giovedì 25 luglio 2013

ISE - ISEE - ISEEU

ISE (Indicatore della situazione economica)

L’indicatore della situazione economica è il valore assoluto dato dalla somma dei redditi e da una quota (20%) dei patrimoni.-

Redditi e patrimoni si riferiscono a tutti i componenti del nucleo familiare.

ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente)

È uno strumento capace di misurare l’effettiva situazione patrimoniale e di reddito dei cittadini che richiedono sia prestazioni sociali che agevolazioni tariffarie su servizi di pubblica utilità.

Si ottiene combinando e valutando tre elementi: il reddito, il patrimonio e la composizione del nucleo familiare.

Il risultato che si ottiene è un valore economico, espresso in moneta corrente, che determina il diritto all’accesso a prestazioni o agevolazioni.-

I cittadini presentano la documentazione necessaria (Dichiarazione dei redditi, Stato di famiglia, Copia del contratto di affitto o dati catastali immobili o terreni di proprietà nonché l’eventuale capitale residuo del mutuo), ad un CAF che provvede alla elaborazione, al calcolo e alla trasmissione dei dati in via telematica all’INPS.

L’ISEE viene utilizzato quando un cittadino ritiene di avere i requisiti e quindi il diritto ad accedere a prestazioni sociali agevolate in denaro o in servizi.

Può servire a ridurre il costo delle seguenti prestazioni:
  • Asili nido
  • Università
  • Trasporto scolastico
  • Centri estivi
  • Integrazioni di rette per l’accoglienza in strutture residenziali o semi residenziali per anziani
  • Assistenza domiciliare
  • Telesoccorso
  • Servizi ai disabili

Può servire ad ottenere altre importanti provvidenze a carattere nazionale:

Il Calcolo dell’ISEE


ISE = somma tra il reddito (redditi complessivi ai fini IRPEF + proventi agrari + rendimento del patrimonio mobiliare – detrazione canone annuale di locazione) + il 20% del patrimonio (patrimonio immobiliare + patrimonio mobiliare).

ISEE = ISE / scala di equivalenza

Variabili:
Rendimento del patrimonio mobiliare anno 2007 = 3,95% annuo
Canone di affitto: si può detrarre fino ad un massimo di euro 5.164,57 annuo
Patrimonio mobiliare (depositi bancari, postali, BOT etc.), detrarre la franchigia di euro 15.493,71.
Patrimonio immobiliare: per la casa di abitazione si può detrarre la franchigia di euro 51.645,68.

SCALA DI EQUIVALENZA:
Numero componenti 1 - Parametro 1,00
Numero componenti 2 - Parametro 1,57
Numero componenti 3 - Parametro 2,04
Numero componenti 4 - Parametro 2,46
Numero componenti 5 - Parametro 2,85

Maggiorazioni applicabili alla scala di equivalenza:
  • Nucleo familiare in cui sono presenti figli minori e un solo genitore = (+ 0,20).
  • Presenza di una persona con handicap psicofisico permanente = (+ 0,50).
  • Nucleo familiare con figli minori in cui entrambi i genitori abbiano lavorato per almeno 6 mesi nel periodo in cui fanno riferimento i redditi = (+ 0,20).


SIMULAZIONI


  • simulazione n. 1

Reddito complessivo euro 25.000,00.
Valore ICI casa di abitazione euro 100.000,00.
Nucleo familiare n. 4 componenti

Redditi = 25.000,00 +
Patrimonio 100.000.00 – 51.645,68 x 20% = 9.670,86 +
Valore ISE = 34.670,86 =
Scala di equivalenza = 2,46 :
Valore ISEE (34.670,86 : 2,46) = 14.093,85 =


  • simulazione n. 2

Reddito complessivo euro 20.000,00.-
Valore ICI casa di abitazione euro 100.000,00.-
Mutuo residuo 2° appartamento euro 25.000,00.-
Nucleo familiare n. 3 componenti
Redditi = 20.000,00 +
Casa di abitazione 100.000,00 - 51.645,68 x 20% = 9.670,86 +
2° appartamento euro 25.000,00 x 20% = 5.000,00 +
Valore ISE 34.670,86 =
Scala di equivalenza = 2,04 :
Valore ISEE (34.670,86: 2,04) = 16.995,52 =


  • simulazione n. 3

Reddito complessivo euro 15.000,00.-
Canone affitto mensile euro 500 x 12 = euro 6.000,00 annue
Nucleo familiare n. 2 componenti

Redditi = 15.000,00 +
Canone affitto massimo detraibile = 5.164,16 +
Valore ISE = 9.835,43 =
Scala equivalenza = 1,57 :
Valore ISEE (9.835,43 : 1,57) = 6.264,61 =


  • simulazione n. 4

Reddito complessivo euro 13.000,00.-
Patrimoni mobiliari euro 20.000,00.-
Nucleo familiare n. 4 componenti

Reddito complessivo = 13.000,00 +
Patrimonio mobiliare (20.000,00 - 15.493,71 x 20%) = 901,26 +
Patrimonio mobiliare (20.000,00 x 3,95%) = 790,00 +
Valore ISE = 14.691,26 =
Scala di equivalenza = 2,46 :
Valore ISEE = 5.972,06 =


  • simulazione n. 5

Reddito complessivo euro 13.000,00.-
Patrimonio mobiliare euro 15.000,00.-
Nucleo familiare n. 1 elemento

Reddito complessivo 13.000,00 +
Patrimoni mobiliari (15.000,00 - 15.493,71 x 20%) = ———-
Patrimoni mobiliari (15.000,00 x 3,95%) = 592,50 +
Valore ISE = 13.592,50 =
Scala equivalenza = 1,00 :
Valore ISEE = 13.592,50 =


ISEEU

L'ISEEU è un ricalcolo dell'ISEE che tiene conto di alcuni criteri specifici previsti per l'Università dal DPCM 9 Aprile 2001:
  • i redditi e i patrimoni dei fratelli/sorelle sono calcolati al 50%; 
  • sono presi in considerazione redditi e patrimoni posseduti all'estero; 
  • lo studente avente nucleo familiare a se stante potrà essere considerato tale solo qualora si verifichino le condizioni dello studente indipendente. 
Lo studente sarà considerato indipendente e pertanto non si terrà conto della situazione patrimoniale ed economica della famiglia di origine bensì di quella derivante dal nuovo nucleo familiare, qualora sussistano entrambe le seguenti condizioni:
  • residenza, risultante dall’evidenza anagrafica, esterna all’unità abitativa della famiglia di origine, stabilita da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda e in un immobile non di proprietà di un componente del nucleo familiare di origine; 
  • redditi propri derivanti da lavoro dipendente o assimilato, non prestato alle dipendenze di un familiare, fiscalmente dichiarati da almeno due anni, non inferiori a € 7391,00 annui con riferimento ad un nucleo familiare di una persona. 
Qualora non si verifichino entrambe le condizioni sopra richiamate, debitamente documentate, si tiene conto della situazione patrimoniale ed economica della famiglia di origine.

Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito www.cgil.it
Iscriviti alla CGIL. Perchè? Perchè è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

Gianfranco Censori

80 commenti:

  1. Buona sera,
    sono una cittadina albanese e risiedo in Italia da sette anni. L'anno scorso ho acquistato una casa in Albania e vorrei sapere se e come devo dichiarare qualcosa allo stato italiano. E' necessario ai fini dell'ISEE, 730 o altri dichiarazioni?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      La casa acquistata in Albania va dichiarata sia nel 730 che ai fini della certificazione ISE - ISEE, devi quindi rivolgerti a un CAF abilitato per la prossima dichiarazione dei redditi.-

      Elimina
    2. Buonasera sono un cittadino italiano proprietario di un fabbricato(estero) dato in locazione in G.B. il reddito che percepisco in sterline bisogna indicarlo nella dichiarazione ISEE?? Ai fini del patrimonio Immobiliare quale valore bisogna indicare??

      Elimina
    3. - SI! Il reddito da da locazione di un fabbricato estero va indicato nella certificazione ISE - ISEE.-
      - Ai fini del patrimonio immobiliare va indicato il valore che risulta nella documentazione di acquisto in base al cambio in vigore al 31/12/2013.-

      Elimina
  2. Buonasera,ho fatto stamane il nuovo ISEE,ma devo presentarlo ad agosto per l'universita' per la borsa di studio.Vorrei sapere questo continua ad essere valido anche se nel frattempo entrera' in vigore il nuovo ISEE?Ed è sicuro che i tempi di entrata in vigore del nuovo ISEE siano quelli indicati cioè giugno o ci sono probabilita' che possa slittare?
    Grazie e saluti
    Antonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonia!
      Purtroppo NO!
      L'ISEE che hai fatto ha valore solo adesso, cioè se deve essere presentato prima dell'entrata in vigore della nuova normativa, quindi presumibilmente ad agosto dovrai rifarlo aggiornato.-
      Comunque al momento nessuno è in grado di stabilire quando andrà in vigore il nuovo ISEE, e quella di giugno è solo una previsione.-

      Elimina
  3. Buongiorno signor Gianfranco volevo chiederle cordialmente dei chiarimenti sulla mia situazione: lo scorso anno mia mamma non ha dichiarato al CAF l'estratto conto di un mio libretto postale di 3500 euro e il patrimonio mobiliare dell'ISEE ammontava quindi a 9500 euro. Grazie all'ISE abbiamo ottenuto la riduzione delle tasse universitarie e uno sconto sulla tassa dell'immondizia. Quello che vorrei sapere è cosa accadrà in caso di un controllo e per quanto riguarda le tasse universitarie la riduzione verrà annullata e quindi dovrò pagare l'intero importo di 2000 euro o dovrò pagare la differenza tra la riduzione ottenuta e quella che avrei invece dovuto ottenere con l'ISEE effettivo con l'aggiunta dei 3500 euro? La ringrazio anticipatamente
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria!
      In caso di controllo dovrai pagare la differenza tra la riduzione ottenuta e quella spettante in base all'ISEE effettiva.-

      Elimina
  4. Buonasera,
    le chiedo gentilmente se il TFR maturato parte in azienda e parte in un fondo di categoria ma non ancora riscosso, concorre al calcolo isee.
    La ringrazio anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Il TFR maturato e non riscosso non concorre al calcolo dell'ISE - ISEE.-

      Elimina
  5. Buonasera,
    le chiedo se è possibile rifare l'ISEE 2011 in è stato commesso un errore nella compilazione.
    La ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Le certificazioni ISE - ISEE degli anni scorsi sono agli atti dell'INPS e dell'Erario e quindi non sono più modificabili.-

      Elimina
  6. Buongiorno , volevo gentilmente chiederle se e' possibile sapere quando entrera' in vigore il nuovo ISEE.
    Volevo chiederle inoltre se con il nuovo ISEE si dovra dichiarare anche:
    - l'accompagnatoria
    - Contributi regionali erogato dal comune a persone invalide non autosufficienti per assistenza.
    Grazie saluti Vittorio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vittorio!
      Purtroppo al momento è tutto in sospeso e non sappiamo se il nuovo ISEE rientra tra le priorità del nuovo governo, quindi bisogna solo attendere ed è inutile ipotizzare quello che prevederà.-

      Elimina
  7. Buongiorno,
    a fine dicembre 2013 ho ricevuto dall'INPS il trattamento di fine rapporto che mi spettava in quanto la ditta in cui lavoravo è fallita, naturalmente questo denaro è finito sul mio conto corrente e sul cud 2013: gentilmente mi può confermare che con le vecchie regole questo importo non deve essere conteggiato ai fini ISEE?
    Molte grazie e buona giornata
    Enzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enzo!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE va dichiarato come patrimonio mobiliare il saldo del conto corrente al 31/12/2013, a prescindere quindi dalla provenienza del denaro depositato.-

      Elimina
  8. Buona sera,
    sono uno studente universitario e da circa 15 gg. ho effettuato il cambio di residenza e pertanto vivo a casa dei nonni. Mio nonno, titolare di pensione, ha comunicato all'INPS, la variazione per percepire su di me, le previste detrazioni, in qualità di nipote, per "altri familiari a carico". Contestualmente, i miei genitori, entrambi lavoratori dipendenti, hanno comunicato ai rispettivi datori di lavoro, la variazione sullo stato di famiglia con la perdita, dalla prossima retribuzione in busta paga, delle detrazioni "per figli a carico". La mia domanda è la seguente:
    - considerato che attualmente risulto sullo stato di famiglia del nonno, come anche fiscalmente a carico del nonno, ai fini della certificazione ISEEU per i benefici relativi al diritto allo studio Universitario quale situazione reddituale dovrò prendere in considerazione quella relativa ai redditi anno 2013 del nonno, oppure devo sempre considerare la situazione reddituale dei miei genitori anche se, appunto non risulto più sia anagraficamente che fiscalmente sul loro stato di famiglia?
    La ringrazio anticipatamente.
    Gianluca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianluca!
      Purtroppo ai fini della certificazione ISE - ISEEU per l'università devi considerare comunque i redditi dei tuoi genitori a prescindere dalla residenza.-

      Elimina
    2. La ringrazio per la celere risposta, ma la cosa strana è che tutti i centri CAAF a cui mi sono rivolto, mi hanno riferito il contrario, ossia siccome figuro sullo stato di famiglia del nonno, devo indicare la situazione reddituale del nonno. Sono molto confuso.......,e non so come mi devo comportare. Dove posso reperire la normativa a riguardo?
      Grazie ancora per la sua disponibilità.
      Gianluca

      Elimina
    3. Ciao Gianluca!
      Studente indipendente
      Al fine di tenere adeguatamente conto dei soggetti che sostengono l'onere del mantenimento dello studente, il nucleo dello studente è integrato con quello dei suoi genitori quando non ricorrano entrambi i seguenti requisiti:
      - residenza, risultante dall'evidenza anagrafica, esterna all'unità abitativa della famiglia di origine, stabilita da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda e in un immobile non di proprietà di un componente del nucleo familiare
      - redditi propri derivanti da lavoro dipendente o assimilato, non prestato alle dipendenze di un familiare, fiscalmente dichiarato da almeno due anni, non inferiore a euro 7.766,00 Euro.
      Se non si verificano entrambe le condizioni sopra richiamate - debitamente documentate - si tiene conto della situazione patrimoniale ed economica della famiglia di origine.-

      Elimina
  9. buon giorno gli importi delle carte prepagate devono essere indicati nei redditi immobiliari dell'ISEE.Grazie per le risposte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE vanno indicati i saldi dei conti correnti al 31/12/2013, quindi vanno dichiarati anche gli importi delle carte prepagate alla suddetta data.-

      Elimina
  10. Buona sera,

    sono una studentessa straniera e sto programmando a iscrivermi a Roma. Sono della Lituania. Per il momento per me e' molto difficile di capire come si conta l'ISEE ma vorrei sapere il mio valore dell'ISEE approssimativo per capire quanto costarebbe gli studi per me o potrei avere una borsa di studio.
    I fatti sono: i miei genitori erano divorziati, la madre e' morta 1,5 fa (aveva handicap, era sordo-muta), il padre ha un handicap (e' anche un sordo-muto), lui non ha un lavoro, quindi, vive solo dagli pensioni dallo stato per suo handicap. Ma lui ha un appartamento (vale circa 51 000 Litas, cosa sarebbe circa 15 000 euro). Io ho un appartamento (regalo di nonna ma in modo di usufrutto, lei e' ancora viva), il valore e' 69 900 Litas, circa 19 400 Euro. L'anno scorso i miei redditi personali ogni mese era 1030 Litas, circa 300 euro (di cui sono le borse di studio dell'universita', indennita' di orfano e aiuto di nonna), quindi annuale 3600 euro. Mio padre ogni mese riceve circa 1000 litas, quindi circa 300 euro per mese, annuale - 3600 euro. C'e' anche un fratellino di 12 anni ma vive con suo padre (altro uomo), ha un appartamento lasciato di mamma (ma fino la maturita' suo padre e' risponsabile per l'appartamento, io non ho nessun diritti a quell'appartamento), loro vivono dagli soldi per il handicap (suo padre e' anche sordo-muto), di essere un orfano e dello stipendio di suo padre chi lavora. Quindi contando la mia ISEE devo anche aggiungere i documenti di redditi e appartamento di mio fratello o no? Quale fossi la mia ISEE circa? Prima di portare i documenti per contare la mia ISEE dovrei anche legalizzare e tradurre in Italiano anche i documenti mostrando il divorzio dei genitori e la morte di madre?

    Grazie mille per la sua disponibilita'.

    Ruta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ruta!
      Nel Tuo caso, ai fini della certificazione ISE - ISEE devi dichiarare solo i Tuoi redditi e quelli di tuo padre, e non quello di tuo fratello se ha una residenza diversa.-
      La certificazione da presentare a un CAF è la seguente:
      - Stato di famiglia di Tuo padre dove risulta che è vedovo e la composizione del suo nucleo familiare.-
      - Certificazione dei redditi di tuo padre.-
      - Certificazione dei Tuoi redditi.-
      - Certificazione dove risulti il valore dell'appartamento di Tuo padre.-
      - Certificazione dove risulti il valore del Tuo appartamento.-
      I suddetti documenti devono essere tradotti e legalizzati.-
      Dai dati che mi hai fornito il valore ISEE dovrebbe essere minimo e dovresti aver diritto all'agevolazione massima prevista dall'Università di Roma.-

      Elimina
    2. Buongiorno, La ringrazio per le risposte, ma mi viene le domande ancora: i genitori erano ufficialmente divorzati gia' per tanti anni e non credo che si puo' fare un documento che il padre e' vedovo, quindi in questo caso forse dovrei mostrare il documento di divorzio e il certificato della morte di madre?
      Nel documento del'appartamento deve essere notata anche la quadratura, o solo il valore dell'appartamento?

      Grazie mille ancora per l'informazioni.

      Elimina
    3. Faccio piu' chiaro ancora: forse dovevo notare informazione importante perche' da voi la sistema guarda un po' diversamente di che a noi. Quindi, io abito ufficialmente con mia nonna (materna) e lei mi ha regalato (nel modo di usufrutto) suo appartamento. Mio padre abita separatamente in altra citta' e ha suo appartamento.
      Quindi, dovrei mostrare ancora i redditi e appartamento di padre o dovrei mostrare i redditi di nonna con cui abito nello stesso appartamento o di tutti e due?

      Grazie mille.

      Ruta

      Elimina
    4. - SI! Dovresti mostrare il documento di divorzio e il certificato di morte di Tua madre.-
      - Nel documento dell'appartamento deve essere indicato solo il valore.-
      - Devi indicare i redditi di tutti e due.-

      Elimina
  11. Salve, avrei bisogno di alcune informazioni.
    Ho ricevuto quest' anno 4 cud tra cui uno dell' inps per richiesta aspi, nonostante le mie comunicazioni, il pagamento continua ad essere attivo, dopo varie visite, mi hanno detto che restituirò l' importo con bollettini postali che mi hanno inviato.
    Adesso, questo cud va inserito nella dichiarazione ISEE e Unico??
    Alla fine sono somme che sto restituendo??
    Come devo comportarmi??
    Grazie per la disponibilità.
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna!
      Purtroppo SI!
      Anche se il CUD dell'INPS comprende un importo che dovrai restituire, sono comunque somme che hai percepito lo scorso anno, e quindi il CUD è valido a tutti gli effetti di legge.-

      Elimina
  12. Buona sera, volevo sapere se gli assegni sociali percepiti da persone con più di 65 anni vanno indicati come redditi percepiti ai fini del calcolo dell'ISE. Non dovrebbero essere inseriti perchè senza trattenuta IRPEF, giusto?
    Grazie in anticipo
    Salvatore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Salvatore!
      SI! Confermo!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE Al momento gli assegni sociali non vanno ancora indicati come redditi.-

      Elimina
  13. Buongiorno, non sò se la mia richiesta è pertinente all'argomento ma questa mattina sono rimasto molto male e così pongo il quesito: Lavoro dipendente 4 ore giornaliere contratto a tempo indeterminato, reddito pulito senza assegni familiari di 7800 euro annue con moglie e 2 figli a carico, ebbene oggi ho appreso che il famoso bonus di Renzi che dovrebbe essere un aiuto per le famiglie più bisognose NON MI SPETTA. Invece amici che lavorano in due con stipendio medio di 1400 cadauno hanno percepito il bonus doppio quindi €. 160,00 . Vi sembra possibile? il Commercialista si stà sbagliando ? mi devo vergognare che oggi non riesco a trovare un lavoro full time ? O FORSE MI DEVO VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANO ?!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero!
      Con un reddito lordo annuale complessivo inferiore a 8.000,00 euro non si hanno trattenute IRPEF e quindi non si ha diritto al bonus di 80,00 euro.-
      Mi pare che Tu sei stato piuttosto efficace, quindi ogni mio ulteriore commento sarebbe superfluo.-

      Elimina
  14. Buonasera, Sono una studentessa universitaria e mi trovo in confusione per ISEE-ISEEU e le chiedo se può aiutarmi a capire.
    Ho presentato il mio reddito ISEE all'università relativa all'anno accademico 2013/2014 poichè pensavo di rientrare nei paramentri definiti per risultate studente indipendente (ovvero avere un reddito proprio da almeno 2 anni superiore a tot e avere una residenza autonoma da almeno 2 anni in una casa non di proprietà della famiglia).
    Mi stanno sorgendo dubbi sul secondo punto, ovvero la residenza, in quanto, la cambiai nel 2012 (mi era stato detto che comunque l'ISEE veniva applicato sulla seconda rata, quindi quella che è arrivata nel semestre del 2014 e ho calcolato i due anni relativi appunto al 2014), ma dalla segreteria mi hanno detto che l'ISEE è riferito all anno precedente, quindi a.a. 2012/2013 e di conseguenza la mia residenza sarebbe dovuta essere autonoma dal 2010!!
    Questa cosa non mi torna, infatti sulla guida dello studente, nel paragrafo relativo alle caratteristiche dello studente indipendente, c'è scritto quanto segue:

    a) residenza esterna all’unità abitativa della famiglia di origine, da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda, in alloggio non di proprietà di un suo membro.

    "rispetto alla data di presentazione della domanda", quindi se la presento nel 2013/2014, al massimo è relativa al 2011/2012, se non capisco male.
    Le chiedo cortesemente di sbrogliare questo mio dubbio in merito all'ISEE, e se, vista la condizione, non avrei dovuto presentare l'ISEEU, anche se ai tempi in cui lo chiesi a chi di dovere, mi dissero di no.
    Grazie per la cortese risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è corretta l'interpretazione della segreteria!
      Se la domanda è stata presentata a settembre del del 2013, i redditi di riferimento sono quelli del 2012, quindi la residenza autonoma doveva esserci dal 2010.-

      Elimina
  15. salve, ho un dubbio relativamente alla maggiorazione sulla scala di equivalenza. Io nel 2013 ho lavorato per 3 mesi effettivi e per il restante periodo ero in astensione per maternità obbligatoria (sono assunta a tempo indeterminato). Posso richiedere la maggiorazione per i nuclei con figli minori dove entrambi i genitori lavorano per almeno 6 mesi? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Il periodo di maternità obbligatoria vale come periodo lavorativo a tutti gli effetti di legge.-

      Elimina
  16. Salve, per settembre dovró presentare l'isee per la riduzione della mensa scolastica di mia figlia, e dato che siamo sullo stato di famiglia di mio padre sicuramente anche quest'anno la somma da pagare visti i suoi redditi sarà alta. Volevo due informazioni: posso in qualche modo dichiarare che nonostante viva a casa di mio padre sono comunque autonoma e quindi creare uno stato di famiglia per conto mio restando nella sua residenza? I suoi redditi vanno ingiustamente ad appesantire i miei pagamenti dato che a tutti gli effetti viviamo insieme ma non è lui a mantenerci giustamente.
    E poi, comunque entro gennaio dovrei trasferirmi, in quel caso è possibile richiedere un nuovo calcolo isee da presentare per modificare la rata della mensa scolastica? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. - Purtroppo ai fini della certificazione ISE - ISEE fa fede lo stato di famiglia quindi tutti quelli che hanno la stessa residenza fanno parte dello stesso nucleo familiare.-
      - SI! Una volta cambiata la residenza puoi richiedere una nuova certificazione ISE - ISEE.-

      Elimina
  17. buongiorno.
    Vengo da un fallimento della azienda presso cui lavoro.
    Entrato in mobilità, assunto a tempo determinato.
    Arriverà il momento di riscattare il tfr, e ahimè immagino dovrò dichiararlo e mi si alzerà l'isee e la retta universitaria di mio figlio.

    Mi conferma che andrà a finire così?
    Nella disgrazia si aggiunge disgrazia. Ma come è possibile trattare il tfr da licenziamento allo stesso modo di rendite finanziare!?!?!?!?!
    Inconcepibile davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandro!
      Purtroppo SI!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE va dichiarato il reddito lordo complessivo ai fini IRPEF, quindi anche quello soggetto a tassazione separata come il TFR.-

      Elimina
  18. Salve.
    Volevo sapere come interpretare questi dati risultanti dalla simulazione sul portale dell'INPS.
    Risultato della simulazione
    Valore ISE 21459
    Scala Equivalenza 1
    Valore ISEE 21459
    Indice di rendimento utilizzato nel calcolo 4.38

    Come faccio a comprendere se ho diritto o meno a quest'ISEE? Secondo voi ho diritto? Perché sì? Perché no?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel tuo caso, siccome vivi da solo, il valore dell'ISE e il valore dell' ISEE è lo stesso quindi 21.459 euro.-
      La certificazione ISE - ISEE serve solo per ottenere eventuali benefici legati al reddito, quindi in base al tipo di benefici che intendi richiedere devi verificare se rientri o meno nei parametri necessari.-

      Elimina
    2. Grazie della risposta.
      Ma dove trovo i parametri necessari per richiedere, ad esempio, la riduzione delle spese telefoniche e gli sconti sul trasporto scolastico?

      Elimina
    3. Per quanto riguarda i bonus sociali, cioè luce, gas e telefono, con un ISEE di 21.459,00 euro purtroppo non rientri nei parametri, mentre per quanto riguarda eventuali sconti sul trasporto scolastico dovresti consultare i servizi sociali del Tuo Comune di residenza, ma ho paura che valga lo stesso discorso.-

      Elimina
  19. Salve,quando entrera' in vigore il nuovo ISEE?Qualche giorno fa ho fatto l?ISEE 2014,calcolato col sistema del 2013,il CAF al quale mi sono rivolta,mi ha detto che non si sa ancora nulla dell'entrata in vigore del nuovo.Ora dovro' consegnare l'ISEE all'universita' per tasse e borsa di studio a fine agosto,se fino ad allora non è entrato in vigore potro' consegnare quello in mio possesso? e se poco dopo entrasse in vigore è annullato o comunque resta valido?Mi scusi per il mio ingarbugliato scritto.
    La ringrazio per la sua disponibilita'
    Saluti
    Antonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonia!
      Purtroppo quello che ti hanno detto al CAF è vero nel senso che non si sa ancora quando andrà in vigore il nuovo ISEE, Ti consiglio quindi di attendere fino all'ultimo momento prima di richiederlo, e se nel frattempo non sarà ancora entrato in vigore il nuovo, o le università concederanno una proroga o si presenterà provvisoriamente con la vecchia normativa, per ripresentarne successivamente un altro in sostituzione, aggiornato con la nuova normativa.-

      Elimina
  20. Buonasera,sono Ilaria, dovrei fare la dichiarazione Isee per il nido di mia figlia, ma non so come comportarmi.
    Noi non siamo sposati, facciamo parte dello stesso nucleo familiare, in questo caso devo dichiarare le cose di entrambi
    E poi quali sono i documenti che servono?
    La ringrazio anticipatemente per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria!
      Premesso che per richiedere l'ISE - ISEE devi ricorre a un CAF ed eventualmente ti dicono loro la documentazione necessaria.-
      Comunque ai fini della certificazione ISE - ISEE fa fede lo stato di famiglia quindi devi indicare i tuoi redditi + il Tuo patrimonio immobiliare + 1 redditi + il patrimonio immobiliare del Tuo compagno, + il saldo dei conti correnti di entrambi al 31/12/2013, mentre se siete in affitto potrete portare in detrazione l'affitto che pagate.-
      Questo significa che dovrete portare al CAF tutta la documentazione necessaria a rilevare i suddetti dati.-

      Elimina
  21. Salve,
    uno studente comunitario proveniente dalla Spagna, vuole immatricolarsi in università italiana e per la riduzione delle tasse è raccomandabile avere l'attestazione ISEE. Quali sono i documenti necessari da portare al CAF per compilare la certificazione ISEE? Inoltre, i documenti necessari DEVONO essere tradotti e legalizzati? Quanto tempo è necessario per avere l'isse all'incirca? e i documenti vengono restituiti indietro al richiedente?
    Ho cercato/chiesto informazioni dappertutto, ma nessuna chiarezza al riguardo delle traduzioni e legalizzazioni dei cittadini comunitari.
    La ringrazio anticipatamente per l'attenzione e per le informazioni che mi fornirà.

    Cordiali saluti,
    Jennifer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jennifer!
      Lo studente proveniente per richiedere la certificazione ISE - ISEE deve presentare al CAF tutta la documentazione necessaria ad accertare il suo stato di famiglia, i redditi, il patrimonio mobiliare e immobiliare di tutti i componenti il suo nucleo familiare.-
      Presentando tutta la documentazione necessaria, il CAF provvederà al rilascio immediato della certificazione ISE - ISEE.-

      Elimina
    2. Quindi i documenti originali non devono essere tradotti, vanno bene in lingua originale?
      Ti ringrazio Gianfranco per le informazioni.

      Elimina
    3. Ciao Jennifer!
      SI!
      Nel tuo caso vanno bene i documenti in lingua originale, cioè in spagnolo.-

      Elimina
  22. Buongiorno, ho un problema nel presentare la documentazione per l'ISEE presso il CAF. Oltre alla mia documentazione, serve anche il modello unico del padre di mia figlia, in quanto ha il suo cognome. Pur essendoci una sentenza del tribunale dei minori di Roma di affido esclusivo con annesse responsabilità e quant'altro, lui non vuole collaborare. Cosa posso fare? Mi serve per la scuola in particolare per la mensa scolastica. Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *affido condiviso*

      Elimina
    2. Purtroppo non ci sono alternative!
      Se il padre di Tua figlia non collabora, Tu non potrai presentare la certificazione ISE - ISEE alla scuola di Tua figlia, e sarai quindi costretta a pagare la tariffa massima per la mesa scolastica.-
      Mi auguro che alla fine prevalga il buon senso perché in caso contrario andrete a rimetterci entrambi.-

      Elimina
  23. buongiorno, vorrei porvi un quesito:
    ho la figlia studente universitaria in affitto ad una distanza inferiore a 100 km dall'abitazione di residenza, pertanto nella dichiarazione dei reditti tale canone di locazione non viene portato in detrazione perchè a distanza inferiore ai canonici 100 km.
    La domanda è questa: nella compilazione del mod. iseeu alla voce "modalità di calcolo degli indicatori"da presentare all'università, tale somma quantificata in €. 2.500, và portata in detrazione? Ringrazio anticipatamente per la risposta. Giuliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliano!
      SI!
      Il canone di affitto, ai fini della certificazione ISE - ISEE va portato in detrazione, ovviamente se c'è un regolare contratto.-

      Elimina
  24. Salve, dovrò rivolgermi al caf per l'ISEE che non ho richiesto in sede di dichiarazione poichè siccome mia figlia non ha scelto ancora la facoltà non sò se sarà necessario l'ISEE o l'ISEU. La mia domanda è questa: ho un conto corrente cointestato con mia moglie e fin qui tutto chiaro, ho inoltre un conto titoli cointestato sempre con mia moglie ma in realtà sono solo i risparmi di una vita di mio padre che ha voluto che io glieli gestissi. Ho una dichiarazione sottoscritta in termini di legge da mio per tutelare anche i miei fratelli perchè un domani (speriamo il piu tardi possibile) in sua assenza dovremo divideri in quattro questi risparmi....Ora in sede di dichiarazione al caf posso indicare di non considerare la somma per la determinazione dell'ISEE producendo la dichiarazione resa da mio padre? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      In presenza di una documentazione che attesta che Tu sei solo custode dei risparmi di Tuo padre, il conto titoli che riguarda Tuo padre anche se è intestato a Te, non va considerato ai fini della certificazione ISE - ISEE.-

      Elimina
  25. Devo presentare il mod. Idee per l'università. Ho dei buoni postali dei quali posso calcolare il valore al 31 dice 2013 dal sito delle poste. Devo indicare il valore lordo o al netto della ritenuta sugli interessi? Posso autocertificare questo valore o devo chiedere una dichiarazione in posta? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai fini della certificazione ISE - ISEE devi dichiarare il valore dei buoni postali al 31/12/2013 al lordo degli interessi, e puoi autocertificarlo.-

      Elimina
    2. Grazie mille per la risposta precisa e veloce. Buona giornata.

      Elimina
  26. buongiorno, grazie per la risposta al seguente quesito:
    "ho la figlia studente universitaria in affitto ad una distanza inferiore a 100 km dall'abitazione di residenza del proprio nucleo faniliare, pertanto nella dichiarazione dei reditti tale canone di locazione non viene portato in detrazione perchè a distanza inferiore ai canonici 100 km.
    La domanda è questa: nella compilazione del mod. iseeu alla voce "modalità di calcolo degli indicatori"da presentare all'università, tale somma quantificata in €. 2.500, và portata in detrazione? Ringrazio anticipatamente per la risposta. Giuliano"
    Faccio presente che nella compilazione mod. iseeu il personale del caaf non ha voluto prendere in considerazione la detrazione del canone in quanto trattasi non di locazione del nucleo familiare della studentessa. Che posso fare??? La ringrazio anticipatamente della gentile risposta. Giuliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliano!
      Purtroppo il comportamento del CAAF è stato corretto in quanto se l'università si trova a una distanza inferiore ai 100 km dall'abitazione vuol dire che lo studente può fare il pendolare, e non è quindi necessario prendere un locale in affitto, questo ovviamente è lo spirito della legge.-

      Elimina
  27. Buongiorno, vorrei avere dei chiarimenti in merito ad alcune questioni in occasione della Dichiarazione per l’ISEE che devo presentare per l’università.
    Ho la residenza anagrafica a 350 Km dalla sede universitaria che frequento e quindi abito in una casa in affitto con regolare contratto, la quota che io verso può essere portata in detrazione?
    Tra gli immobili posseduti da mio padre, deve essere dichiarata anche la quota del fabbricato in cui esercita in via esclusiva la sua professione?
    La ringrazio per l’attenzione che vorrà accordarmi. Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela!
      - SI! Ai fini della certificazione ISE - ISEE la quota che Tu versi per l'affitto può essere portata in detrazione.-
      - SI! Tra gli immobili posseduti da Tuo padre deve essere dichiarata anche la quota del fabbricato in cui esercita la sua professione.-

      Elimina
  28. Salve,ho 2 figli universitari fuorisede,residenti in alloggi universitari.Nel modello 730 scarico il costo degli alloggi per un massimo di 2630 euro.Per quando riguarda l'ISEE ,il CAF al quale mi rivolgo non mi ha mai detto che potevo portarli in detrazione,c'e' un limite di affitto
    che si puo' detrarre?Io ho una casa di propieta' nella quale abito,questo incide?
    La ringrazio in anticipo
    Luigi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luigi!
      Se hai scaricato il costo degli alloggi nel modello 730 presumo che che il CAF ne abbia tenuto conto in sede di emissione della certificazione ISE - ISEE perché è anche dal 730 che vengono rilevati i dati necessari, a meno che Tu non abbia fatto il 730 da una parte e l'ISEE da un'altra senza consegnare il 730.-

      Elimina
  29. Salve,ho un bimbo di 5 anni che ha intestati dei Buoni fruttiferi Postali per minori, che potrà riscattare soltanto lui al compimento dei 18 anni, volevo sapere se vanno dichiarati ai fini ISEE. La saluto cordialmente. Salvo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Salvo!
      Purtroppo SI!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE vanno dichiarati anche i buoni postali di tuo figlio.-

      Elimina
  30. Buongiorno, oggi 24.07.2014 mi è stato chiesto di presentare per un bando un ISEE relativo ai redditi dell'anno 2011, ma è possibile farlo?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se a suo tempo lo avevi richiesto tramite CAF puoi fartene ristampare una copia, altrimenti devi comunicare che non ne sei in possesso, perché oggi nessun CAF può emetterti una certificazione ISE - ISEE con i redditi del 2011 essendo scaduti tutti i termini di legge.-

      Elimina
  31. Buongiorno, io sono una precaria che lavora presso il comune e quanto percepisco è suddiviso in sussidio esente IRPEF e integrazione. Sul CUD però figura l'intero importo comprensivo delle due voci. Siccome mio figlio frequenta l'università e a breve dovrò comunicare i redditi e il patrimonio mobiliare vorrei chiederle se nei redditi devo includere anche il sussidio se l'università mi chiede i redditi ai fini IRPEF e se quanto da me percepito viene accreditato su un conto banco posta devo dichiarare anche quanto risulta a saldo dicembre 2013 se in realtà tale importo residuo è già compreso nei redditi dichiarati. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo SI!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE devi dichiarare sia il sussidio come reddito che il saldo al 31/12/2013 del conto banco posta come patrimonio mobiliare.-

      Elimina
  32. Gentilissimo Gianfranco,
    leggendo alcuni commenti precedenti mi è parso di capire che ai fini della dichiarazione DSU per l’ISEE i canoni dell’affitto per l’alloggio del figlio universitario fuori sede, possono essere detratti.
    Però mi rimane un dubbio che ti vado a rappresentare.
    Ti faccio l’esempio della mia famiglia con tre componenti (madre, padre e figlio) con residenza anagrafica in una casa di proprietà nel comune X. Il figlio studente universitario, pur risiedendo nel comune X, per motivi di studio è costretto ad abitare nel comune Y sede della sua università situata a 400 Km di distanza pagando un canone.
    Ai fini ISEE è possibile usufruire contestualmente della franchigia per l’abitazione principale e della detrazione per l’affitto del figlio?
    Leggendo le tua risposte mi parrebbe di si, ma provando ad usare il simulatore INPS sembra che questa situazione non sia contemplata. Il simulatore famigliaonline, al contrario la contempla.
    Spero di aver posto la domanda in modo chiaro e che tu possa fugare il mio dubbio.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca!
      Purtroppo NO!
      Se il figlio non cambia residenza non si può portare in detrazione il canone di affitto.-

      Elimina
  33. Salve, mi servirebbe una mano per un caso particolare. Nel 2013 abbiamo chiesto e ottenuto un anticipo del tfr di mia madre (dipendente Poste Italiane) per l'acquisto della prima casa ma, per intoppi burocratici, siamo riusciti a concludere solo nel 2014. Al 31/12/2014, l'anticipo concesso, già tassato, era depositato interamente sul suo cc. Devo dichiarare l'anticipo come patrimonio mobiliare nell'Isee? Grazie per l'attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe!
      Purtroppo SI!
      Ai fini della certificazione ISE - ISEE va dichiarato anche il saldo del conto corrente al 31/12/2013.-

      Elimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.