martedì 25 giugno 2019

Assegno di Vedovanza su Pensione di Reversibilità dal 01/07/2019 al 30/06/2020

Valori dal 01/07/2019 al 30/06/2020

È previsto che sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) siano corrisposti gli assegni familiari, ove si tratti di inabile titolare della pensione ai superstiti.

Tale diritto è anche sancito da una sentenza della cassazione (n. 7668/96).

Il beneficio deve essere collegato al solo stato di inabilità della vedova/o superstite.

L'INPS con circ. n. 98/98, nel prenderne atto, ha affermato che l’assegno può essere riconosciuto nei limiti della prescrizione quinquennale.
Successivamente con circ. 11/99 ha chiarito che i richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell'età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.

Invece, il riconoscimento del 100% di invalidità civile, può essere ritenuto probante ai fini dell’accoglimento della domanda e quindi del diritto di percepire gli assegni familiari.-


Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2019 al 30/06/2020:
Reddito familiare                       fino a euro 28.516,84 = euro 52,91
Reddito familiare da 28.516,85 fino a euro 31.988,93 = euro 19,59

Reddito familiare da 31.988,94 non spettano assegni familiari  

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2018 al 30/06/2019:
Reddito familiare fino a euro 28.206,57 = euro 52,91
Reddito familiare da 28.206,58 fino a euro 31.640,88 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.640,89 non spettano assegni familiari


Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2017 al 30/06/2018:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2016 al 30/06/2017:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2015 al 30/06/2016:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2014 al 30/06/2015:
Reddito familiare fino a euro 27.843,98 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.843,99 fino a euro 31.234,15 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.234,16 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2013 al 30/06/2014:
Reddito familiare fino a euro 27.541,03 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.541,04 fino a euro 30.894,31 = euro 19,59
Reddito familiare da 30.894,32 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2012 al 30/06/2013:
Reddito familiare fino a euro 26.738,86 = euro 52,91
Reddito familiare da 26.738,87 fino a euro 29.994,48 = euro 19,59
Reddito familiare da 29.994,49 non spettano assegni familiari 

Periodo dal 01/07/2011 al 30/06/2012:
Reddito familiare fino a euro 26.035,89 = euro 52,91
Reddito familiare da 26.035,90 fino a euro 29.205,92 = euro 19,59
Reddito familiare da 29.205,93 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2010 al 30/06/2011:
Reddito familiare fino a euro 25.625,88 = euro 52,91
Reddito familiare da 25.625,89 fino a euro 28.745,98 = euro 19,59
Reddito familiare da 28.745,99 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2009 al 30/06/2010:
Reddito familiare fino a euro 25.447,75 = euro 52,91
Reddito familiare da 25.447,76 fino a euro 28.546,16 = euro 19,59
Reddito familiare da 28.546,17 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2008 al 30/06/2009 :
L'importo dell'assegno mensile, per dodici mensilità, per l'anno 2008, è stato elevato a euro 52,91.

Periodo dal 01/07/2007 al 30/06/2008:
L'importo dell'assegno mensile, per dodici mensilità, per l'anno 2007, è stato elevato a euro 52,91.


Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito www.cgil.it.
Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

170 commenti:

  1. buona sera signor gianfranco volevo chiedere quanto tempo ci vuole per arrivare L’ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE DETTO ASSEGNO DI VEDOVANZA ????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito l'INPS provvede ad evadere questo tipo di pratiche nel giro di 75/90 giorni dalla data di presentazione della domanda.-

      Elimina
  2. Carissimo Gianfranco volevo porle una domanda: per il calcolo dell'importo dell'assegno di vedovanza si tiene conto del reddito personale della vedova inabile o dell'Isee del suo nucleo famigliare???? per i prossimi anni mia suocera vedova avrà un reddito personale di circa 29.000 euro e un reddito Isee nel nucleo famigliare dove vive di 25000 euro....come si procede per il calcolo???? GRAZIE PER L'EVENTUALE RISPOSTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili
      Periodo dal 01/07/2018 al 30/06/2019:
      Reddito familiare fino a euro 28.206,57 = euro 52,91
      Reddito familiare da 28.206,58 fino a euro 31.640,88 = euro 19,59
      Reddito familiare da 31.640,89 non spettano assegni familiari
      Nel caso di tua suocera conta solo il suo reddito.-

      Elimina
  3. Mio padre, 89 anni, titolare di pensione di reversibilità nel verbale della commissione è stato dichiarato invalido al 100% senza assegno di accompagno (art. 3 c. 1 L.104), può chiedere l'assegno di vedovanza? Deve inoltrare un nuovo SS3 o può fare la richiesta facendo riferimento al verbale che già ha riconosciuto la sua invalidità. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arturo!
      SI!
      Se tuo padre è titolare di pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) può presentare all'INPS la domanda per l'assegno di vedovanza, e non dovrà inoltrare un nuovo certificato medico SS3, ma sarà sufficiente inoltrare il verbale di invalidità al 100%.-

      Elimina
  4. Salve percepisco la pensione di reversibilità dal 2018 come figlio inabile, questo anno ho fatto un lavoro occasionale di 150 euro, per questo posso perdere la reversibilità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Un lavoro occasionale di 150 euro non ti fa perdere il diritto alla pensione di reversibilità.-

      Elimina
  5. quindi il lavoro occasionale di 150 euro non fa perdere lo stato di inabilita’?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensione di inabilità è incompatibile con ogni attività lavorativa.-

      Elimina
  6. Volevo chiarire che non sono uni studente ma figlio inabile. se faccio un lavoro occasionale non perdo l’inabilita’? e quindi la pensione di reversibilita’

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensione di reversibilità è compatibile con un'attività lavorativa, invece la pensione di inabilità no.-

      Elimina
  7. Salve, volevo chiederle di mia zia 62 anni vedova con pensione SO e con invalidità superiore ai 2/3 quindi percepisce assegno ordinario di invalidità. Inoltre lavora 51 giorni l'anno. Può richiedere l'assegno di vedovanza(trattamento di famiglia). Eventualmente dovrà procurare il modello ss3 o ss5?
    Scusi il disturbo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'INPS con circ. 11/99 ha chiarito che per il diritto all'assegno di vedovanza, i richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell'età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.-

      Elimina
    2. Mia zia ha 62 anni, quindi con invalidità superiore ai 2/3 sarà comunque convocata a visita senza modello ss5? Inoltre i 51 gg di lavoro annui sono un problema per ricevere l'assegno di vedovanza?

      Elimina
  8. buongiorno per mia nonna invalida al 100% vedova ho presentato richiesta pere assegno di vedovanza con pin on line dispositivo facendo richiesta di ricostituzione/supplemento- trattamento di famiglia ma è respinta. per mancanza certificato, ma se già è stata riconosciuto accompagnamento e la signora ha 99 anni...cosa possono volere di più?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è solo una questione di burocrazia!
      Alla domanda di assegno di vedovanza andava infatti allegato un certificato medico (SS5) del medico di base attestante la patologia della persona invalida.-

      Elimina
    2. anche se è già titolare di pensione di accompagnamento?

      Elimina
    3. E POI CONVOCANO A VISITA UNA PERSONA DI 99 ANNI???? ALLETTATA ED INCAPACE DI INTENDERE.???

      Elimina
    4. E' semplicemente quello che prevede la normativa, e le polemiche non servono a nulla!

      Elimina
  9. buongiorno per mia madre invece cmq vedova ed ultrasessantacinquenne ho seguito la stessa procedura ma allegando il certificato ss5.Lei è cmq già titolare di invalidità superiore ai 2/3. E' stata convocata a visita, è corretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo SI!
      Infatti solo il riconoscimento del 100% di invalidità civile, può essere ritenuto probante ai fini dell’accoglimento della domanda e quindi del diritto di percepire gli assegni familiari.-

      Elimina
  10. Buorgiorno, quale pagina del sito INPS consente di presentare la domanda per l'assegno di vedovanza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel sito dell'INPS devi cercare:
      Assegno al nucleo familiare
      Ti consiglio comunque di rivolgerti a un patronato per presentare la domanda in modo corretto, in quanto non so se sei conoscenza della normativa in materia.-

      Elimina
  11. sono erede unico di mia cugina,vedova con 2 pensioni: una pensione di reversibilità di suo marito e una pensione sua. E' morta nel 2016: era invalida al 100 % dal 2008 e dal 2014 aveva anche l'accompagnamento. la domanda è: io, nella qualità di erede avrei diritto di ottenere gli arretrati degli assegni di vedovanza che mia cugina non ha percepito, perchè nessuno ce lo ha mai detto?
    io vivevo con lei, ma non ero sul suo stato di famiglia.

    RispondiElimina
  12. Mia madre titolare di pensione di reversibilita'SO disabile al 100% con assegno di accompagnamento con reddito complessivo di 10075€ di cui 6524 di pensione ha visto respinta la richiesta per l'assegno di vedovanza in quanto l'importo della pensione non supera il 70% del reddito complessivo.Tra i requisiti richiesti non ho letto nulla che faccia riferimento alla percentuale di cui sopra.Ringrazio anticipatamente per la risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero!
      Infatti uno dei requisiti per il diritto agli assegni familiari è che almeno il 70% del reddito lordo complessivo deve essere da lavoro dipendente/pensione.-

      Elimina
  13. Quindi se mia madre avesse avuto un reddito da pensione pari a 25.000€ poteva beneficiare dell'assegno di vedovanza. Quindi con un reddito complessivo di 28.500€ sei dentro con 10.075 sei fuori. Mi stupisco che a distanza di anni nessuno abbia modificato questa palese discriminazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La logica della legge, giusta o sbagliata che sia, è che i lavoratori dipendenti, tra la loro quota e quella del datore di lavoro, versano una percentuale più alta di contributi all'INPS rispetto ai lavoratori autonomi, quota che serve a copertura di assegni familiari e indennità di disoccupazione.-

      Elimina
  14. Sig.Censori, volevo chiederle poichè a mia madre è stata riconosciuta la pensione di reversibilità in misura 60% e a me come figlio inabile il 20%, abbiamo diritto entrambi a chiedere gli ANF - assegno nucleo familiare, lei come vedova inabile (81 anni) , io come orfano inabile (100%+acc. 42 anni); oppure ha diritto solo mia mamma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha diritto all'assegno di vedovanza:
      La normativa prevede che che gli ANF spettano solo al coniuge!
      Nel dettaglio, i requisiti che il coniuge superstite deve possedere per aver diritto all'assegno di vedovanza sono:
      - essere vedovo, o vedova, di un dipendente pubblico o del settore privato;
      - essere titolare di pensione di reversibilità;
      - essere riconosciuto inabile a proficuo lavoro (con invalidità al 100%).-

      Elimina
  15. Buon pomeriggio Dottore Censori,vivo all estero e non conosco le leggi e regole italiane
    Volevo sapere gentilmente mia madre di 85 anni pensionata
    Questo inverno è Morto mio Padre anche lui pensionato di 87 anni riceveva la pensione dà lo estero
    Mi chiedo mia madre ha diritto alla Vedovanza?
    E quanto al mese ?
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza spetta solo su una pensione SO (Fondo lavoratori dipendenti) e la vedova deve avere un'invalidità almeno dell'80%.-

      Elimina
  16. BUONGIORNO DOTTORE, MIA ZIA PRENDE SOLAMENTE LA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ' (SUPERSTITI DIP. DELLO STATO (CPTS)). CON UNA INVALIDITÀ' AL 100%, PUO' RICHIEDERE L'ASSEGNO DI VEDOVANZA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza spetta solo sulle pensioni SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina
  17. Salve, dott. Mia madre ha 80 anni, e' vedova da 2 anni. Percepisce la reversibilita' so; invalida 100%+ l 104. Prende anf perche' ho un fratello inabile+accompagno. Puo' avere diritto all'assegno di vedovanza? GRAZIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Tua madre può avere diritto anche all'assegno di vedovanza.-

      Elimina
    2. Grazie, dott. Ma ha diritto anche a degli arretrati?

      Elimina
    3. SI!
      Si possono richiedere gli arretrati fino a 5 anni indietro, ovviamente se c'erano i requisiti.-

      Elimina
  18. Gent.mo Dr. Gianfranco, desidero alcuni chiarimenti che, data la Sua apprezzabile competenza, mi saranno sicuramente di valido aiuto. Mia madre ultranovantenne ha i seguenti requisiti: - vedova con pensione di riversibilita (dipendenti pubblici) categoria SO;
    - Invalida civile al 100/100 con indennità di accompagnamento e riconoscimento della L. 104 non revisionabili ( verbali datati gennaio 2016 ). Un Patronato, a differenza di un altro, mi ha invitato a farle redigere il modello SS3, perché pare vanga richiesto dall’Inps anche agli invalidi 100/100 con ind. di accompagnamento, dal medico di famiglia. Questi mi ha informato che dovrà essere sottoposta a visita medica dall’Inps. Desidero, cortesemente, sapere se è così ; in tal caso la mamma vi rinuncerebbe, perché non riesce a deambulare e, quindi, sarebbe faticoso e disagevole accompagnarla c/o la Commissione medica ancora una volta.Le sarei grato se volesse, gentilmente, chiarirmi quanto richiestoLe. La ringrazio vivamente per l’attenzione e Le porgo distinti saluti. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe!
      Ti ringrazio per i complimenti!
      Purtroppo il chiamare o meno a visita la persona invalida è a discrezione dei medici dell'INPS, presumibilmente in base alle patologie indicate dal medico di famiglia nel modello SS3.-

      Elimina
  19. Spero che i miei doveri ringraziamenti Le siamo giunti, buona serata, Dr. Gianfranco.

    RispondiElimina
  20. Doverosi ringraziamenti. Giusepee

    RispondiElimina
  21. BUONGIORNO, SONO VEDOVA CON 80% DI INVALIDITA' , HANDICAPP L. 104/92 ART.3 COMMA 1 , PENSIONE DI REVERSIBILITA' SOART . DA QUELLO CHE MI SONO DOCUMENTATA NON RIENTRO PER INOLTRARE LA DOMANDA PER L'ASSEGNO DI VEDOVANZA. GRAZIE .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza spetta solo sulle pensioni di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  22. Gent.mo Dr. Gianfranco,mia madre ha 92 anni riconosciuto inv. 100% prende la pensione di reversibilità con il sistema retributivo di mio padre morto nel 95 Puo' avere diritto all'assegno di vedovanza SU SENTENZA 7668/96? La ringrazio vivamente per l’attenzione e Le porgo distinti saluti. paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza spetta solo sulle pensioni di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  23. Salve,Dott. Mia mamma, 80 anni, invalida al 100%+l 104, vedova dal marzo 2016, percepisce reversibilita' cat. So, nonche' anf in quanto ho un fratello inabile al 100%, puo' avere diritti all'assegno di vedovanza, nel mio caso pari a circa 53€?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      L'assegno di vedovanza spetta anche se la vedova percepisce gli ANF per il fratello inabile.-

      Elimina
    2. Salve,Dott. Considerando che mia mamma si trova nella suddetta situazione da prima della morte di mio padre, avvenuta nel marzo 2016, quanto le spetterebbero di arretrati? Grazie ancora

      Elimina
    3. L'importo degli assegni familiari spettanti è legato al reddito e al numero dei componenti il nucleo familiare.-

      Elimina
  24. salve dalla data di richiesta quanto tempo deve decorrere ai fini della definizione della pratica per trattamento di famiglia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci a una domanda di pagamento diretto degli assegni familiari, di solito l'INPS provvede al pagamento dopo circa 90 giorni dalla data di presentazione della domanda.-

      Elimina
  25. Salve, ho presentato la richiesta per il cosi detto assegno di vedovanza tramite il CAF. dopo un mese sono stata chiamata a visita e mi hanno riconosciuto l'assegno integrativo di 52 euro a partire dal 1/07/2017 quindi con arretrato di 16 mesi. Vorrei sapere come mai se la pensione di reversibilità è datata 1/07/2015 ? non mi spetterebbero altri due anni di arretrato? Premetto che ho presentato tutta la documentazione sanitaria alla visita non avendo mai chiesto il riconoscimento di invalidità. Vorrei sapere se ci sono i termini e come procedere per ottenere i due anni di arretrato. Grazie mille per la celere risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La decorrenza dell'assegno di vedovanza non è legata alla data di decorrenza della pensione di reversibilità, ma alla data di riconoscimento dell'invalidità alla vedova.-

      Elimina
  26. Buongiorno. Mia suocera di 81 anni è titolare di pensione di reversibilità categoria SO e di altra pensione categoria SPIO. Ha invalidità 100%. Vive con un figlio maggiorenne (è nello stesso stato di famiglia) che lavora. Quali redditi si devono considerare per l'assegno di vedovanza ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai fini del calcolo dell'assegno di vedovanza tua suocera deve dichiarare solo i suoi redditi; sono quindi ininfluenti quelli del figlio maggiorenne.-

      Elimina
  27. Buongiorno ho presentato domanda per lassegno di vedovanza all'Inps tramite patronato ma la domanda e stata rifiutata pe mancanza di requisiti. Mia mamma ha 91 anni ed ha una invalidita al 100/100 dal 2006 percecipisce invcivile e la reversibilità di mio papa come fondo telefonico .gentilmente puo dirmi se le spetta? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina
  28. HO PRESENTATO DOMANDA DI VEDOVANZA PER MAMMA A MAGGIO 2018 FINO AD OGGI NESSUNA RISPOSTA HO FATTO VARI SOLLECITI VOLEVO SAPERE PERCHè TUTTO QUESTO TEMPO I REQUISITI CI SONO TUTTI FORSE PERCHè MIA MAMMA ERA EX PENSIONATO ENPALS? GRAZIE PER LA RISPOSTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina
  29. buongiorno,
    fatta richiesta assegno vedovanza ad inizio settembre, chiamata visita 22 settembre e chiuso iter sanitario, quanto tempo ci vuole per risposta ed esito?

    grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito l'INPS provvede a liquidare questo tipo di pratiche nel giro di 75/90 giorni dalla data di chiusura dell'iter sanitario.-

      Elimina
  30. Buongiorno Sig. Censori; questa è la mia domanda: in occasione del funerale di mia zia con accompagnamento 100/100, pensione di reversibilita SO, ho detto a mia cugina in qualità di erede di fare domanda di Anf vedovanza; il patronato le ha detto che doveva essere sua madre a fare domanda, secondo me non hanno ragione.....nota: mia cugina ha seguito, rinunciando al suo lavoro da almeno 20 anni, sua madre affetta da alzaimer. ..ringrazio per eventuali chiarimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo debbo confermarti quello che ti hanno già detto al patronato!

      Elimina
  31. Buongiorno dottore,
    le scrivo per sapere se mia madre 83enne che vive sola, beneficiaria di una pensione di reversibilità SO (mio padre era dipendente del settore privato) dal 2005, con un reddito totale lordo/anno di circa 20.000€ ha diritto al cosiddetto assegno di vedovanza. Specifico che lo scorso anno la commissione medica ha assegnato a mia madre un'invalidità compresa tra il 67 e il 99% (medio-grave). Preciso infine che al momento del decesso di mio padre, i miei genitori erano divorziati. Mia madre possiede i requisiti per richiedere/ottenere l'assegno integrativo mensile di circa 53€?.
    Grazie in anticipo per il suo riscontro.
    Cordiali saluti.
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto!
      L'INPS con circ. 11/99 ha chiarito che i richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell'età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.-

      Elimina
  32. Grazie mille Gianfranco per la risposta tempestiva!

    Mi permetto di chiederle due precisazioni:

    1) non mi è chiaro se il fatto che mia madre fosse divorziata al momento del decesso di mio padre le preclude o meno la possibilità di ottenere l'assegno di vedovanza;

    2) se la sua condizione di divorziata non le preclude la possibilità di ottenere l'assegno, dovrà anzitutto chiedere al proprio medico di base la trasmissione all'INPS del modulo SS3 per avere la convocazione a visita medica?

    La ringrazio del suo tempo e della sua attenzione.

    Cordialmente, Roberto

    RispondiElimina
  33. Gianfranco,

    ad integrazione del mio post di oggi delle 09:48, specifico che, a seguito di visita sull'accertamento dell'invalidità civile, a mia madre è stato trasmesso il relativo verbale della commissione medica che le ha riconosciuto, a decorrere dal 14/04/17, una condizione di INVALIDO ultrasessantacinquenne con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni ed i compiti propri della sua età (L.509/88 L.124/98) medio-grave 67%-99%.

    Chiedo: al momento della presentazione della domanda all'INPS è sufficiente allegare il verbale relativo o è comunque necessario richiedere al medico di base l'emissione del modulo SS3AF e attendere la convocazione a visita da parte della commissione medica?

    Confermo le due richieste di precisazioni delle 09:48.

    Grazie ancora del prezioso supporto.

    Saluti cordiali. Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto!
      - Il fatto che tua madre la momento del decesso di tuo padre era divorziata è ininfluente se percepisce la pensione di reversibilità SO.-
      - Con un'invalidità inferiore al 100% è necessario un certificato SS3 del medico di famiglia da trasmettere all'INPS, per richiedere la convocazione a visita dalla commissione medica.-

      Elimina
  34. Salve,Dott. Le ripropongo un quesito di un paio di mesi fa. Mia mamma, 80 anni, invalida al 100%+l 104, vedova dal marzo 2016, percepisce reversibilita' cat. So, nonche' anf di 168 €circa in quanto ho un fratello inabile al 100%+accompagno, nonche contitolare della suddetta reversibilita , puo' avere diritti all'assegno di vedovanza?
    Ora, è successo che al patronato mi hanno detto che non possono inoltrare la domanda, sostenendo che a mia mamma non spetta l'assegno di vedovanza in quanto già percepisce anf di mio fratello! Le chiedo se è davvero così! Mi aiuti, dall'alto della sua competenza e gentilezza. Intanto grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero!
      L'assegno di vedovanza è incompatibile con gli assegni per il nucleo familiare per un familiare maggiorenne inabile.-

      Elimina
  35. Grazie infinite per le preziosissime precisazioni!
    La saluto cordialmente.
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto!
      Ti ringrazio per i complimenti!
      Alla prossima!!!

      Elimina
  36. Salve dott. Censori, vorrei chiederle se a mia madre spetterebbe il bonus vedove, avendo 80 anni, pensione VOART, reversibilità SO (mio padre era dipendente ministeriale), vedova da tre anni e ha invalidità civile 100%. Come limiti di reddito rientra nello scaglione più basso. Essendo vedova da tre anni, in caso la richiesta all'INPS venisse accolta, le spetterebbero anche gli arretrati su quei tre anni? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marino!
      In caso di richiesta all'INPS a tua madre spetterebbero anche gli arretrati da quando è vedova, se era già invalida al 100%.-

      Elimina
  37. Buonasera dott.Censori
    Mia nonna ha 91 anni vedova con pensione propria e quella di reversibilità invalida 100×100 con accompagnamento,volevo chiedere se ha diritto all' assegno
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il diritto all'assegno di vedovanza la pensione di reversibilità deve essere SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  38. buonasera,mi chiamo Francesco, mia zia 89 anni ha una SO dal 1988, se prende l'invalidità del 100% nel 2019 visto che è ammalata,può chiedere l'assegno di vedovanza? verranno dati anche gli arretrati? vi ringrazio in attesa di una risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco!
      Se a tua zia verrà riconosciuta un'invalidità del 100% potrà chiedere l'assegno di vedovanza, con decorrenza dalla data del riconoscimento dell'invalidità stessa.-

      Elimina
  39. salve dott. Censori,

    ma è normale che dalla data di richiesta per la vedovanza sono trascorsi circa 4 mesi ed ancora non ho avuto risposta?

    grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alfonso!
      Di solito l'INPS provvede all'evasione di questo tipo di pratiche nel giro di 75/90 giorni dalla data di presentazione della domanda, ti consiglio quindi di rivolgerti al patronato che ti ha presentato la domanda per un sollecito, o se avevi provveduto da solo di presentarti direttamente allo sportello dell'INPS di zona per verificare lo stato della tua pratica.-

      Elimina
    2. ho fatto già vari solleciti sia per telefono, sia tramite canale inps risponde e sia tramite posta certificata.
      a questo punto non so cosa fare.

      grazie

      Elimina
    3. I solleciti telefonici spesso lasciano il tempo che trovano perché rispondono dei call center, magari dall'estero, che non hanno competenze per entrare nel merito delle questioni, e lo stesso discorso vale più o meno per quelli telematici, mentre se ti presenti direttamente allo sportello una risposta devono comunque dartela.-

      Elimina
    4. salve, presento la domanda ss3 dal medico per l assegno di vedovanza, dopo 3 mesi ancora il caf mi richiede la ricevuta del telematico gia inviata dal medico e con ricevuta di pagamento euro 50. di cui il medico mi ha consegnato di dare al caf. adesso non capisco cosa mi chiede ancora?

      Elimina
    5. Purtroppo non posso esserti d'aiuto perché non ne ho la più pallida idea!

      Elimina
  40. buonasera
    mia nonna di 91 anni vedova con una reversibilità SO dal 1999 invalida 100% con accompagnamento e 104,per l'anf serve anche il modello ss3 e se può chiedere gli arretrati degli ultimi 5 anni

    GRAZIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per richiedere l'assegno di vedovanza serve il modello SS3 e si possono richiedere gli arretrati degli ultimi 5 anni solo se il verbale di invalidità è antecedente al suddetto periodo.-

      Elimina
  41. Buonasera,
    Mia madre, 86 enne, è stata riconosciuta invalida al 100% dal novembre scorso. Precedentemente aveva 90% di invalidità. A fine novembre abbiamo presentato domanda per assegno di vedovanza tramite patronato chiedendo anche gli arretrati per 5 anni. Mi chiedo per quale motivo il patronato abbia richiesto gli arretrati se comunque la percentuale di invalidità del passato sembra non essere sufficiente. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La percentuale di invalidità minima per il diritto all'assegno di vedovanza è dell'80%, quindi ha fatto bene il patronato a richiedere anche gli arretrati, ovviamente se il verbale di invalidità è antecedente al suddetto periodo.-

      Elimina
  42. Risposte
    1. I moduli cartacei sono superati, quindi ogni domanda va presentata all'INPS per via telematica.-

      Elimina
  43. Buona sera,
    Mia mamma vedova percepisce pensione reversibilità SO;Mia mamma a causa di sordità completa bilaterale non operabile, é riconosciuta invalida civile al 100% con verbale regione Lombardia dal 2004;
    Quindi la domanda é: serve ugualmente il modello. SS3? É vero che tale modulo ha un costo di circa 50euro da dare al medico di base? Il mio medico di base sostiene che c'é più di un modulo SS3 e quindi dovrei essere io a sapere quale è quello giusto, é possibile avere un link per scaricarlo? Grazie infinite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il modello SS3 è un certificato medico telematico emesso dal medico di base che descrive le patologie del paziente, quindi è unico e non ha senso che debba essere tu a fornirglielo.-
      Purtroppo è vero che ha un costo che devi comunque sobbarcarti, ma questo è un altro discorso.-

      Elimina
  44. Ok grazie, ma essendo mia mamma invalida civile al 100% serve ugualmente il modulo ss3?
    Grazie 1000

    RispondiElimina
  45. Buonasera,
    Mia madre ha fatto la domanda per l'assegno di vedovanza in data 09/08/2017,a tutto oggi dopo solleciti sia per telefono che direttamente all'Inps non si ha riscontro.Ma e' normale?Mio padre era dipendente delle ferrovie dello Stato e al patronato mi e'stato detto che la pratica si allungava per questo,sa dirmi se e'effettivamente cosi?Non sappiamo cosa possiamo fare.Grazie infinite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianluca!
      Purtroppo l'unica cosa che potete fare è quella di sollecitare o direttamente o tramite il patronato l'evasione della pratica da parte dell'INPS.-

      Elimina
  46. Buon pomeriggio. Chiedo se il modello da utilizzare per l'assegno di vedovanza è SS3 o SS5. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Filippo!
      Chi non è invalido al 100% né percepisce l’accompagnamento, può richiedere al proprio medico di famiglia di certificare l’inabilità al proficuo lavoro, inoltrando poi all’Inps il documento “SS5”.-

      Elimina
  47. La ringrazio,proveremo a sollecitare nuovamente.

    RispondiElimina
  48. buongiorno dott Censori,

    ieri ho ricevuto la reiezione della domanda con la seguente motivazione" la S.V. non e' stato riconosciuto inabile", come può essere se mia madre ha 69 anni e già titolare di invalidità civile ( senza percezione dell'indennità in quanto titolare di reversibilità), come posso fare per sapere la percentuale minima per ricevere assegno familiare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il diritto all'assegno mensile di assistenza è sufficiente un'invalidità del 75%, mentre per il diritto all'assegno di vedovanza è necessaria un'invalidità almeno dell'80%.-

      Elimina
  49. Salve, mia suocera invalida al 100/100, con indennità di accompagnamento, pensione di reversibilità cat. "So", titolare di pensione cat. "Vr", ha diritto all'assegno di vedovanza? entro quali limiti reddituali e patrimoniali?

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Tua suocera ha diritto all'assegno di vedovanza:
      Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili
      Periodo dal 01/07/2018 al 30/06/2019:
      - Reddito familiare fino a euro 28.206,57 = euro 52,91
      - Reddito familiare da 28.206,58 fino a euro 31.640,88 = euro 19,59
      - Reddito familiare da 31.640,89 non spettano assegni familiari

      Elimina
    2. Grazie mille.

      Elimina
  50. Salve, mio papà è invalido al 100% da giugno 2015 percepisce pensione di reversibilità cat SO. A Giugno 2018 abbiamo richiesto il trattamento di famiglia la domanda è stata respinta poiché mancava il modo.SS5.Ripresentiamo domanda a Settembre stavolta viene accettata ma dal 1/10/2018. Non hanno concesso gli arretrati è giusto? Lui è vedovo dal 2007 e da giugno 2017 gli è stata riconosciuta l' indennità di accompagnamento dal giudice, anche se ancora non è stato liquidato.Grazie se vorrà rispondenti.L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se è giusto, ma purtroppo è quello che prevede la normativa, in quanto l'assegno di vedovanza viene concesso solo se richiesto e con decorrenza dalla data della richiesta, perché non è facilmente dimostrabile la preesistenza dell'invalidità.-

      Elimina
    2. Anche se invalido grave al 100% dunque? È quindi gli arretrati non spettano a nessuno a questo punto.Siccome leggevo che si possono chiedere arretrati fino a 5 anni.Grazie

      Elimina
    3. Si possono richiedere gli arretrati fino a 5 anni indietro se spettavano, quindi per i lavoratori dipendenti non c'è problema, mentre per l'assegno di vedovanza la decorrenza è dalla data di accertamento dell'invalidità da parte dell'INPS.-

      Elimina
  51. La ringrazio per la gentile risposta.

    RispondiElimina
  52. Salve,Dott. Mia mamma, 80 anni, invalida al 100%+l 104, vedova dal marzo 2016,titolare di vocom integrata al minimo, altresì percepisce reversibilita' cat. So,sulla quale prende anf di 168 € in quanto ho un fratello inabile al 100%+accompagno, nonche contitolare al 20% della suddetta reversibilita, puo' avere diritto anche all'assegno di vedovanza, nel mio caso pari a circa 53€?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leandro!
      Tua madre percepisce già l'assegno di vedovanza che è maggiorato per la presenza nel nucleo familiare di un figlio inabile.-

      Elimina
  53. Buonasera,mia madre ha 84 anni,pensione reversibilità SO, vorrei inoltrare domanda per assegni scrivania.
    Le chiedo posso richiedere gli arretrati? La domanda va presentata al patronato ma posso fare li anche Ss3,o è meglio farlo fare dal medico di famiglia? La domanda puo essere fatto La in qualsiasi momento o c'è una prescrizione ?
    Grazie infinite

    RispondiElimina
  54. Scusate domanda per assegni vedovanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La domanda per l'assegno di vedovanza non è soggetta a prescrizione ma l'INPS non prevede la corresponsione degli arretrati quindi va presentata il prima possibile.-
      E' necessario il certificato SS3 rilasciato dal medico di famiglia e ti consiglio di rivolgerti a un patronato per l'invio della domanda all'INPS.-

      Elimina
  55. Buon giorno.Mia mamma ha 79 anni e ha una pensione di reversibilita'di 830 al mese.Ha appena fatto domanda di accompagnamento per problemi di salute.Puo'fare la domanda per ottenere l'assegno di vedovanza 2019?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza spetta solo se la pensione di reversibilità è di categoria SO (Fondo lavoratori dipendenti), ed è necessaria un'invalidità almeno dell'80%.-

      Elimina
  56. Salve dottore. Mia madre prende la pensione di reversibilità dal 2016.poco dopo ho richiesto l'assegno di vedovanza e successivamente alla visita all inps mi è stata accettata e versato l'assegno. Nel 2017 ho fatto domanda per nipote a carico e mi è stato revocato l'assegno di vedovanza e dato assegno familiare con minore a carico. Ma i due assegni non sono cumulabili? Se quest'anno faccio solo domanda per assegno di vedovanza devo rifare la visita o non ci sarà bisogno. Calcolano da gennaio a dal momento che faccio domanda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo i due assegni non sono cumulabili, perché sono entrambi assegni familiari, quindi bisogna optare o per l'uno o per l'altro.-
      Se rifai la domanda per l'assegno di vedovanza non dovrai rifare la visita, e la decorrenza sarà dalla data di scadenza dell'assegno per nipote a carico.-

      Elimina
    2. Sempre la. Domanda con il modello telematico rilasciato dal dottore o semplicemente una richiesta all inps?

      Elimina
    3. Grazie comunque per la risposta veloce

      Elimina
    4. Trattandosi non di una nuova domanda ma di un ripristino, è sufficiente presentare una richiesta all'INPS senza una nuova certificazione medica telematica.-

      Elimina
  57. Salve, ho fatto domanda di assegni familiari su pensione di reversibilità SO, per mia madre, 69 anni, invalida civile con pensione di accompagnamento da aprile 2016, con disposizione del giudice, in quanto abbiamo vinto il ricorso con Inps. La domanda di assegni è stata presentata a febbraio di quest'anno, saprebbe dirmi da quando gli spettano gli arretrati? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli arretrati degli assegni familiari spettano con decorrenza dalla data di presentazione della domanda all'INPS, a meno che nella sentenza del giudice non venga disposto diversamente.-

      Elimina
    2. data di presentazione della domanda degli assegni o della domanda di invalidità?

      Elimina
    3. La decorrenza è dalla data di presentazione della domanda degli assegni familiari all'INPS.-

      Elimina
  58. Gen Dot Censori ho fatto domanda x l assegno di vedovanza il 21 marzo tramite CAF vorrei sapere se l INPS mi deve chiamare x la visita oppure basta solo il certificato ss3 Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è una regola fissa, nel senso che i medici dell'INPS decidono in base alle patologie della persona invalida risultanti nella certificazione medica, se chiamarla o meno a visita.-

      Elimina
  59. Gentilissimo Dott. Censori leggendo nel forum per il quale faccio i complimenti, le chiedo la cortesia la verificare di un esempio pratico; mia madre risulta titolare di una prestazione inps VO e di pensione di reversibilita' SO risulta inoltre disabile al 100% con assegno di accompagnamento. Il suo reddito di pensione (certificazione unica 2019 pensione casella 3 ) è di 13627,03€ di cui 7500€ di pensione VO potrebbe veder respintoa l'ventuale domanda di l'assegno di vedovanza in quanto l'importo della pensione non supera il 70% del reddito complessivo?
    E' corretto e per quale motivo legale decade il diritto?
    La Ringrazio anticipatamente per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per i complimenti!
      Purtroppo è vero!
      Infatti la normativa prevede che uno dei requisiti per il diritto agli assegni familiari è che almeno il 70% del reddito lordo complessivo deve essere da lavoro dipendente o da pensione da lavoro dipendente.-

      Elimina
  60. Buonasera dott. Censori, ho una zia di 88 anni, ha sempre fatto la casalinga, quindi, niente lavoro dipendente, percepisce da 20 anni la pensione SO, e adesso anche l'accompagnamento 100%, penso per un totale SO+accompagnamento, di 14.000 € netti...(ma deve pagare una donna per l'aiuto) secondo lei, ha diritto all'assegno di vedovanza, La ringrazio Natalina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Natalina!
      SI!
      Se tua tua zia percepisce la pensione di reversibilità SO e percepisce l'indennità di accompagnamento ha diritto anche all'assegno di vedovanza, ma deve presentare apposita domanda all'INPS.-

      Elimina
  61. Buongiorno dott. Censonri, le scrivo perchè ho inviato la richiesta all' Inps per gli anf su SO e sono andata indietro di 5 anni, come prevede la normativa. Dal TE08 però ho visto che l' istituto ha liquidato solo il 2018 e il 2019 e non capisco il perchè. Le chiedo: il ricovero a pagamento in casa di cura fa decadere il diritto per gli anni in questione? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il discorso degli arretrati di 5 anni degli ANF non vale sempre per gli ANF sulla pensione di reversibilità SO, perché occorre dimostrare il possesso dei requisiti di invalidità o inabilità per gli anni precedenti.-
      Il ricovero a pagamento in una casa di cura è ininfluente ai fini del diritto agli assegni familiari.-

      Elimina
    2. Grazie per la precisazione. Sarà sicuramente per mancanza dei requisiti allora.

      Elimina
  62. Buonasera dottore..un informazione..ho fatto richiesta di trattamento di famiglia x mia suocera a novembre 2018 e ancora niente...ma se lei non fa 730 o unico non ce li danno ?grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è alcun collegamento tra trattamento di famiglia e il 730, e se l'INPS ha bisogno dei redditi li richiede tramite il RED.-

      Elimina
  63. Buonasera dottore...si può richiedere il trattamento di famiglia senza fare il730 ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Si può richiedere il trattamento di famiglia anche senza fare il 730.-

      Elimina
  64. Buonasera signor Gianfranco, le chiedo gentilmente, mia madre 89 anni, vedova dal1988, invalidità 100 % dal 2010 percepisce reversibilità di mio padre (dipendente comunale) secondo lei avrebbe diritto al bonus vedovanza ed eventualmente gli arretrati, la ringrazio per la disponibilità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno di vedovanza è previsto che sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina
  65. Buongiorno,
    mia mamma è vedova dal giugno dello scorso anno e l'inps nel ricalcolo della pensione di reversibilità inizialmente ha dato un importo di 507,00 fino al dicembre scorso poi da gennaio euro 634,00 spetta un coguaglio per i sei mesi precedenti?
    ed inoltre attualmente pur avendo 89 anni non ho ancora avuto un invalidità al 100% siamo in attesa di essere chiamati a visita quindi deduco che inoltrare al momento la richiesta per assegno di vedovanza sia superfluo non mi verrebbe riconosciuto ma in seguito essendo lei titolare di reversibilità categoria di papà IO potrò chiederlo?
    La ringrazio per l attenzione che vorrà darmi
    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Per quanto riguarda la rivalutazione, non sapendo a cosa è dovuta, purtroppo non posso sapere se tua madre ha diritto anche agli arretrati.-
      - L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  66. Mia madre ha una reversibilità di pensione di mio padre che lavorava in poste italiane.. Ha 81 anni ed è invalida 100 /100 con 104 e accompagnamento... Può avere diritto all'assegno di vedovanza in quanto il suo reddito non supera i 13.ooo euro annui? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy!
      SI!
      Tua madre ha diritto all'assegno di vedovanza, ti consiglio quindi di accompagnarla da un patronato per farsi seguire per tutto l'iter burocratico necessario.-

      Elimina
  67. Buongiorno, mia nonna percepisce la pensione di reversibilità invalida 100% (art3 comma 1) senza accompagnamento con verbale rilasciato circa 6 mesi fa.
    Volevo chiederle, e' possibile inoltrare la domanda inviando il solo verbale che attesta la suddetta invalidità oppure è necessario inviare oltre il verbale anche il modulo ss5 del medico?
    Grazie, gentilissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea!
      Nel caso di tua nonna, non avendo diritto all'indennità di accompagnamento, nella domanda di ANF è necessario anche il modulo SS5 del medico.-

      Elimina
  68. buongiorno a mia madre e´ stata accettata anf ha ricevuto la prima rata con la pensione di settembre ma non ci sono gli arretrati nonostante abbiamo fatto la richiesta al patronato non sanno che dire mi hanno detto di aspettare la lettera poi si vedra´ come mai? la ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti per il pagamento degli arretrati l'INPS provvede con un bonifico a parte, quindi dovete attendere una lettera nella quale vi verrà comunicato l'importo e la data di pagamento.-

      Elimina
    2. la ringrazio aspettero´ la lettera

      Elimina
  69. Buongiorno, sono vedova con una pensione ai superstiti di quasi 8000 euro l'anno. Mio marito era artigiano titolare di azienda edilizia piccola. Volevo sapere se ho diritto agli assegni familiari oppure agli assegni al nucleo familiare. Premetto che ho due figli maggiorenni e io pssiedo solo l'abitazione principale.Ho letto qua e là che forse potrei fare la domanda per gli assegni familiari e non per gli ANF che quelli spettano solo ai lavoratori dipendenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scuso se ho ho postato il quesito nel forum sbagliato spero faccia lo stesso

      Elimina
    2. Ciao Paola!
      Purtroppo NO!
      Gli assegni per il nucleo familiare sono legati a un'attività di lavoro dipendente, e lo stesso discorso vale quindi anche per le relative pensioni di reversibilità, quindi siccome tuo marito era artigiano non ne avete diritto.-

      Elimina
    3. Buongiorno le avevo scritto il 2 di settembre riguardo gli arretrati degli assegni come detto prima a mia madre è stata riconosciuta l'assegno con decorrenza a settembre ha ricevuto la prima rata ma niente arretrati lei mi aveva risposto che dovevamo attendere una lettera per conoscere la somma e la data di erogazione a tutt'oggi non ci è arrivato ancora niente ne soldi ne lettera sono andato di nuovo al patronato ma non sanno niente vorrei sapere se è normale e che posso per avere la somma la ringrazio

      Elimina
    4. Per l'evasione della pratica devi rivolgerti al patronato che ti ha seguito per far inviare un sollecito, oppure puoi presentarti direttamente alla sede INPS di zona.-

      Elimina
    5. grazie mille

      Elimina
  70. salve sono Fabio ma l'assegno di vedovanza va solo alle categlire SO o anche socptel? perchè una mia zia ha questo tipo di categoria perchè dipendente comunale
    grazie
    altra cosa, chi ha il cert ss3 perche inv al 100% non c'è bisogno che si fa fare un altro certificato ss3 per uso assegno di vedovanza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assegno di vedovanza è previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti privati).-

      Elimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.