 32.148,88 non spettano assegni familiari  

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2019 al 30/06/2020:
Reddito familiare                       fino a euro 28.516,84 = euro 52,91
Reddito familiare da 28.516,85 fino a euro 31.988,93 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.988,94 non spettano assegni familiari  

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2018 al 30/06/2019:
Reddito familiare fino a euro 28.206,57 = euro 52,91
Reddito familiare da 28.206,58 fino a euro 31.640,88 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.640,89 non spettano assegni familiari

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili
Periodo dal 01/07/2017 al 30/06/2018:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2016 al 30/06/2017:

Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2015 al 30/06/2016:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2014 al 30/06/2015:
Reddito familiare fino a euro 27.843,98 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.843,99 fino a euro 31.234,15 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.234,16 non spettano assegni familiari


Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito www.cgil.it.
Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

170 commenti:

  1. Salve, mia suocera invalida al 100/100, con indennità di accompagnamento, pensione di reversibilità cat. "So", titolare di pensione cat. "Vr", ha diritto all'assegno di vedovanza? entro quali limiti reddituali e patrimoniali?

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Tua suocera ha diritto all'assegno di vedovanza:
      Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili
      Periodo dal 01/07/2018 al 30/06/2019:
      - Reddito familiare fino a euro 28.206,57 = euro 52,91
      - Reddito familiare da 28.206,58 fino a euro 31.640,88 = euro 19,59
      - Reddito familiare da 31.640,89 non spettano assegni familiari

      Elimina
    2. Grazie mille.

      Elimina
  2. Salve, mio papà è invalido al 100% da giugno 2015 percepisce pensione di reversibilità cat SO. A Giugno 2018 abbiamo richiesto il trattamento di famiglia la domanda è stata respinta poiché mancava il modo.SS5.Ripresentiamo domanda a Settembre stavolta viene accettata ma dal 1/10/2018. Non hanno concesso gli arretrati è giusto? Lui è vedovo dal 2007 e da giugno 2017 gli è stata riconosciuta l' indennità di accompagnamento dal giudice, anche se ancora non è stato liquidato.Grazie se vorrà rispondenti.L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se è giusto, ma purtroppo è quello che prevede la normativa, in quanto l'assegno di vedovanza viene concesso solo se richiesto e con decorrenza dalla data della richiesta, perché non è facilmente dimostrabile la preesistenza dell'invalidità.-

      Elimina
    2. Anche se invalido grave al 100% dunque? È quindi gli arretrati non spettano a nessuno a questo punto.Siccome leggevo che si possono chiedere arretrati fino a 5 anni.Grazie

      Elimina
    3. Si possono richiedere gli arretrati fino a 5 anni indietro se spettavano, quindi per i lavoratori dipendenti non c'è problema, mentre per l'assegno di vedovanza la decorrenza è dalla data di accertamento dell'invalidità da parte dell'INPS.-

      Elimina
  3. La ringrazio per la gentile risposta.

    RispondiElimina
  4. Salve,Dott. Mia mamma, 80 anni, invalida al 100%+l 104, vedova dal marzo 2016,titolare di vocom integrata al minimo, altresì percepisce reversibilita' cat. So,sulla quale prende anf di 168 € in quanto ho un fratello inabile al 100%+accompagno, nonche contitolare al 20% della suddetta reversibilita, puo' avere diritto anche all'assegno di vedovanza, nel mio caso pari a circa 53€?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leandro!
      Tua madre percepisce già l'assegno di vedovanza che è maggiorato per la presenza nel nucleo familiare di un figlio inabile.-

      Elimina
  5. Buonasera,mia madre ha 84 anni,pensione reversibilità SO, vorrei inoltrare domanda per assegni scrivania.
    Le chiedo posso richiedere gli arretrati? La domanda va presentata al patronato ma posso fare li anche Ss3,o è meglio farlo fare dal medico di famiglia? La domanda puo essere fatto La in qualsiasi momento o c'è una prescrizione ?
    Grazie infinite

    RispondiElimina
  6. Scusate domanda per assegni vedovanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La domanda per l'assegno di vedovanza non è soggetta a prescrizione ma l'INPS non prevede la corresponsione degli arretrati quindi va presentata il prima possibile.-
      E' necessario il certificato SS3 rilasciato dal medico di famiglia e ti consiglio di rivolgerti a un patronato per l'invio della domanda all'INPS.-

      Elimina
  7. Buon giorno.Mia mamma ha 79 anni e ha una pensione di reversibilita'di 830 al mese.Ha appena fatto domanda di accompagnamento per problemi di salute.Puo'fare la domanda per ottenere l'assegno di vedovanza 2019?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza spetta solo se la pensione di reversibilità è di categoria SO (Fondo lavoratori dipendenti), ed è necessaria un'invalidità almeno dell'80%.-

      Elimina
  8. Salve dottore. Mia madre prende la pensione di reversibilità dal 2016.poco dopo ho richiesto l'assegno di vedovanza e successivamente alla visita all inps mi è stata accettata e versato l'assegno. Nel 2017 ho fatto domanda per nipote a carico e mi è stato revocato l'assegno di vedovanza e dato assegno familiare con minore a carico. Ma i due assegni non sono cumulabili? Se quest'anno faccio solo domanda per assegno di vedovanza devo rifare la visita o non ci sarà bisogno. Calcolano da gennaio a dal momento che faccio domanda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo i due assegni non sono cumulabili, perché sono entrambi assegni familiari, quindi bisogna optare o per l'uno o per l'altro.-
      Se rifai la domanda per l'assegno di vedovanza non dovrai rifare la visita, e la decorrenza sarà dalla data di scadenza dell'assegno per nipote a carico.-

      Elimina
    2. Sempre la. Domanda con il modello telematico rilasciato dal dottore o semplicemente una richiesta all inps?

      Elimina
    3. Grazie comunque per la risposta veloce

      Elimina
    4. Trattandosi non di una nuova domanda ma di un ripristino, è sufficiente presentare una richiesta all'INPS senza una nuova certificazione medica telematica.-

      Elimina
  9. Salve, ho fatto domanda di assegni familiari su pensione di reversibilità SO, per mia madre, 69 anni, invalida civile con pensione di accompagnamento da aprile 2016, con disposizione del giudice, in quanto abbiamo vinto il ricorso con Inps. La domanda di assegni è stata presentata a febbraio di quest'anno, saprebbe dirmi da quando gli spettano gli arretrati? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli arretrati degli assegni familiari spettano con decorrenza dalla data di presentazione della domanda all'INPS, a meno che nella sentenza del giudice non venga disposto diversamente.-

      Elimina
    2. data di presentazione della domanda degli assegni o della domanda di invalidità?

      Elimina
    3. La decorrenza è dalla data di presentazione della domanda degli assegni familiari all'INPS.-

      Elimina
  10. Gen Dot Censori ho fatto domanda x l assegno di vedovanza il 21 marzo tramite CAF vorrei sapere se l INPS mi deve chiamare x la visita oppure basta solo il certificato ss3 Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è una regola fissa, nel senso che i medici dell'INPS decidono in base alle patologie della persona invalida risultanti nella certificazione medica, se chiamarla o meno a visita.-

      Elimina
  11. Gentilissimo Dott. Censori leggendo nel forum per il quale faccio i complimenti, le chiedo la cortesia la verificare di un esempio pratico; mia madre risulta titolare di una prestazione inps VO e di pensione di reversibilita' SO risulta inoltre disabile al 100% con assegno di accompagnamento. Il suo reddito di pensione (certificazione unica 2019 pensione casella 3 ) è di 13627,03€ di cui 7500€ di pensione VO potrebbe veder respintoa l'ventuale domanda di l'assegno di vedovanza in quanto l'importo della pensione non supera il 70% del reddito complessivo?
    E' corretto e per quale motivo legale decade il diritto?
    La Ringrazio anticipatamente per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per i complimenti!
      Purtroppo è vero!
      Infatti la normativa prevede che uno dei requisiti per il diritto agli assegni familiari è che almeno il 70% del reddito lordo complessivo deve essere da lavoro dipendente o da pensione da lavoro dipendente.-

      Elimina
  12. Buonasera dott. Censori, ho una zia di 88 anni, ha sempre fatto la casalinga, quindi, niente lavoro dipendente, percepisce da 20 anni la pensione SO, e adesso anche l'accompagnamento 100%, penso per un totale SO+accompagnamento, di 14.000 € netti...(ma deve pagare una donna per l'aiuto) secondo lei, ha diritto all'assegno di vedovanza, La ringrazio Natalina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Natalina!
      SI!
      Se tua tua zia percepisce la pensione di reversibilità SO e percepisce l'indennità di accompagnamento ha diritto anche all'assegno di vedovanza, ma deve presentare apposita domanda all'INPS.-

      Elimina
  13. Buongiorno dott. Censonri, le scrivo perchè ho inviato la richiesta all' Inps per gli anf su SO e sono andata indietro di 5 anni, come prevede la normativa. Dal TE08 però ho visto che l' istituto ha liquidato solo il 2018 e il 2019 e non capisco il perchè. Le chiedo: il ricovero a pagamento in casa di cura fa decadere il diritto per gli anni in questione? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il discorso degli arretrati di 5 anni degli ANF non vale sempre per gli ANF sulla pensione di reversibilità SO, perché occorre dimostrare il possesso dei requisiti di invalidità o inabilità per gli anni precedenti.-
      Il ricovero a pagamento in una casa di cura è ininfluente ai fini del diritto agli assegni familiari.-

      Elimina
    2. Grazie per la precisazione. Sarà sicuramente per mancanza dei requisiti allora.

      Elimina
  14. Buonasera dottore..un informazione..ho fatto richiesta di trattamento di famiglia x mia suocera a novembre 2018 e ancora niente...ma se lei non fa 730 o unico non ce li danno ?grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è alcun collegamento tra trattamento di famiglia e il 730, e se l'INPS ha bisogno dei redditi li richiede tramite il RED.-

      Elimina
  15. Buonasera dottore...si può richiedere il trattamento di famiglia senza fare il730 ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Si può richiedere il trattamento di famiglia anche senza fare il 730.-

      Elimina
  16. Buonasera signor Gianfranco, le chiedo gentilmente, mia madre 89 anni, vedova dal1988, invalidità 100 % dal 2010 percepisce reversibilità di mio padre (dipendente comunale) secondo lei avrebbe diritto al bonus vedovanza ed eventualmente gli arretrati, la ringrazio per la disponibilità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza è previsto che sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina
  17. Buongiorno,
    mia mamma è vedova dal giugno dello scorso anno e l'inps nel ricalcolo della pensione di reversibilità inizialmente ha dato un importo di 507,00 fino al dicembre scorso poi da gennaio euro 634,00 spetta un coguaglio per i sei mesi precedenti?
    ed inoltre attualmente pur avendo 89 anni non ho ancora avuto un invalidità al 100% siamo in attesa di essere chiamati a visita quindi deduco che inoltrare al momento la richiesta per assegno di vedovanza sia superfluo non mi verrebbe riconosciuto ma in seguito essendo lei titolare di reversibilità categoria di papà IO potrò chiederlo?
    La ringrazio per l attenzione che vorrà darmi
    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Per quanto riguarda la rivalutazione, non sapendo a cosa è dovuta, purtroppo non posso sapere se tua madre ha diritto anche agli arretrati.-
      - L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  18. Mia madre ha una reversibilità di pensione di mio padre che lavorava in poste italiane.. Ha 81 anni ed è invalida 100 /100 con 104 e accompagnamento... Può avere diritto all'assegno di vedovanza in quanto il suo reddito non supera i 13.ooo euro annui? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy!
      SI!
      Tua madre ha diritto all'assegno di vedovanza, ti consiglio quindi di accompagnarla da un patronato per farsi seguire per tutto l'iter burocratico necessario.-

      Elimina
  19. Buongiorno, mia nonna percepisce la pensione di reversibilità invalida 100% (art3 comma 1) senza accompagnamento con verbale rilasciato circa 6 mesi fa.
    Volevo chiederle, e' possibile inoltrare la domanda inviando il solo verbale che attesta la suddetta invalidità oppure è necessario inviare oltre il verbale anche il modulo ss5 del medico?
    Grazie, gentilissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea!
      Nel caso di tua nonna, non avendo diritto all'indennità di accompagnamento, nella domanda di ANF è necessario anche il modulo SS5 del medico.-

      Elimina
  20. buongiorno a mia madre e´ stata accettata anf ha ricevuto la prima rata con la pensione di settembre ma non ci sono gli arretrati nonostante abbiamo fatto la richiesta al patronato non sanno che dire mi hanno detto di aspettare la lettera poi si vedra´ come mai? la ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti per il pagamento degli arretrati l'INPS provvede con un bonifico a parte, quindi dovete attendere una lettera nella quale vi verrà comunicato l'importo e la data di pagamento.-

      Elimina
    2. la ringrazio aspettero´ la lettera

      Elimina
  21. Buongiorno, sono vedova con una pensione ai superstiti di quasi 8000 euro l'anno. Mio marito era artigiano titolare di azienda edilizia piccola. Volevo sapere se ho diritto agli assegni familiari oppure agli assegni al nucleo familiare. Premetto che ho due figli maggiorenni e io pssiedo solo l'abitazione principale.Ho letto qua e là che forse potrei fare la domanda per gli assegni familiari e non per gli ANF che quelli spettano solo ai lavoratori dipendenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scuso se ho ho postato il quesito nel forum sbagliato spero faccia lo stesso

      Elimina
    2. Ciao Paola!
      Purtroppo NO!
      Gli assegni per il nucleo familiare sono legati a un'attività di lavoro dipendente, e lo stesso discorso vale quindi anche per le relative pensioni di reversibilità, quindi siccome tuo marito era artigiano non ne avete diritto.-

      Elimina
    3. Buongiorno le avevo scritto il 2 di settembre riguardo gli arretrati degli assegni come detto prima a mia madre è stata riconosciuta l'assegno con decorrenza a settembre ha ricevuto la prima rata ma niente arretrati lei mi aveva risposto che dovevamo attendere una lettera per conoscere la somma e la data di erogazione a tutt'oggi non ci è arrivato ancora niente ne soldi ne lettera sono andato di nuovo al patronato ma non sanno niente vorrei sapere se è normale e che posso per avere la somma la ringrazio

      Elimina
    4. Per l'evasione della pratica devi rivolgerti al patronato che ti ha seguito per far inviare un sollecito, oppure puoi presentarti direttamente alla sede INPS di zona.-

      Elimina
    5. grazie mille

      Elimina
  22. salve sono Fabio ma l'assegno di vedovanza va solo alle categlire SO o anche socptel? perchè una mia zia ha questo tipo di categoria perchè dipendente comunale
    grazie
    altra cosa, chi ha il cert ss3 perche inv al 100% non c'è bisogno che si fa fare un altro certificato ss3 per uso assegno di vedovanza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina
  23. Buonasera, come è dove posso richiedere questo assegno di vedovanza? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariangela!
      La domanda va presentata all'INPS per via telematica, quindi o provvedi da sola o devi rivolgerti a un patronato.-

      Elimina
  24. Buonasera sono a chiederle un chiarimento.. mia madre vedova e con pensione di reversibilità (sia le che mio padre erano commercianti) ha diritto all'assegno di "vedovanza"? la ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza spetta solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo Lavoratori Dipendenti).-

      Elimina
  25. Salve dott.Gianfranco volevo approfittare della sua bontà, ho fatto domanda per l'assegno di vedovanza esattamente il 10 ottobre 2019 ed a oggi nessuna risposta! (Premesso di avere tutti i requisiti) ho richiesto il pin all' inps ma non riesco a vedere o capire qual è la voce che mi porta a vedere l'avanzamento della mia pratica, potrebbe aiutarmi a capire come si riesce a vedere questa pratica in particolare al sito dell' inps? La Ringrazio Anticipatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito l'INPS provvede all'evasione di una pratica dopo circa 90 giorni dalla data di presentazione della domanda.-
      Purtroppo nel sito dell'INPS non c'è una voce specifica inerente questo tipo di pratiche, quindi su MyINPS dovresti cercare la voce assegni per il nucleo familiare.-

      Elimina
  26. Salve, mia madre vedova, percepisce pensione di reversibilità so/art di mio padre, circa 600 euro con 100% invalidità.può avere questo assegno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  27. Salve dott.Censori mia madre percepisce
    Reversibilità categoria soctps, invalida civile 100% potrei accedere alla domanda per l'assegno? GRAZIE ANTICIPATAMENTE PER LA SUA CORTESIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza spetta solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo Lavoratori Dipendenti privati).-

      Elimina
  28. salve dott.Censori sono Natale volontario SPI/cgil. mio fratello di 67 anni gia' invalido al 100% alla data di morte del padre 2008 e successivamente della madre nel agosto 2016 ha ottenuto entrambe le reversibilita' con conguaglio da restituzione dell'assegno di invalidita'. abbiamo fatto in cgil la richiesta di anf.vedovile ma l'inps con domanda accolta ha riliquidato la SO sulla quale e' stato chiesto l'anf. con niente da avere!(arretrati compresi). sa dirmi come dobbiamo comportarci? premetto che tra la sua IO +SO +SO x13m. da 29669,02 in questi giorni ho segnalato al patronato questa risposta ma sono sicuramente troppo occupati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Natale!
      Nel prospetto di calcolo di una pensione di solito l'INPS comunica il tipo di calcolo effettuato e la motivazione del mancato riconoscimento di un'indennità richiesta, tipo ANF; comunque a questo punto tuo fratello non appena la situazione si normalizzerà dovrà rivolgersi all'INCA-CGIL per richiedere un riesame della sua pratica.-

      Elimina
    2. Buongiorno e grazie per le sue indicazioni. Nell'attesa di un riesame visto che MANCA il dettaglio nel ricalcolo della SO. riferita alla richiesta ANF. Le chiedo se dovevamo fare la richiesta ANF. sulla reversibilità del padre? (che aveva una pensione da lavoro dipendente.) Inoltre le chiedo: il calcolo che si deve fare x il diritto ANF. per gli anni in questione deve tenere conto degli arretrati percepiti nel 2020 dal riconoscimento delle due SO? (visto che si tratta di cifre importanti) grazie di nuovo e buona Pasqua. Natale

      Elimina
    3. Ciao Natale!
      Senza il dettaglio del ricalcolo della SO non è possibile richiedere il riesame quindi è inutile formulare ipotesi.-
      Gli ANF e gli arretrati degli ANF vanno richiesti solo su una delle pensioni di reversibilità SO.-

      Elimina
  29. Buongiorno dott. Censori,
    la contatto perché avrei necessità del Modello SS5 relativo alla certificazione della Inabilità al Lavoro Proficuo. Non riesco a trovarlo da nessuna parte. Potrebbe mettere un link per scaricarlo? La ringrazio anticipatamente se mi volesse dare una mano in tal senso. Filippo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Filippo!
      Il modello SS5 è un certificato medico, che il medico di famiglia trasmette all'INPS per via telematica, indicando le patologie del suo assistito, quindi non è più in circolazione un modello cartaceo.-

      Elimina
  30. Buongiorno Dott.Censori , sono vedova età 63enne con reversibilità SOART invalidità 80% , chiedo se mi spetta l'assegno di vedovanza. grazie - Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara!
      Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  31. Buongiorno, Dott. Censori . grazie per la risposta- Avrei un altro quesito da chiederLE , essendo invalida civile 80% dipendente pubblica ulss sanita' posso chiedere la pensione per invalidita',o devo sottopormi alla commissione competente per inabilità al lavoro. grazie saluti. Barbara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara!
      Per i dipendenti pubblici non è prevista la pensione di invalidità quindi devi sottoporti alla commissione competente per inabilità al lavoro.-

      Elimina
  32. Dott. Censori dimenticavo nel 2007 riconosciuta causa di servizio posso chiedere la pensione privilegiata preciso che
    non esiste correlazione con l'invalidità 80%. grazie Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensione privilegiata di inabilità spetta ai soggetti assicurati quando le condizioni fisiche che legittimano il riconoscimento della suddetta prestazione previdenziale sono determinate da un rapporto di causalità diretta al lavoro (causa di servizio) svolto dall'assicurato divenuto invalido. In tali circostanze le suddette prestazioni assumono la denominazione giuridica di assegno privilegiato di invalidità e di pensione privilegiata di inabilità rispettivamente ove l'invalidità abbia comportato una riduzione della capacità lavorativa superiore a due terzi o una perdita totale della stessa.-

      Elimina
  33. Buongiorno Dott. Censori . la causa servizio riguarda la tabella A ascritta alla categoria 7 , nel verbale redatto dalla Commissione Militare Ospedaliera si riconosce la pensione privilegiata . L'azienda sanitaria ove attualmente lavoro mi ha collocato in ufficio in quanto non potevo più lavorare in reparto per la patologia in essere riconosciuta ernie discale multiple. grazie saluti . Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara!
      La tua situazione è piuttosto complessa e non è semplice entrare nel merito delle varie questioni in questa sede, ti consiglio quindi di rivolgerti a un patronato per farti consigliare ed assistere per il meglio.-

      Elimina
  34. Salve dott. Censori, finalmente dopo un anno e mezzo dalla mia richiesta l'INPS ha accolto la domanda per concedere l'assegno di vedovanza a mia madre. Soltanto che ho delle perplessità sugli importi. L'erogazione è partita da giugno: Euro 52,93/mese. Nel cedolino si è ritrovata gli arretrati per il 2020 (gennaio-maggio) e quelli relativi a soli 9 mesi del 2019, quindi da marzo (la domanda la presentai alla fine di gennaio 2019). Mi pare strano. Considerando che mio madre è morto nel 2015, non dovrebbero arrivare anche gli arretrati per cinque anni addietro? E' possibile che quelli già erogati siano solo una piccola parte? Grazie per la risposta che vorrà fornirmi. Marino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marino!
      La decorrenza degli arretrati dell'assegno di vedovanza è dalla data di presentazione della domanda all'INPS e non dalla data di decesso del coniuge, perché non è dimostrabile il possesso di tutti i requisiti per il periodo pregresso.-

      Elimina
  35. Dott. Censori buonasera, poco dopo il decesso di mia madre (titolare di pensione di reversibilità e invalida al 100%) a metà dicembre 2019 mi sono rivolto a un patronato INAS per presentare domanda di assegno di vedovanza. L'incaricata mi ha fatto compilare carte e firmare documenti, nel frattempo passano 6 mesi e non vedendo nulla ho scritto a questa persona, la quale mi risponde dicendo che aveva inviato una PEC all'INPS in quanto a suo dire non esiste una pratica da compilare nel sito INPS, e di rivolgersi direttamente all'INPS per avere un riscontro. Scrivo all'INPS e questi signori mi rispondono che serve una serie di informazioni che non ho (numero Domus, protocollo domanda, tipologia domanda...). Cosa devo fare per capire se è stata presentata regolare domanda, o eventualmente che procedura devo seguire all'interno del sito INPS per presentare correttamente la domanda, a questo punto come erede e non a nome dell'effettivo avente diritto come probabilmente è stato fatto dal patronato? Grazie per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco!
      Richiedere l'assegno di vedovanza quando anche la vedova è deceduta è un'impresa pressoché impossibile perché è necessario fornire all'INPS tutta una serie di documenti che è difficile produrre.-
      Infatti bisognerebbe dimostrare che la vedova aveva tutti i requisiti di legge, cioè un'invalidità riconosciuta con appositi verbali, denunce dei redditi dei periodi corrispondenti per verificare se rientrava nei limiti di legge e documentazione dalla quali risulti la tua qualità di erede.-
      La domanda va presentata all'INPS per via telematica, ma prima bisogna essere certi che che non ce ne sia già una in sospeso perché altrimenti vengono bloccate entrambe.-

      Elimina
  36. Buonasera Gianfranco, mia madre ha l'accompagnamento di 520 euro, la reversibilità SO di mio padre di 796 euro e una pensione d'invalidità categoria IO di 500, naturlmente tutti importi lordi.Abbiamo fatto la domanda per l'assegno di vedovanza, secondo lei in base a questi importi ha diritto all'assegno di vedovanza?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola!
      Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili
      Periodo dal 01/07/2020 al 30/06/2021:
      Reddito familiare fino a euro 28.659,42 = euro 52,91
      Reddito familiare da 28.659,43 fino a euro 32.148,87 = euro 19,59
      Reddito familiare da 32.148,88 non spettano assegni familiari

      Elimina
    2. Grazie per la risposta, però non mi ha detto se l'assegno spetta in base alla specificità dei redditi di mia madre. Siccome hanno detto che il reddito da lavoro dipendente deve essere superiore al 70% volevamo sapere se nel nostro caso vista la specificità dei 3 redditi mia madre ha diritto all'assegno. Anche se penso di si, visto che il patronato non ha fatto obiezioni nel compilare la domanda

      Elimina
    3. Ciao Paola!
      Non c'è problema!
      Il discorso del 70% è riferito ai redditi da lavoro dipendente e assimilati da sommare eventualmente a redditi da lavoro autonomo o da fabbricati, e non è il caso di tua madre.-

      Elimina
  37. Buonasera Gianfranco mia madre deceduta l'anno scorso era vedova con reversibilita su pensione SO e invalida 100% con accompagnamento.
    Noi figli e eredi non sapevamo avesse diritto all'assegno di vedovanza ma leggo su internet che potremmo richiederlo oggi noi figli/eredi chiedendo gli arretrati.
    Alle ACLI dicono che non è così. Mi può spiegare? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è più possibile!
      Infatti se tua madre l'avesse richiesto in vita e non avesse fatto in tempo a percepirlo, avreste potuto richiederlo voi come eredi fino alla data del suo decesso, ma non avendolo fatto non avete alcun titolo per richiederlo ora.-

      Elimina
    2. Grazie mille, finalmente ho una risposta chiara! La saluto cordialmente e la ringrazio

      Elimina
  38. Mia madre ha un reddito lordo da pensione totale di euro 9.823,45 così strutturato
    Pensione SO reddito lordo 6.669,00
    Pensione VOCOM reddito lordo 3.154,45
    Totale reddito lordo complessivo 9.823,45
    Da verbale di Commissione medica: Invalida civile al 100% dal 2007 senza accompagnamento – dal marzo 2018 anche legge 104/92 art.3 comma3.
    Ha diritto all’assegno di vedovanza di euro 52,91 mensili su pensione di reversibilità SO? viene concesso quando?
    Grazie fiorenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiorenza!
      Purtroppo NO!
      Tua madre non ha diritto all'assegno di vedovanza perché il reddito da pensione SO non raggiunge il 70% del reddito lordo complessivo.-

      Elimina
    2. grazie è da non credere ma grz cmq

      Elimina
    3. Ciao Fiorenza!
      Prego!
      Alla prossima!!!

      Elimina
  39. Salve mia mamma abita con me e la mia famiglia percepisce la reversibilita sos ha fatto domanda per l assegno di vedovanza ma gli e stata respinta come mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Pensioni SO: Pensioni ai superstiti, liquidate a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.-
      - Pensioni SOS: Pensioni ai superstiti, liquidate a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, in regime internazionale.-
      Purtroppo la normativa prevede che l'assegno di vedovanza spetta solo sulla pensione di reversibilità SO.-

      Elimina
  40. Buongiorno,mia mamma invalida al100% con accompagnamento, riceve la pensione reversibilità del marito,ha diritto all'aumento come ho letto di 52,€ pensione socom vocom.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariano!
      Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  41. Salve ho la mamma che prende la pensione di reversibilità cat.so dal 2001 con 485.65 euro.Dal 2017 prende l'invalidità al 100% più l'accompagno per la domanda di vedovanza bisogna comunque compilare SS3 dal medico oppure l'Inps si avvale a l'ultimo verbale eseguito dalla commissione medica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per poter richiedere l'assegno di vedovanza occorre presentare apposita domanda all'INPS con allegato SS3 rilasciato dal medico di famiglia.-

      Elimina
  42. salve, mia suocera ha una pensione di reversibilita, e' vedova da tre anni compie 66 anni ad aprile, non puo lavorare, ma non ha un invalidita'.Ne ha comunque diritto all' assegno di vedovanza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Per il diritto all'assegno di vedovanza è necessario almeno 80% invalidità.-

      Elimina
  43. Buongiorno io sono una mamma di 34 anni con un figlio di 7 anni. Il suo papà è deceduto nel 2019 ma non eravamo sposati. Ci sono degli aiuti per il mio caso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il padre aveva riconosciuto il figlio ed aveva una situazione contributiva alla spalle, tuo figlio potrebbe aver diritto alla pensione ai superstiti, all'indennità per morte, o all'indennità una-tantum.-

      Elimina
    2. Buonasera mia mamma percepisce reversibilità per mia pardre INPDAP
      ha invalidità 100℅ e L104 volevo sapere se ha diritto assegno di vedovanza. Grazie

      Elimina
    3. SI!
      Le persone invalide al 100% di qualsiasi età, in caso di morte del coniuge, possono ottenere un assegno di vedovanza che consiste in un aumento di 53 euro mensili sulla pensione se sono titolari di reversibilità INPS o INPDAP (ovvero se il coniuge deceduto aveva un lavoro dipendente) e abbiano un reddito annuo inferiore a 25.447,75 euro.
      Tale diritto è sancito da una sentenza della Cassazione (n. 7668/96).
      L’INPS con circolare n. 98/98, nel prenderne atto, ha affermato che l’assegno può essere riconosciuto nei limiti della prescrizione quinquennale. Successivamente con circolare 11/99 ha chiarito che i richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell’età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.-

      Elimina
  44. Buongiorno mia madre invalida 100℅ percepisce la reversibilità di mio padre che lavorava presso un ente locale ( Enpas) può richiedere l assegno di vedovanza, nel caso anche gli arretrati?
    Grazie per la sua Risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Le persone invalide al 100% di qualsiasi età, in caso di morte del coniuge, possono ottenere un assegno di vedovanza che consiste in un aumento di 53 euro mensili sulla pensione se sono titolari di reversibilità INPS o INPDAP (ovvero se il coniuge deceduto aveva un lavoro dipendente) e abbiano un reddito annuo inferiore a 25.447,75 euro.-

      Elimina
  45. Buongiorno. Mia madre ha 91 anni, inabile al 100% con assegno di accompagnamento oltre che non vedente (ventesimista), percepisce la pensione di reversibilità ex Inpdap (mio padre era dipendente pubblico) oltre alla sua pensioncina (davvero esigua) per i versamenti volontari come coltivatore diretto.
    Assodato che avrebbe diritto all'assegno di vedovanza (nei limiti contemplati dall'Inps), mi chiedevo se avesse facoltà di CUMULARE (cioè aggiungere) anche l'Assegno per nucleo familiare sulla SUA pensione di ex coltivatore diretto (di cui alla pagina https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=50092&lang=IT) benchè fosse di soli 10 euro mensili, oppure se dovrebbe OPTARE per uno dei due trattamenti. Non ho ancora trovato da nessuna parte un obbligo di opzione, me nemmeno indicazioni chiare sulla natura alternativa delle due prestazioni. Grazie per il cortese aiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta comunque di assegni familiari che si possono quindi richiedere solo o sull'una o sull'altra pensione.-

      Elimina
  46. Grazie, per disponibilità e competenza.

    RispondiElimina
  47. Buonasera dott. Censori, mia mamma ha 86 anni ed ha la pensione di reversibilità del papà da giugno 2019 ed è invalida al 100%. Decorrenza 19 ottobre 2018. Io vivo con lei perché devo accudirla. Volevo sapere se ha diritto al bonus integrativo di 52 euro.
    Grazie Anna Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria!
      L'assegno di vedovanza é previsto solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  48. Buonasera Dottore una informazione ai fini della domanda il limite reddituale è personale o del nucleo familiare visto che la cirolare parla di reddito familiare? Resto in attesa di sua risposta le porgo cordiali saluti. erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica!
      Ai fini del calcolo dell'assegno di vedovanza il limite di reddito è personale, e nella circolare si parla di reddito familiare se ci sono altri familiari inabili per i quali si richiedono gli assegni familiari.-

      Elimina
  49. Salve! mia madre è vedova, percepisce pensione indiretta SO, ed è da prima della morte di mio padre, ovvero dal 2012 invalida al 100% con accompagnamento. Per ottenere l'assegno devo comunque prima recarmi dal medico di base per la compilazione del modulo SS3? e se si, mia madre dovrà essere sottoposta a visita per ottenere tale prestazioni o la verifica del diritto da parte dell'Inps sarà solo su base documentale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Per richiedere l'assegno di vedovanza va presentata apposita domanda all'INPS con certificato medico SS3 rilasciato dal medico di base.-
      Il riconoscimento del 100% di invalidità civile, può essere ritenuto probante ai fini dell'accoglimento della domanda e quindi del diritto di percepire gli assegni familiari.-

      Elimina
  50. Buonasera dottore. Mia madre 85enne invalida 100% senza accompagnatoria, percepisce la pensione di reversibilita di papà dal 2014 e dal 2015 anche l'assegno di vedovanza di 52 euro. Ora mi preoccupa il fatto che probabilmente il caf quando ha fatto domanda, abbia dichiarato che nello stato di famiglia c'e solo la mamma, mentre anche io e mia sorella maggiorenni abbiamo la residenza con mamma (il caf non ci aveva detto nulla riguardo i componenti della famiglia). Quindi se è così tutte e 3 insieme superiamo il reddito per avere diritto all'assegno? Sono molto perplessa. La ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è problema!
      Ai fini del diritto e del calcolo dell'assegno di vedovanza di vostra madre, il fatto che voi due figli avete la stessa residenza è ininfluente, e contano quindi solo i suoi redditi.-

      Elimina
  51. Buongiorno, ho provato a presentare domanda per assegno di vedovanza per mia mamma che è invalida al 100% con accompagnamento e titolare di pensione di reversibilità. Al patronato mi hanno chiesto il modello SS3 solo che quello presentato a suo tempo dal ns. medico di base in via telematica non riporta questa sigla ma solo modello C. Ora considerando che mia mamma ha il riconoscimento dell'invalidità non capisco perchè non venga accettata la copia del certificato medico introduttivo in mio possesso che comunque è quello disponibile su sito INPS. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo le regole in questi casi le stabilisce l'INPS, quindi anche se a volte non ne comprendiamo la ragione, non possiamo fare altro che adeguarci.-

      Elimina
    2. Cercherò di capire come procurarmelo....grazie mille.

      Elimina
    3. Si tratta di un certificato che deve essere trasmesso dal medico di base all'INPS per via telematica, e l'unico problema è che purtroppo è a pagamento.-

      Elimina
  52. Salve, ho presentato la domanda con modello SS3 e relativa documentazione richiesta dal Caf, per mia madre 87 anni invalida 100% con accompagnamento, vive nel mio nucleo familiare composto da lei e noi due figlie disoccupate con un Isee di 4.600 euro, anche se la categoria a cui appartiene è SOART, potrebbe rientrare nell'assegno di vedovanza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Ai fini del calcolo dell'importo dell'assegno di vedovanza contano solo i redditi di tua madre.-

      Elimina
    2. Dott. Censori, mi scusi, conosce piu' o meno i tempi per sapere se la domanda è stata accettata?

      Elimina
    3. Di solito l'INPS provvede ad evadere una pratica nel giro di 90 giorni dalla data di presentazione della domanda.-

      Elimina
    4. Salve ,a me il patronato è stato flash mi ha dato risp dopo 20 gg e mi ha detto che la pratica è stata sospesa, ma nn ho capito cosa significa. Poi per curiosità ho fatto l'accesso al myinps dopo qualche gg dalla sua chiamata e la pratica mi risulta accolta. A chi credere? E quando dovrebbe Avvenire l'accredito?
      Grazie mille lei è molto gentile

      Elimina
    5. Questa non è una gara tra me e il tuo patronato a chi ha fatto la previsione più azzeccata, devi quindi attendere la liquidazione e poi magari mi farai sapere chi aveva ragione.-

      Elimina
  53. Buonasera Dottore ho fatto la domanda x l assegno di vedovanza x mia madre, invalida 100% con reversibilità l inps mi risponde che gli viene già dato, ma è possibile non avendo fatto nessuna domanda, e per giunta mia madre è invalida dal 2017?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro l'INPS non eroga un assegno senza che sia stata presentata la relativa domanda, devi quindi verificare consultando il suo OBISM se effettivamente lo sta percependo o no.-

      Elimina
  54. Mia madre percepisce una pensione SO. Ha 84 anni ma non è stata richiesta l'invalidità. Per ottenere l'assegno di vedovanza come si deve procedere? Grazie mille per la disponibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell'età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.-
      Invece, il riconoscimento del 100% di invalidità civile, può essere ritenuto probante ai fini dell'accoglimento della domanda e quindi del diritto di percepire gli assegni familiari.-

      Elimina
  55. Buonasera Dottore gli arretrati dell assegno partono dalla data del riconoscimento dell assegno dell accompagnò, oppure dalla data della richiesta della domanda stessa?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli arretrati dell'assegno decorrono dalla data di presentazione della domanda.-

      Elimina
    2. Buongiorno Dottore ho letto che si possono chiedere gli arretrati cinque anni indietro, cioè dal momento che ne avevo diritto, questa legge ha delle esclusive, oppure ci sono categorie escluse?
      Grazie

      Elimina
    3. Gli arretrati si possono richiedere per i "normali" assegni per il nucleo familiare e non per gli assegni sulla pensione di reversibilità.-

      Elimina
  56. Buongiorno Dottore,
    ho un dubbio riguardo alla pensione indiretta...
    Mio papà è venuto a mancare a fine novembre 2020 (ad un anno dal raggiungimento della pensione di anzianità) e abbiamo subito fatto richiesta per la pensione indiretta per mia mamma (coniuge).
    Nel mese di marzo è arrivato il primo assegno, e ci chiedevamo se e come saranno corrisposti gli arretrati dei mesi decorsi tra richiesta e primo assegno.
    Grazie in anticipo per la disponibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito gli arretrati vengono corrisposti successivamente, cioè 2 o 3 mesi dopo la pensione di reversibilità.-

      Elimina
  57. Buon pomeriggio avvocato, leggevo tra i vari messaggi che non si ha diritto agli arretrati degli assegni sulla pensione di reversibilità ma soltanto se sono ANF normali quindi facendo un esempio pratico persona deceduta gennaio 2019 ma la richiesta viene fatta a marzo 2021 cio' significa che l'inps pagherà da marzo 2021 senza avere pagato il 2019 e il 2020?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      L'INPS pagherà gli assegni con decorrenza da marzo 2021.-

      Elimina
  58. Io ho presentato domanda pe rimandato zia ma l'INPS le ha pagato parziale 2020 e 2021. Allora mi domando che criterio è stato scelto?
    Le auguro un buon Pasqua in attesa di una sua cordiale risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presumo che gli assegni sono stati pagati con decorrenza dalla data di presentazione della domanda.-

      Elimina
  59. cortesemente vorrei sapere se mia madre di 93 anni vedova e che percepisce reversibilita' di mio padre invalido di guerra 1° cat.ed essendo tra l'altro anche invalida al 100% con accompagnamento,ha diritto al bonus vedovanza.la ringrazio anticipatamente.cord/li saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' previsto che solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) siano corrisposti gli assegni familiari, ove si tratti di inabile titolare della pensione ai superstiti.-

      Elimina
    2. chiedo scusa volevo precisare che mia madre vive da sola.

      Elimina
    3. La sostanza non cambia nel senso che l'assegno spetta solo se la vedova percepisce una pensione di reversibilità SO.-

      Elimina
  60. Salve, mia madre ha tutti i requisiti per fruire dell'assegno vedovanza: vedova, percepisce la SO e invalida civile con totale e permanente inabilità lavorativa 100% (e legge 104 art. 3 comma 3). Al patronato mi hanno detto che per fare la domanda serve il modello SS3 e dovrà nuovamente sottoporsi a visita. Anche a lei risulta così? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Confermo!
      E' necessario il modello SS3 ed è a discrezione dell'INPS chiamare o meno a visita la persona invalida, presumibilmente in base alle patologie risultanti nella certificazione medica.-

      Elimina
    2. Buonasera, la ringrazio per la risposta. Avrei un ulteriore quesito da porle. Il mio dubbio è il seguente: mia madre ha in atto un ricorso per il mancato riconoscimento dell'indennità di accompagnamento (già fatta visita da medico legale nominato dall'Inps, stiamo attendendo il responso). Il medico di base che si occuperà del certificato SS3 per l'assegno di vedovanza, dovrà anche certificare (apponendo la relativa crocetta) che la persona che non è in grado di compiere gli atti quotidiani della vita senza assistenza continua. Ho il timore che se non viene barrata la casella si possa in qualche modo compromettere il ricorso per il riconoscimento dell'accompagnamento. Grazie per la sua disponibilità. Cordiali saluti

      Elimina
    3. Purtroppo le due questioni sono collegate vi consiglio quindi di attendere l'esito del ricorso per il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento prima di procedere per la richiesta degli ANF perché presumibilmente la pratica verrà tenuta in sospeso da parte dell'INPS fino all'esito del ricorso.-
      Riguardo alla compilazione del modello SS3 non è un problema tuo nel senso che è il medico di famiglia che deve provvedere in base allo stato di salute del paziente a prescindere quindi da eventuali implicazioni di carattere burocratico.-

      Elimina
  61. Salve mia madre è invalida al 100% e percepisce assegno di accompagnamento e inoltre percepisce reversibilità di mio padre dipendente pubblico. Abbiamo fatto richiesta per assegno di vedovanza ma l'INPS ha risposto che manca certificato ss3. Chi me lo deve rilasciare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il certificato SS3 viene rilasciato dal medico di famiglia.-

      Elimina