mercoledì 13 settembre 2017

Reddito di inclusione (Rei)

Il Consiglio dei ministri ha approvato in data 29/08/2017 in via definitiva il decreto legislativo che introduce dal 1 gennaio 2018 la misura di contrasto alla povertà, il reddito di inclusione (Rei). Il beneficio sarà destinato nella prima fase a 500mila famiglie, di cui 420mila con figli minori, e andrà da un minimo di 190 euro a un massimo di 485 euro. Dal primo dicembre si potranno presentare le domande per l'accesso al Rei.


Fondi destinati al Rei

Il Reddito di inclusione, che in fase di prima attuazione potrà contare su circa 2 miliardi di euro comprensivi dei fondi per l'inclusione sociale, sarà rivolto ai nuclei familiari con figli minori o disabili, donne in stato di gravidanza o persone ultra cinquantacinquenni in condizione di disoccupazione. Esso verrà poi progressivamente allargato, grazie a un incremento delle risorse, fino a comprendere tutta la platea delle persone in condizione di povertà assoluta.


Che cos'è il reddito di inclusione

Il Reddito di inclusione (Rei) è la prima misura unica nazionale di contrasto alla povertà a vocazione universale. Il Rei sostituisce il Sia, sostegno all'inclusione attiva. Prevede un beneficio economico, cui sarà possibile accedere da gennaio 2018, erogato attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta Rei), e un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.


A chi andrà

Nella prima fase, il Rei sarà destinato a 660mila famiglie, di cui 580mila con figli minori. Si tratta delle fasce di popolazione individuate tra le più bisognose, in continuità con il Sia (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'Asdi (Assegno di disoccupazione), che il Rei andrà a sostituire in via espansiva.
I criteri familiari sono abbastanza complessi, c’è il rischio che molte persone in stato di povertà non riescano ad accedervi: si deve far parte di un nucleo familiare con un minore di anni 18; una persona con disabilità; figli minori, donna incinta; almeno un lavoratore di età pari o superiore a 55 anni, che non abbia diritto di conseguire alcuna prestazione (es. Naspi), per mancanza dei necessari requisiti, e si trovi in stato di disoccupazione da almeno tre mesi; avere un ISEE non superiore a euro 6.000; essere legalmente residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento di presentazione della domanda (un criterio che tende sempre più a diventare una barriera per l’accesso alle prestazioni sociali).


Qual è il beneficio economico

Va da un minimo di 187,5 euro a un massimo di 485,4 euro al mese. E' concesso per un periodo massimo di 18 mesi e non potrà essere rinnovato prima di 6 mesi. In caso di rinnovo, la durata è fissata in 12 mesi. In ogni caso, il beneficio per ogni nucleo familiare non potrà essere superiore all'assegno sociale (valore annuo 5.824 euro, ovvero circa 485 euro al mese). Se i componenti del nucleo familiare ricevono già altri trattamenti assistenziali, il valore mensile del Rei è ridotto del valore mensile degli stessi trattamenti.


Simulazione di calcolo

Il calcolo del beneficio economico è articolato. Anzitutto dipenderà da una determinata soglia economica, fissata a 3.000 euro, rivalutata in base al numero dei componenti il nucleo familiare. Se il beneficiario vive solo, la soglia di accesso è di 3.000 euro e l’aiuto è di 187,50 euro al mese. Per una famiglia composta da due persone, la soglia è di 4.710 euro e l’aiuto di 294,38 euro. Per un nucleo di tre persone, la soglia è di 6.120 euro e l’assegno mensile di 382,50 euro. Per una famiglia di quattro persone, la soglia sale a 7.380 euro e il l’assegno mensile di 461,25 euro. Per i nucleo familiari composti da cinque persone in su, la soglia è di 8.550 euro, e l’assegno mensile è di 485,41 euro. Il beneficio non potrà mai essere superiore all’assegno sociale, pari a circa 485 euro.-


Quali sono i requisiti d'accesso

Potranno accedere al beneficio i cittadini italiani, i cittadini comunitari, i familiari di cittadini italiani o comunitari, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, i cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo, i titolari di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria), che siano residenti in Italia da almeno due anni al momento della presentazione della domanda.


Requisiti familiari:

Il REI nel 2018 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:
Presenza di una delle seguenti condizioni:
1) un componente di minore età;
2) una persona con disabilità e almeno un suo genitore o tutore;
3) una donna in stato di gravidanza;
4) un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.-

Requisiti economici:
Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
1) Un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro
2) Un valore ISRE ai fini REI (ISE diviso per  la scala di equivalenza, a netto delle maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro.-
3) Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.-
4) Un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc..) non superiore a 10.000 euro (ridotto a 8.000 euro per due persone e a 6.000 euro per la persona sola).-

A chi non spetta:
Per accedere al REI è, inoltre, necessario che ciascun componente il nucleo:
1) Non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria.-  
2) Non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale  in favore delle persone con disabilità.-
3) Non possieda imbarcazioni da diporto.-    



Come si fa la domanda

La domanda per ricevere il REI dovrà essere fatta presso i punti di accesso che verranno preparati dai Comuni. Il Comune invierà poi la domanda all’Inps entro 10 giorni, dopo aver verificato i requisiti economici, quelli di cittadinanza e quelli di residenza. L’Inps dovrà rispondere entro 5 giorni dal ricevimento della documentazione. Se approvato, l’assegno REI verrà erogato a partire dal mese successivo a quello di approvazione della domanda.


Le domande potranno essere presentate dal 1° dicembre 2017.

Potrà essere utilizzato il modello ISEE precompilato, che verrà introdotto in via sperimentale nei primi sei mesi del 2018. Il modello e sarà scaricabile dai siti internet della Agenzia delle Entrate e dell’Inps. Dal primo settembre 2018 la presentazione dell’ISEE precompilato sarà invece l’unica modalità praticabile.


La condizione per avere i soldi

Quando ci si presterà ad un punto di acceso per ottenere il Rei, si verrà sottoposti ad un’analisi multidimensionale finalizzata ad individuare i bisogni del nucleo familiare. A seguito della valutazione multidimensionale, sarà definito un progetto personalizzato che dovrà essere sottoscritto dai membri del nucleo familiare entro 20 giorni. Il progetto dovrà individuare gli obiettivi generali e i risultati specifici che si intendono raggiungere in un percorso volto al superamento delle condizioni di povertà. Inoltre verranno previsti degli impegni a svolgere specifiche attività, che potranno essere la ricerca di un’occupazione, ma anche di studio, alle quali è condizionato il beneficio economico.


Come Funziona

La parte economica del Reddito di inclusione sociale verrà caricata sulla Carta Rei, una carta di credito prepagata e ricaricabile che andrà a sostituire la Carta Acquisti. L’ammontare, caricato mensilmente dal ministero, potrà essere per metà prelevato in contanti. E per l’altra metà speso presso esercizi convenzionati.


Cosa accade al Rei in caso di occupazione

Per evitare che si crei un disincentivo alla ricerca di nuova occupazione, potranno ricevere il REI – almeno in parte e per alcuni mesi – anche le famiglie che grazie a un nuovo impiego dovessero superare la soglia minima di reddito prevista. Lo scopo di questa regola è quello di evitare la “trappola della povertà”. E cioè quel fenomeno per cui alcuni preferiscono non cercare lavoro per non dover poi perdere i sussidi statali.


Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito www.cgil.it.

Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai lavoratori.

170 commenti:

  1. buonasera Dott. Censori vorrei porre una domanda x quando riguarda la carta rei,io ho un isee da 2.441,61 ed un ISR da 8.954,60 VALORE SCALA Equivalente 4,20 con un nucleo famigliare di 5 persone potrei sapere se rientro x avere la carta rei. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Salvatore!
      Requisiti economici:
      Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
      1) Un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro
      2) Un valore ISRE ai fini REI (ISE diviso per la scala di equivalenza, a netto delle maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro.-
      Per un nucleo familiare di 5 componenti la scala di equivalenza è 2,85.-

      Elimina
    2. Scusate qualcuno oggi ha trovato ricarica? Rispondete vi prego

      Elimina
  2. Ma danno gli arretrati della rei

    RispondiElimina
  3. Salve. Sono divorziata inoccupati con due figli minori. Isee 1764,71.
    Ho fatto la domanda x il Rei e mi hanno dato alla posta una carta acquisti dicendomi che verranno erogate 40€ al mese.
    Ma è possibile che mi hanno a accettato così poco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di una cosa diversa!
      Presumo che ti abbia presentato sia la domanda per la carta acquisti che per il REI, e al momento ti hanno accettato la carta acquisti che prevede in effetti il pagamento di 40 euro al mese.-

      Elimina
  4. Buonasera, ho presentato domanda rei nel mese di dicembre col vecchio isee e il 28 febbraio ho ritirato la carta alle poste con il primo pagamento già carico. Ho ricevuto il nuovo isee oggi, devo riconsegnarlo al comune affinché continui a beneficiare del servizio o l'inps riceve i dati aggiornati automaticamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'INPS riceve i dati aggiornati automaticamente quindi il nuovo ISEE non devi consegnarlo a nessuno.-

      Elimina
    2. Grazie mille per la risposta tempestiva! Mi sa dire se dal 15 gennaio ad oggi i pagamenti siano stati bloccati a causa della mancanza del nuovo isee?

      Elimina
    3. SI!
      E' possibile che i pagamenti siano stati bloccati in attesa del nuovo ISEE.-

      Elimina
  5. Avvocato buon giorno sono una donna separata ho due bambini isee 120 euro nella schermata inps risultano tutti i requisiti ok.
    Ma alla fine dice domanda respinta come è possibile...anche allo sportello mi hanno detto che è anomalo perche a loro risultano tutti ok nei requisiti mi sa dire cosa devo fare grazie tante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di ritornare ai servizi sociali del tuo Comune di residenza per far verificare cos'è successo.-

      Elimina
    2. Avv.to buon giorno allora sono stata all inps e mi hanno fatto notare che il mio importo da percepire è uguale a zero peccato che come constatato anche da loro è stato calcolato dai valori dell isee vecchio e non da quello nuovo che io regolarmente ho depositato,ho fatto un altra domanda depositando l isee nuovo e è stata respinta con la motivazione che mi avevano già riconosciuto l accredito sulla prima...pari a zero sempre calcolato conni valori isr del modello isee vecchio...cosa devo fare.?..ritornerò all inps perche al comune mi hanno detto che non possono fare nulla....ha gentilmente indicazioni da darmi grazie e buon lavoro

      Elimina
  6. Pure questo c'è bah !

    RispondiElimina
  7. Come hanno fatto a scrivere respinta con tutti gli esiti ok hai risolto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stata allo sportello inps e hanno costatato che i dati inseriti non corrispondono a quelli riportati sul mio isee nuovo, mi hanno consigliato di tornare al comune dove ho presentato la domanda ed accertare il corretto inserimento dei dati.
      Come riesco a capirci anch'io qualcosa vi aggiorno sui dettagli.
      Buona serata aa tutti

      Elimina
  8. Salve avvocato!
    Volevo avere gentilmente dei chiarimenti inerenti al REI perchè non vorrei che l’INPS mi avesse sbagliato la pratica.
    Mia madre ha 59 anni e io sono maggiorenne.
    Abbiamo un’ISEE di : 3.008, 54 €
    ISR: 2.823, 20€
    Valore scala equivalenza: 1,57€
    Quindi ISRE verrebbe: 1.798,22€
    Patrimonio mobiliare: 431,00 €
    Patrimonio immobiliare: 9.501, 00 €

    Tutto nelle norma insomma.
    La nostra domanda è stata accettata ma con un’importo mensile di 59,11€ anziché di 294 € com’era previsto per due componenti familiari.
    Avranno sbagliato? Perchè non mi sembra corretto.
    Ringraziandola anticipatamente, aspetto una sua risposta��

    RispondiElimina
  9. il tuo calcolo e stato cosi:((294,38per12)-2823,20)diviso12

    RispondiElimina
  10. Buongiorno avvocato io ho tre figli è percepisco l'assegno per il nucleo familiare quanto mi sarà dedotto dalla carta rei?

    RispondiElimina
  11. La ricarica di marzo( carta rei) quando arriverà?

    RispondiElimina
  12. Buongiorno, mi hanno approvato la carta REI, domanda fatta al 22/02/18 sul sito Inps vedo il primo pagamento a marzo €120,58??!! Noi siamo 3 in famiglia, usufruiamo del bonus bebè €160 quindi(382,5-160) poi i prossimi pagamenti saranno di 200.58 mensile.ho chiamato l'inps ma non sanno.
    Grazie.

    RispondiElimina
  13. Salve dottor Censori io dovrei finire con la Sia con il bimestre marzo aprile quando mi converrebbe fare la domanda per la Rei?(4 componenti 0,00 reddito)grazie saluti

    RispondiElimina
  14. Sono 220 che dovrebbero darti no 120

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tabella: scala equivalenza 2,04
      ISR 3655
      Trattamento assistenza netti presente in dai 1472€
      Base di questi valore annuo basato su questi valori €2407
      Assegno sociale 6477,90 elementi riferimento valore mensile.
      Questo è il foglio che ho stampato

      Elimina
  15. Devi fare l'importo rei x 12 e il bonus bebè per i mesi che ti danno poi sottrai la somma bonus bebè dalla somma rei e dividi per 18

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bonus bebè scade a marzo. Pagamento ad aprile. 160€ inps ha sottratto dai 200€ mensili meta bonus cioe' 80€.

      Elimina
  16. Tutto x 18 e diviso 18

    RispondiElimina
  17. Salve io a dicembre ho fatto il passaggio da sia a rei ieri ho ricevuto l ultimo accredito della sia e chiamando l inps mi hanno detto che ad aprile mi parte il rei..ora mi domando per il rei mi divideranno quello percepito con il sia?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo SI!
      Per lo stesso periodo non puoi ricevere sia la SIA che il REI.-

      Elimina
  18. salve,ho 58 anni invalido civile convivente,percepisco una pensione di 280 euro al mese dissocupato isee zero,ieri ho fatto la domanda rei ma non riesco a capire se loro tengono conto della mia pensione e se viene defalcata dalla somma rei?grazie per un eventuale risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo SI!
      Infatti la normativa prevede che, se i componenti del nucleo familiare ricevono già altri trattamenti assistenziali, il valore mensile del Rei è ridotto del valore mensile degli stessi trattamenti.-

      Elimina
    2. e poi parlano della soglia di povertà e chiacchiere varie quando viene defalcata la somma della pensione di invalidità 280 euro,non capisco con quale criterio abbiano fatto il rei,cmq grazie molto gentile avvocato

      Elimina
  19. salve avvocato io ho tre figli sposato di cui due figli inabili uno maggiorenne e laltro minore e il terzo anche minore.mio padre li ha a carico e percepisce lassegno dei nipoti a carico con la maggiorazione come nipoti inabili.io in questo caso volevo sapere se posso fare la carta REI o vice verso se mi danno la carta REI in questo caso non prenderebbero la maggiorazione?mi faccia sapere per favore se la carta REi fa reddito nel caso della maggiorazione.grazie gentilissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se rientri nei limiti di reddito ISE- ISEE puoi richiedere il REI, ma se ti viene accettato, dal calcolo verrà detratto l'importo degli assegni familiari che percepisce tuo padre.-
      Ti consiglio quindi di rivolgerti ai servizi sociali del tuo Comune di residenza per valutare i pro e i contro alla presentazione della domanda.-

      Elimina
  20. Salve anch'io ho fatto il passaggio da sia a rei e giorno22 marzo ho avuto la ricarica sia(genn/febb) di 3oo euro x4 persone. La mia rei risulta in lavorazione dal 13/02/2018 quando termina la lavorazione? E avrò ricaricato marzo e aprile con rei? E verrà pagato ad aprile ? Grazie

    RispondiElimina
  21. Avvocato io ho fatto domanda rei il 21 dicembre e continua ad essere in lavorazione .il 22 marzo mi hanno accreditato 253.00 del sia il secondo accredito il primo lo preso a dicembre ,il prossimo accredito continua a essere il sia oppure il rei?A dicembre la prima ricarica sia era di 498.00 ora invece 253.00 mi fa capire qualcosa ?la ringrazio in anticipo

    RispondiElimina
  22. Buongiorno, questo è quello che ho stampato dall'INPS
    Scala equivalenza 2,04 ISR 3655
    Trattamento assistenza netti presente in Dsu € 1472.in base a questi valori trattamento annuo €2407.
    Noi in famiglia siamo in tre, non dovrebbe essere 382,5€.?
    In piu nella rata di marzo percepiro'200-80 bonus bebè.=120
    Che sarà l'ultima rata che prendero' del bonus bebè di 160€.mi potrebbe spiegare? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La normativa prevede che, se i componenti del nucleo familiare ricevono già altri trattamenti assistenziali, il valore mensile del Rei è ridotto del valore mensile degli stessi trattamenti.-

      Elimina
    2. Non abbiamo nessun altro reddito
      Se non il bonus bebè già sottratto

      Elimina
  23. Buongiorno dott censori, vi volevo chiedere una cosa, se una famiglia composta da 4 persone 2 genitori e 2 figli alla quale mio marito e mia figlia prendono invalidità civile100% quindi il contributo del rei pari a 0 euro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La normativa prevede che, se i componenti del nucleo familiare ricevono già altri trattamenti assistenziali, il valore mensile del Rei è ridotto del valore mensile degli stessi trattamenti.-

      Elimina
  24. Quindi in poche parole io con il Rei adesso prenderò la metà della somma ke prendevo con il Sia giusto?

    RispondiElimina
  25. avvocato ne approfitto della sua gentilezza,vorrei un chiarimento sul rei,ho fatto la domanda siamo un nucleo famigliare di due persone sono invalido civile e percepisco 280 euro di pensione,dunque se ho capito bene ci spetterebbero 294 euro di rei ma la cosa che non riesco ancora a capire,la mia pensione viene defalcata dalla somma rei?ossia 294 somma rei meno 280 pensione mi spetterebbero solo 14 euro?mi aiuti a capire grazie avvocato

    RispondiElimina
  26. Buonasera, lei mi ha risposto che se si hanno altri aiuti vengono decurtati, ok
    . Io ho il bonus bebè di 160€ ma scadrà
    A marzo 2018 perché il rei sarà di 200€
    Ènon di 382,5€ considerando che siamo in tre? Grazie

    RispondiElimina
  27. buona sera avvocato volevo farle una domanda ..io ho usufruito della carta sia ma lintestatario era mio marito,pio ho fatto il passaggio a rei ma sta volta lo intestata a mio nome ,la richiesta e stata fatta il 14/02/2018volevo sapere quando mi arrivera la carta rei e poi perche mi hanno fatto intestare la carta a me...io ho saputo che la rei la stanno pagando nella vecchia carta sia ...aspetto gentilmente una risposta grazie e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'intestazione del REI tra i due coniugi è ininfluente perché fanno comunque fede i redditi di entrambi.-
      Sui tempi di erogazione purtroppo al momento nessuno può darti delle certezze.-

      Elimina
  28. Salve mia moglie e invalida 100×cento con accompagnamento.. Io ultra 55 enne due figlie disoccupate con reddito zero. Ho fatto domanda rei mi dice in lavorazione . Riesco a percepire qualcosa..La domanda fatta da me come disoccupato ultra 55 enne ai primi di Dicembre.. Grazie Avvocato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La normativa prevede che, se i componenti del nucleo familiare ricevono già altri trattamenti assistenziali, il valore mensile del Rei è ridotto del valore mensile degli stessi trattamenti.-

      Elimina
    2. Dott censori proprio oggi sn andato alle posteitaliane a ritirare la carta rei e mi è stato accreditato tutto l importo senza sottrazione...

      Elimina
  29. Buonasera, io ricevo solamente il bonus bebè di 160€, perché allora il primo pagamento è di 120€ e gli altri saranno di 200€, calcolando che siamo in tre e il bonus bebè finirà a marzo 2018 grazie per la risposta.

    RispondiElimina
  30. Salve avvocato,volevo chiedere che vedo già le prime tre ricariche carta rei sul sito inps tramite codice di accesso,il problema è che ad oggi non ho ricevuto ancora la carta tramite la posta,Cosa devo fare?grazie e in attesa di una risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora secondo me te li hanno messi lì sopra questo se hai fatto il passaggio da carta sia a rei io ti consiglio di controllare :-) magari mi fai sapere

      Elimina
    2. non credo percheè io avevo terminato le 6 ricariche della sia.

      Elimina
    3. Quando le hai terminate?comunque prova a controllare non puoi mai sapere se poi vedi che non c’è nulla chiama il comune della tua città

      Elimina
  31. Salve. Percepisco il RED da 6 mesi ma ho fatto domanda di passaggio al REI. Vorrei sapere gentilmente se col REI la somma diminuisce oppure se calcolano la somma maggiore cioè quella che percepivo col RED. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il criterio di calcolo del REI è diverso da quello della SIA, quindi qualcuno ci guadagna e qualcuno ci rimette, e dipende dalla specifica situazione familiare, pertanto non si può generalizzare.-

      Elimina
  32. Buongiorno dott censori, sn una mamma di 55 anni che nn lavora con 2 figli maggiorenni che nn lavorano Ise pari a 0 e isre pari a 0 posso fare la richiesta al rei.
    Grazie per l attenzione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Requisiti familiari:
      Il REI nel 2018 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:
      Presenza di una delle seguenti condizioni:
      1) un componente di minore età;
      2) una persona con disabilità e almeno un suo genitore o tutore;
      3) una donna in stato di gravidanza;
      4) un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.-
      Requisiti economici:
      Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
      1) Un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro
      2) Un valore ISRE ai fini REI (ISE diviso per la scala di equivalenza, a netto delle maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro.-
      3) Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.-
      4) Un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc..) non superiore a 10.000 euro (ridotto a 8.000 euro per due persone e a 6.000 euro per la persona sola).-

      Elimina
  33. Buongiorno Dott. Censori, se non la disturbo vorrei chiederLe un suo parere:
    Ho presentato domanda REI il 7/12/2017 presso il mio Comune di residenza, e successivamente aggiornato anche con il nuovo ISEE 2018 e con tutti i requisiti ok, ma la mia domanda è stata respinta con i parametri dell’ISEE 2017, perché a questi mancava un requisito. - Praticamente gli ha fatto comodo respingermi la domanda con l’ISEE non più in corso di validità.
    Dopo aver fatto richiesta di riesame, l’INPS mi telefona e mi dice che devo ripresentare un’altra domanda.
    Ho fatto un’altra domanda ed è COMPLETATA (nella sezione domande acquisite) e in perenne LAVORAZIONE ( nella sezione ReiCom).
    Che mi consiglia?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao anche a me cosi..il mio comune nn inseri.il relcom..e mi fu respinta...adesso la mia domanda risulta completat e il relcom in lavorazione gia da un mese..nn so piu a chi ribolgermi

      Elimina
    2. Samantha, fai una cosa...scrivi una bella R.A. a Raffaele Tangorra (Direttore Generale per la lotta alla povertà)_http://www.indicepa.gov.it/ricerca/n-dettagliouffici.php?prg_ou=56494 Questo signore, qualche settimana fa, si faceva intervistare dalle tv e, si vantava che il suo Ministero aveva consegnato già 900.000 (novecentomila) carte REI.

      Elimina
    3. E di noi...si sono dimenticati

      Elimina
  34. “SECONDO ME CHI HA INVENTATO LE SOGLIE PER LA CARTA REI ANDREBBE PISCANALIZZATO“.

    Sig, Tizio)
    esempio :Chi ha questi limiti HA DIRITTO alla carta REI

    Se si sommano le soglie al limite
    3000 valore ISRE
    6000 valore isee
    10.000 valore patrimonio mobiliari (dep.conti corrente. ecc.)
    20.000 valore patrimonio immobiliare seconda casa
    _____________
    39.000


    Sig, Caio
    esempio : chi ha questi limiti NON HA DIRITTO alla carta REI
    3001 valore ISRE
    0 valore esee
    0 valore patrimonio mobiliari (dep.conti corrente. ecc.)
    0 valore patrimonio immobiliare seconda casa

    ______________
    3001


    C’E’ QUALCOSA CHE NON QUADRA.
    SECONDO VOI CHI E’ PIU’ POVERO, TIZIO O CAIO?

    P.S. SECONDO ME DOVEVANO RISPETTARE IL TOTALE MASSIMO DI 39.000 NEL CASO UNA PERSONA SUPERAVA UN PARAMETRO PER UN SOLO CENTESIMO IN UNA DELLE VOCI.

    RispondiElimina
  35. Buongiorno avvocato, non capisco.il perché io avrò un mensile rei di 200,58€. Siamo 3 componenti,tra cui una bimba di 35 mesi. Da aprile non ci sarà più il bonus bebè e non abbiamo nessun reddito e nessun altro aiuto. Questa e la tabella che ho stampato:
    Scala equivalenza 2,04
    ISR 3655
    Trattamento assistenza in Dsu 1472€
    Sulla base di questi valori l'importo annuo è di € 2407. Cortesemente mi potrebbe spiegare? Per 3 componenti non era 382,50?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariano!
      Se da aprile non ci sarà più più il bonus bebè, vuol dire che fino a marzo c'è, e purtroppo conta!

      Elimina
    2. Grazie per la risposta, ma dopo che il bonus bebè finirà, perché la rata sarà di 200,58?

      Elimina
    3. Ciao Mariano!
      Come fai a sapere quale sarà la rata successiva?

      Elimina
    4. Ciao, sono entrato con il pin , e ho visto il prospetto. Marzo 120€ perché mi hanno tolto ultima rata bonus bebè 80€ perché ricevevo 160. Da aprile 200,58. E così. all'INPS non sanno i call center

      Elimina
    5. Prospetto!; Scala equivalenza 2,04
      ISR 3655
      TRATTAMENTO ASSISTENZA IN DSU 1472
      SULLA BASE di questi valori l'importo annuo è di 2407€
      Così è scritto sul prospetto.

      Elimina
    6. Ti consiglio di presentarti direttamente alla sede INPS di zona per una verifica dei calcoli effettuati.-

      Elimina
    7. Ok, grazie, andrò e ti farò sapere.

      Elimina
  36. Buonasera avvocato ,sono disoccupato, mia moglie casalinga ,2 figli minori ,un contratto di affitto di 3.240,00 regolarmente registrato e.non possiedo nessun bene ,potrebbe dirmi quanto mi spetta con isdr e isee zero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il calcolo del beneficio economico è articolato. Anzitutto dipenderà da una determinata soglia economica, fissata a 3.000 euro, rivalutata in base al numero dei componenti il nucleo familiare. Se il beneficiario vive solo, la soglia di accesso è di 3.000 euro e l’aiuto è di 187,50 euro al mese. Per una famiglia composta da due persone, la soglia è di 4.710 euro e l’aiuto di 294,38 euro. Per un nucleo di tre persone, la soglia è di 6.120 euro e l’assegno mensile di 382,50 euro. Per una famiglia di quattro persone, la soglia sale a 7.380 euro e il l’assegno mensile di 461,25 euro. Per i nucleo familiari composti da cinque persone in su, la soglia è di 8.550 euro, e l’assegno mensile è di 485,41 euro. Il beneficio non potrà mai essere superiore all’assegno sociale, pari a circa 485 euro.-

      Elimina
    2. Buonasera Avvocato, la soglia di €.4.710,00 con famiglia composta da due persone a cosa si riferisce? leggendo sul sito INPS noto che la soglia per due persone e' di €.3.532,60.
      Ma e' stata aggiornata recentemente?
      Ringrazio
      Cordiali Saluti

      Elimina
  37. Buonasera Avvocato, volevo sapere, ho presentato domanda con il rei-com dichiarando un contratto di lavoro da gennaio a marzo, adesso che sono disoccupato devo reintegrare un altro rei-com e dichiarare di essere disoccupato, o non devo fare nulla? Nel sito inps spiegano solo l'inserimento se uno lavora e no quando smette.Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Devi reintegrare con un altro rei-com dichiarando che il contratto è scaduto e che quindi attualmente sei disoccupato.-

      Elimina
  38. Buongiorno Avvocato:Ho fatto domanda REI,sono disoccupato,mia moglie lavora ma in nero,abbiamo 2 figli minori di 18 anni,isee 900,00,buoni postali vincolati dal valore di 11,000 e,abitiamo in un' alloggio edilizia popolare ma ancora non ho ricevuto risposta se abbiamo diritto oppure no a questo assegno anche perché in comune nessuno sa dirmi risposta certa,che forse,chissà e cosi via,mi può chiarire questo dubbio? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tua moglie lavora in nero, vuol dire che il tuo ISE - ESEE è falso, quindi ti chiedo scusa ma non sono interessato ad approfondire la questione.-

      Elimina
    2. HA ANCHE 1000 EURO DI VALORE MOBILIARE IN PIÙ NON PUÒ PRESENTARE DOMANDA

      Elimina
  39. Dott censori io ho preso il 6 bimestre sia gennaio-febbraio infatti nella schermata inps mi spunta sia terminata, ho fatto richiesta rei il 5 dicembre e da gennaio che mi spunta in lavorazione.
    Ho aggiornato isee a metà gennaio.
    Che devo fare?
    Devo portare isee a qualcuno?
    Devo pressare i servizi sociali per il colloquio del programma personalizzato che ancora non mi hanno fatto?
    O devo solo aspettare?
    Siamo 3 componenti di cui uno minorenne e mio marito con una invalidità del 100% senza accompagnamento e percepiamo solo assegno di invalidità di 290 euro circa
    Siamo entrambi disoccupati .
    Attendo un suo consiglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di presentarti direttamente alla sede INPS della tua zona di residenza per verificare lo stato della tua pratica.-

      Elimina
  40. Non mi sembri tanto informato caro censori hai detto tante cose sbagliate questa è mala informazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ho detto cose sbagliate puoi sempre correggermi!
      Son ben lieto di accettare lezioni da chi ne sa più di me!

      Elimina
  41. Buon giorno dottor cessioni ...una domanda io o fatto il passaggio da sia a rei ..mio marito a trovato lavoro contratto indeterminato con prologhe ogni mese ..cosa succede non mi accetteranno la carta o si ?aspetto sua risposta

    RispondiElimina
  42. Risposte
    1. La domanda di REI verrà accettata ma i pagamenti verranno sospesi per la durata del contratto.-

      Elimina
  43. Salve avvocato, ho presentato domanda rei il 5 dicembre 2017 e la domanda mi è stata sospesa per aver esibito un documento rei-com (di mia figlia) che non andava presentato in quanto contratto da stagista, a tempo determinato, non soggetto a contribuzione. La domanda risulta "verifica in sede" devo ripresentare la domanda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Se hai comunicato correttamente che si tratta di un contratto da stagista non devi ripresentare una nuova domanda.-

      Elimina
  44. Avv. Censori salve io ho fatto passaggio da sia a rei il 2 febbraio e risulta ancora in lavorazione mi hanno accreditato gennaio e febbraio sia il 4 accredito marzo mi danno la rei o continuano a pagare la sia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sergio!
      A questo punto ti daranno il REI!

      Elimina
  45. Buon giorno avv. ho percepito l'ultimo pagamento naspi il 16 marzom2018, il 23 ho presentato la domanda rei e dopo 20 giorni circa è stata respinta per incompatibilità Naspi, potrebbe consigliarmi cosa fare, dato che chiamando l'inps nessuno lo sa con certecert, grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di presentarti direttamente allo sportello INPS di zona per verificare se è effettivamente terminata la NASPI, e per farti quindi consigliare per il meglio sul da farsi.-

      Elimina
  46. Buongiorno avv. Che percepisce il bonus bebè ha il diritto alla carta rei?

    RispondiElimina
  47. Buongiorno ho fatto passaggio da sia a rei il 13 febbraio ancora il nulla dice sempre in lavorazione ! Quando si sblocca secondo lei? Il collsenter mi hanno detto che comunque per essere da così tanto in lavorazione è stata accettata perché altrimenti il rifiuto lo da subito mi conferma? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di presentarti direttamente alla sede INPS di zona per verificare lo stato della tua pratica.-

      Elimina
  48. Salve,mi hanno dato il pagamento rei a gennaio... Da febbraio a oggi niente, dicono che è in lavorazione... Mi daranna anche gli arretrati??? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente SI!
      Dovranno darti anche gli arretrati!

      Elimina
  49. Io dott censori mi sono arresa...la prima domanda respinta per un errore del comune..la seconda me l anno ripresentata sempre con la stessa data del 1dicembre e sta ferma cioè risulta completata pero ce un particolare il relcom in lavorazione....sono stata anche all inps di avellino e cera un cartello che diceva che tutte le rei che anno come voce completata dovranno attendere per controlli...voi che ne pensate mi arrendo?grazie Samantha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Samantha!
      NO!
      Non devi arrenderti, ma devi avere "tanta" pazienza, perché i tempi di evasione di queste pratiche stanno diventando "biblici".-

      Elimina
  50. Egr, dott. Censori
    Vorrei gentilmente porle questo una domanda sperando che Lei riesca a sintetizzare e spiegarmi quanto andrò a scriverle.
    Ringraziandola sin da adesso per la sua cortese risposta.

    Premessa,

    Il Decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147. Reddito di Inclusione.
    Circolare INPS n. 172 del 22 novembre 2017. > al punto 2.2. del Decreto e circolare, cita testualmente :

    2.2. Competenze dell’Istituto
    Entro il termine di 5 giorni lavorativi dalla trasmissione della domanda da parte del Comune,
    l’Istituto dovrà verificare gli altri requisiti di accesso, di seguito riepilogati, chiudere le domande.

    sintesi,
    Giorni fa ho inviato una mail di contestazione alla sezione regionale INPS per il ritardo.

    Risposta:
    in merito al sollecito da Lei inviato, sebbene la normativa vigente preveda specifici termini entro i quali istruire le domande, si  comunica che attualmente sussistono impedimenti procedurali che non consentono la lavorazione delle stesse. La D.C. Ammortizzatori Sociali sta provvedendo, d’intesa con la DCOSI, ad implementare tale procedura per una risoluzione delle problematiche delle domande ReI che richiedono una gestione delle sezioni ReI-Com, tra le quali rientra la domanda in oggetto.
    Cordiali saluti

    osservazione

    Secondo me, con questa risposta,pretestuosa, si sono messi al riparo per bloccare le domande.
    ....
    Cosa mi consiglia di fare, scaduti i 90 giorni?
    Rivolgermi al Tribunale Amministrativo?

    Grazie


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non sei il solo a trovarti in questa situazione, e ti è andata pure bene perché all'INPS ti hanno risposto; i tempi stanno diventando "biblici" ma ti consiglio di pazientare ancora un po perché un impedimento procedurale può essere risolto nel giro di qualche giorno, e non sono certo necessari dei mesi.-

      Elimina
    2. SIAMO GOVERNATI DA UNA MASSA DI LADRONI

      Elimina
    3. CI DICONO TANTE BELLE COSE E POI FANNO IL CONTRARIO CHE CONVIENE A LORO,MASSA DI LADRONI

      Elimina
    4. Tengo a precisarLe che l'mail di risposta l'ho ricevuta circa un mese fa e, lo stato della pratica, è rimasta tale e quale.
      Quel qualche giorno che dice Lei è diventato un mese.
      ...
      In quanto Avvocato mi sarei aspettato una risposta più tecnica, del tipo: ai sensi della legg...ecc.ecc.. e in caso di ritardo della Pubblica Amministrazione...ecc ecc...Lei può appellarsi alla legge n...ecc
      Insomma, con quale legge un cittadino può far valere i propri diritti?
      Le dice niente l'ex art. 117 c.p.a. è l'art. 2, comma 1, della legge n. 241 del 1990
      Cosa sono?
      Quando posso appellarmi tecnicamente?
      Lei, mi scusi, deve essere più esaustivo nel dare supporto alle persone che Le scrivono altrimenti parla e discute come L'INPS...Vago e molto approssimativo.
      Buongiorno!

      Elimina
    5. CI PRENDONO IN GIRO

      Elimina
    6. ALL INPS NON CI FANNO FARE PIÙ NEMMENO LE SEGNALAZONI DOBBIAMO SOLO SUBIRE TIPO MAFIA

      Elimina
    7. A SCUSATE MI CHIAMO SALVATORE DA CARINI

      Elimina
    8. DOMANDA DA SIA A REI 1/02//2017 GENNAIO 2018 IN LAVORAZIONE SALVATORE

      Elimina
    9. LA LOTTA ALLA POVERTÀ

      Elimina
    10. LORO LO HANNO PRESO LO STIPENDIO DI GENNAIO ?

      Elimina
  51. ERA IL 1/12/2017 OVVIAMENTE SCUSATE

    RispondiElimina
  52. buona sera a me anno detto dopo 5 email mandati e si sono pure incazzati chela mia domanda e in fase istruttoria e io ghi o detto a dal 9 gennaio che e in lavorazione loro mi anno detto che putroppo un certo numero di domande a un problema a livello informatico e che loro anno segnalato..e che a breve risolveranno il problema...ma scusate non mi conviene fare dinuovo la domanda..a questo punto o capito che non ce niente da fare mi devono 4 mesi ancora non o visto un euro e non solo mi anno scritto che x lenesima volta che anno problemi si incazzono pure

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON RISOVERANNO NIENTE CI COMPETERANNO 6 RICARICHE DI SIA COI LORO PORCI COMODI POI INIZIERANNO COL REI

      Elimina
  53. guardate che mi anno scritto in una delle email che o mandato GESTIONE A CUI SI DESIDERA INVIARE IL QUESITO
    Gestione: Gestione Dipendenti Privati (INPS)
    Argomento della richiesta: Stato di una pratica/richiesta
    Posizione Richiedente: Nessuna posizione
    Risposta Contact Center: La risposta pervenuta dalla sede inps competente in data 19/04/2018 è la seguente: Grazie per avere utilizzato il servizio Linea INPS. Dalle verifiche effettuate risulta che la sua pratica è in fase di istruttoria e sarà lavorata nel più breve tempo possibile. La nostra sede centrale ci informa che purtroppo un certo numero di domande ha un problema a livello informatico. La nostra Sede lo ha segnalato più volte e ci hanno assicurato che provvederanno al più presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FORSE STANNO PROVANDO A FAR QUADRARE I LORO CONTI COI NOSTRI SOLDI

      Elimina
  54. poi vi scrivono sempre le stesse cose avete visto come vi rispondono dopo 4 mesi bello aiuto se avrei io il lavoro li aiuterei io a loro pezzi di merda

    RispondiElimina
  55. lo sai quale e il bello che io ho finito la sia da due mesi

    RispondiElimina
  56. E HANNO IL CORAGGIO DI DIRE CONTRASTO ALLA POVERTÀ MALEDETTI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IL 27 MI SCADE LA LUCE E QUELLI NON VOGLIONO SENTIRE STORIELLE

      Elimina
  57. EQUITALIA I PROBLEMI INFORMATICI NON CE L'HA MAI,EH?
    NON DATE RETTA A QUELLO CHE VI DICONO. SONO FALSI E BUGIARDI.
    - CREDO DI SAPERE QUAL E' IL PROBLEMA: DATO CHE LA LEGGE E' STATA FATTA DAL PD E QUESTI HANNO PERSO LE ELEZIONI. ORA,CHE AL GOVERNO ANDRANNO I 5 STELLE E IL CDX, STANNO FACENDO TABULA RASA, VOGLIONO LASCIARE IL SISTEMA ALLO SCONQUASSO COSI' POTRANNO DIRE CHE QUANDO ERANO LORO AL GOVERNO LE COSE FUNZIONAVANO.
    INSOMMA HANNO BLOCCATO TUTTO DI PROPOSITO.
    FATECI CASO, E' DAL 4 MARZO, DOPO CHE HANNO PERSO LE ELEZIONI CHE LE DOMANDE DEL REDDITO DI INCLUSIONE NON VENGONO PIU' LAVORATE.

    RispondiElimina
  58. UN SUGGERIMENTO A QUANTI HANNO FATTO DOMANDA E HANNO SUPERATO I 90 GIORNI DI LAVORAZIONE, ANDATE DAL PATRONATO E, TRAMITE QUESTI, DENUNCIARE L'INPS AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO.
    - MI RACCOMANDO, DI PORTARE AL PATRONATO TUTTE LE RACCOMANDATE, MAIL,E I SOLLECITI CHE AVETE FATTO E CHE VI HANNO RISPOSTO E QUANT'ALTRO CHE POSSA DIMOSTRARE IL VOSTRO OPERATO E L'INADEMPIENZA DELL'INPS.
    DOPO VI DARANNO TUTTO QUELLO CHE VI SPETTAVA... CENTESIMO SU CENTESIMO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che sia cosi..a me dal 1 dicembre dice sempre completata e il relcom in lavorazione...una mi fu respinta l altra e sempre cosi...ormai o perso le speranze ragazzi

      Elimina
  59. Buongiorno ho fatto la domanda in data 13/12/2017 e sul sito inps risulta completata da tempo ma il reicom è sempre il lavorazione telefono al call center nessuno sa niente, ditemi se questo è il sistema di trattare le persone, se dovevano avere dei soldi pero' facevano presto. Sapete se si puo' fare qualcosa per sapere o bisogna aspettere l'infinito. Se qualcuno sa come fare mi risponda. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao valter anche io sto nella stessa situazione identico a te...che tristezza..dobbiamo solo aspettare

      Elimina
    2. PURTROPPO DOBBAMO ASPETTARE SALVATORE

      Elimina
    3. MI AUGURO SOLO CHE QUESTO MAGNACCIONI CHE STANNO GESTENDO I NOSTRI SOLDI SIANO RIPAGATI NELLA VITA CON LA STESSA MONETA SCUSATE LO SFOGO VOI NELLA STESSA SITUAZIONE

      Elimina
  60. completamente d'accordo speriamo bene anche perché da disoccupato 57enne non si vive molto bene. Ciao a tutti

    RispondiElimina
  61. IO OGGI 48 SALVATORE

    RispondiElimina
  62. E CIAO ANCHE A VOI SALVATORE

    RispondiElimina
  63. buongiorno avvocato io ho presentato la domanda per la rei il 18-01-2018 controllando sul sito imps lo stato risulta completata ma i soldi ancora non mi hanno acreditato sulla carta acquisti. volevo sapere essendo che e nato l'altro mio figlio il 10-04-2018 se devo ripresentare la domandina per la rei, essendo che l'isee e stato modificato per l'aggiunta di un nuovo componente della familia.grazie attendo riscontro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Se hai aggiornato l'ISEE aggiungendo il nuovo componente sei a posto, perché l'INPS lo vede automaticamente ed aggiorna quindi i dati utili per il calcolo del REI.-

      Elimina
    2. grazie della risposta avvocato ma non capisco perche sul modulo della domanda del rei ce scritto cosi io infatti ho ripresentato la domandina ecco cosa ce scritt : Fatta salva l’ipotesi di nascita o decesso di un componente del nucleo, affinché il nucleo
      modificato o ciascun nucleo formatosi a seguito della variazione possano continuare a
      beneficiare della prestazione, è necessario presentare anche una nuova domanda di ReI. Tale
      domanda può essere presentata senza la necessità di un intervallo temporale minimo. In tale
      caso la durata residua del beneficio si applica al nucleo modificato ovvero a ciascun nucleo
      formatosi a seguito della variazione.

      Elimina
    3. Se hai ripresentato la domanda non c'è problema!

      Elimina
  64. salve io ho presentato la domanda rei ,a dicembre ed ho avuto il primo pagamento il febbraio 2018.. è stato lultimo nn ho avuto nulla. ho rifatto l'isee nuovo ,sono stata all'imps isee risulta apposto ,ma ancora ad oggi nn ho percepito nemmeno un soldo... x favore mi rispona,,,non penso che x aggiornare un isee ci voglia 4 mesi

    RispondiElimina
  65. x favore qualcuno mi risponde..devo ancora aspettare ho devo rassegnarmi

    RispondiElimina
  66. avvocato buongiorno , io non lavoro da 6 anni non posseggo nulla a parte un auto di piccola cilindrata. mio marito guadagna 1000 euro al mese e togliendo l affitto e le bollette rimane poco e niente, secondo lei se faccio domanda per REI me la accettano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Requisiti familiari:
      Il REI nel 2018 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:
      Presenza di una delle seguenti condizioni:
      1) un componente di minore età;
      2) una persona con disabilità e almeno un suo genitore o tutore;
      3) una donna in stato di gravidanza;
      4) un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.-
      Requisiti economici:
      Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
      1) Un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro
      2) Un valore ISRE ai fini REI (ISE diviso per la scala di equivalenza, a netto delle maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro.-
      3) Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.-
      4) Un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc..) non superiore a 10.000 euro (ridotto a 8.000 euro per due persone e a 6.000 euro per la persona sola).-
      Purtroppo da quello che mi scrivi non rientrate nei requisiti per il diritto al REI.-

      Elimina
    2. io la ringrazio per la risposta. pero per quanto mi riguarda questa è una legge che non ha senso. ho 56 anni disoccupata da 6 , un marito che guadagna 1000 euro che togliendo tutte le spese in uscita nei mesi invernali andiamo a pari.. come si può vivere cosi.. ci tolgono pure la dignità . però se hai un patrimonio mobiliare te li danno. mah allucinante.

      Elimina
    3. Purtroppo è vero!
      E' una legge che aiuta temporaneamente solo le famiglie in estrema povertà!

      Elimina
  67. Buongiorno, volevo sapere come si fa avendo fatto il rei-com a nome della moglie a comunicare che adesso lei non lavora piu'. Anticipatamente vi ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valter!
      Se tua moglie aveva un contratto a termine ed era stato comunicato a suo tempo l'INPS ne è già a conoscenza che è già scaduto, altrimenti bisogna presentare un altro rei-com.-

      Elimina
  68. buon giorno a tutti buona domenica una domanda e vero che stanno pagando chi a fatto passaggio sia rei ieri o sentito che che gia qualcuno e arrivata vero qualcuno di voi e arrivata fatemi sapere grazie...io ancora niente mi dice in lavorazione dal 10 gennaio tutto cio che o finito sia gennaio..

    RispondiElimina
  69. Salve avv.una domanda percepisco il rei 534 al mese,siamo 5 persone e mio marito ha vinto un ricorso amministrativo con l'inps per un assegno d' inabilita inps che ammontava circa a 180 euro più gli assegni arrivava a 436 euro al mese nel 2015..ora ci stanno pagando gli arretrati più ci ridanno la pensione mensilmente.Tutto ciò cosa comporta con il rei ci abbassano l'importo di 180 euro o di 436 euro (ci facevano reddito soltanto i 180 euro l'inps mandava un cud della pensione di circa 2000-2500 euro annui,adesso non ricordo perfettamente)e con gli arretrati come si comportano fanno reddito per l'anno corrente o li dividono per gli anni 2015 2016 2017...c'è il pericolo che ci sospendano il rei? aspetto sua risposta..cordiali saluti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi mi correggo assegno ordinario d'invalidita no inabile.Pensione IO (ora gli è stata anche confermata un invalidità civile del 70%).

      Elimina
  70. Buongiorno Avvocato, una delucidazione, ma la soglia di riferimento per due persone è di 4.710,00 € o di 3.510,00€.???...chi dice la prima..chi la seconda...In attesa ringrazio
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il beneficiario vive solo, la soglia di accesso è di 3.000 euro e l’aiuto è di 187,50 euro al mese. Per una famiglia composta da due persone, la soglia è di 4.710 euro e l’aiuto di 294,38 euro.-

      Elimina
  71. Salve Avvocato,
    ho fatto domanda REI nucleo composto da 4 componenti... ( sulla tabella indica 461,00 euro)

    Scala di equivalenza ai fini REI: 2.46
    ISR 6.078,30 €

    Trattamenti assistenziali netti (trattamenti - franchigie) presenti in DSU 3.444,58 €

    posso chiederle perchè mi dice il sito INPS che l'
    Importo mese corrente (al netto di scorpori ed indebiti) 161,77 €

    Grazie tante

    RispondiElimina
  72. Buonasera Avvocato mi scusi volevo chiederle come mai la mia domanda rei e stata respinta perche hanno trovato un patrimonio mobiliare più alto di 10.000 che però con le detrazioni arriva a 6000 ora mi chiedo non si applicano le detrazioni? E allora le spese per il fitto ?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Requisiti economici:
      Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
      1) Un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro
      2) Un valore ISRE ai fini REI (ISE diviso per la scala di equivalenza, a netto delle maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro.-
      3) Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.-
      4) Un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc..) non superiore a 10.000 euro (ridotto a 8.000 euro per due persone e a 6.000 euro per la persona sola).-
      Purtroppo per il REI sul patrimonio mobiliare non si applicano le detrazioni, mentre le spese per il fitto contribuiscono per ridurre il valore dell'ISE.-

      Elimina
    2. Quindi una che ha valore isee 500 euro ma un patrimonio molbilare di 16000 che con le detrazioni arriva 6000 non ha diritto al rei?

      Elimina
    3. Scusi ma non si puo fare ricorso e una cosa assurda

      Elimina
  73. Dott.Gianfranco buon giorno, la mia domanda è al quanto articolata, breve sintesi della presentazione dicembre 2017 presento domanda di trasformozione sia in rei con isee corrente, mese di gennaio rinnovo isee 2018 risposta degli uffici competenti in lavorazione risultato è che da dicembre non percepisco più la sia per il superamento della isee superiore ai 3000 di 900 isee attuale 3900 e isr 9600 componenti nucleo familiare 4 con scala di equivalenza 2.46 la mia domanda è questa perché mi si viene detto a distanza di 5 mesi che il rei e in fase di lavorazione e la domanda è stata completata? E cosa più importante se nell isr pari a 9600 come citato poco fa venono detratti il 20% da redditi da lavoro o rimane tale? Cioè 9600 senza alcune detrazioni? Cordiali saluti e grazie anticipate per le delucidazioni in merito e complimenti vivissimi per le attenzioni rivolte a tutti coloro che necessitano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Requisiti economici:
      Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
      1) Un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6.000 euro
      2) Un valore ISRE ai fini REI (ISE diviso per la scala di equivalenza, a netto delle maggiorazioni) non superiore a 3.000 euro.-
      3) Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.-
      4) Un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc..) non superiore a 10.000 euro (ridotto a 8.000 euro per due persone e a 6.000 euro per la persona sola).-
      Dai dati che mi hai trasmesso mi risulta che tu non hai diritto al REI quindi presumibilmente ti verrà corrisposta la SIA fino alla scadenza.-

      Elimina
  74. Buonasera Avvocato,

    Le volevo chiedere anch’io un informazione:
    Noi siamo tre nel nostro nucleo familiare (di cui mio compagno lavoratore indeterminato, mio figlio di 3 anni e io in questo momento disoccupata però non percepisco la disoccupazione).
    Abbiamo un ISEE di circa 4300 euros, e la scala equivalenza a 2,04 per i componenti del nucleo familiare.
    Percepiamo già i 80 euros ogni due mese della carta acquisiti e i 160 euros del bonus bebè (però scadono questo mese che nostro figlio compie 3 anni).
    Siamo andati a fare la domanda della carta REI al nostro comune, e la signora presente per la nostra domanda ci ha detto che l’ISEE non superava ma l’ISR era superiore a 3000 euros. Ci ha pure detto di fare lo stesso la domanda, pur avendo l’ISR superiore a 3000 euros.
    Secondo lei, l’INPS ci darà l’anno carta dei lo stesso ?
    Grazie mille in anticipo per la sua risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      La domanda avete comunque fatto bene a farla, ma non fatevi troppe illusioni!

      Elimina
  75. mi è arrivata una lettera dicendo la domanda rei è stata accolta per 4 mesi.come mai?l'ultimo pagamento è del 29 aprile?

    RispondiElimina
  76. scusate ma non c'è qualche associazione che ci possa tutelare, è assurdo che dopo 5 mesi di attesa nessuno al contact center sappia darti una risposta? ma che paese siamo?

    RispondiElimina
  77. Almeno a te in lavorazione a me non esce proprio in cartella la cartella è vuota

    RispondiElimina
  78. Risposte
    1. Erika ciao denunciando l inps nn concludi niente io sto nello stesso stato vostro esce completata da dicembre ..io ne presentai due e la prima mi fu respinta perche nn cera il relcom la seconda esce completata ma col relcom in lavorazione dal 9marzo...booo

      Elimina
  79. Buona sera signor Censori. Vorrei porle il seguente quesito:
    Avendo presentato la domanda per il rei il primo dicembre e terminato la sia con l'ultima ricarica ricevuta a marzo è possibile che adesso si sblocchi e mi diano l'accredito rei o queste domande sono misteriosamente bloccate e farei meglio ed effettuarne una nuova adesso.
    Grazie per la cortese attenzione e distinti saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai presentato la domanda per il REI a dicembre, non è necessario presentare una nuova domanda, quindi se quest'anno hai rinnovato la certificazione ISE - ISEE sei a posto.-
      Il problema dei ritardi presumo sia legato al fatto che il precedente governo ha stanziato una cifra inferiore alle necessità e l'eventuale futuro governo ha altri programmi, quindi è difficile fare previsioni su quello che succederà.-

      Elimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.