mercoledì 2 settembre 2015

Vademecum del Turista Viaggiatore

Al momento della prenotazione:

Per viaggi all’estero, informatevi circa gli eventuali visti d'ingresso (dove richiesto) ed alle vaccinazioni necessarie e/o obbligatorie. Controllate la validità del passaporto o della carta d'identità. Prenotate con i cognomi che risultano sul passaporto o sul documento con il quale viaggiate. Controllate la validità della carta di credito. Prenotate eventualmente la valuta straniera in banca. Informatevi sul paese da visitare.

Informazioni sanitarie per il turista:

Quando si viaggia è bene avere con se una lista “sanitaria” contenente il gruppo sanguigno, allergie, cure mediche particolari che si stanno seguendo; per i viaggi all'estero predisponete la lista in lingua inglese o nella lingua del paese dove siete diretti; lasciatene copia in ufficio e ad un parente.

Prima di partire:

Controllate i documenti di viaggio alla consegna: cognomi, date di partenza e ritorno, orari e coincidenze. Controllate l'esattezza delle prenotazioni di altri servizi acquistati (alberghi, escursioni, noleggio auto, etc.). Leggete con attenzione le condizioni della polizza assicurativa di copertura medica e bagaglio. Fotocopiate i biglietti, i documenti e le carte di credito. Mettete nel bagaglio il necessario per il viaggio, compresi i farmaci indispensabili. Apponete sui bagagli etichette bagaglio ben compilate. Presentatevi al check-in con il dovuto anticipo. Prendete nota del numero e l'indirizzo dell'Ambasciata italiana del paese di destinazione del viaggio.

Durante il viaggio:

Riconfermate con 72 ore di anticipo il volo di ritorno e i voli intermedi, specialmente se sono voli di linea. Non tenere mai denaro, documenti e biglietti aerei in un unico posto. In caso di gravi problemi contattate l'Ambasciata italiana del paese visitato. Prendete le dovute precauzioni mediche in paesi a rischio. Prestate particolare attenzione e rispetto agli usi, costumi e religioni locali.

Documenti e visti:

Fotocopia passaporto, carte di credito, visti consolari ed altri documenti indispensabili per il viaggio; lascia un copia in ufficio e ad un parente e porta una copia nel bagaglio a mano. Prendi i riferimenti dell'autista o della compagnia di taxi/autonoleggio che troverai ad attenderti sul posto. Evita di portare documenti altamente riservati o confidenziali, altrimenti trasponili nel bagaglio a mano. Evita di trasportare computer portatili in borse che rendano il contenuto facilmente identificabile. In caso di trasporto verifica che siano attive le necessarie misure di sicurezza, come ad esempio le password. Porta un biglietto recante il nome e l'indirizzo dell’hotel nel caso tu non abbia dimestichezza con la lingua locale. Se ti dovessi perdere basterà mostrarlo a un tassista o a un agente di polizia. Assicurati di avere con te il numero telefonico della società che ha emesso la tua carta di credito, in caso di smarrimento o di furto della stessa: in tal caso denuncia immediatamente lo smarrimento.

Per chi viaggia in aereo:

Ti consigliamo di andare direttamente nelle aree situate oltre i controlli di sicurezza dopo aver effettuato il controllo passaporti. E’ importante mantenere il controllo costante su tutti i bagagli trasportati, dal momento in cui preparate il vostro bagaglio al momento del check-in. Non accettare di trasportare alcun pacco di cui non si conosce il contenuto. In molti aeroporti il personale addetto alla sicurezza, seguendo le procedure previste, ti farà molte domande sul controllo del tuo bagaglio: dovrai conoscere il contenuto, in special modo degli apparecchi elettrici e cooperare in ogni momento. Elimina tutti i vecchi tagliandi di destinazione per evitare che il bagaglio venga inviato alla destinazione sbagliata. Utilizza le macchine plastificatrici disponibili negli aeroporti, per avvolgere il bagaglio in pellicole trasparenti al fine di impedirne manomissioni. Contrassegna sempre i tuoi bagagli. Non lasciare mai il bagaglio incustodito, anche durante le fasi di check-in o nelle aree sicure: in alcuni paesi la polizia o le forze di sicurezza al ritrovamento di pacchi o valigie incustodite li distruggono in quanto considerati pericolosi.

Disposizioni sui liquidi nel bagaglio a mano:

Le disposizioni di sicurezza dettate dalla Commissione Europea prevedono che i liquidi (che comprendono anche creme, gel, dentifricio, spray e profumi) debbano essere contenuti in recipienti individuali della capacità massima di 100 ml, riposti in una busta di plastica trasparente richiudibile, di capacità non superiore a 1 litro. Sono previste eccezioni per i farmaci e gli alimenti per bambini necessari durante il viaggio. Sono consentiti liquidi quali bevande e profumi acquistati nella zona partenze.

Acquisti all'estero:

Per fare acquisti all'estero è importante conoscere le limitazioni oltre le quali non è possibile importare merci in Italia.
Fate attenzione a cosa vi portate dietro, perché non tutti gli oggetti possono passare liberamente la dogana, sia in partenza che al ritorno. Chi viaggia all’interno dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Gran Bretagna, Spagna, Svezia, Polonia, Ungheria, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Lettonia, Lituania, Romania, Bulgaria, Cipro e Malta) può portare con se, passando da un Paese all’altro, i beni acquistati in qualunque esercizio commerciale, senza alcuna formalità.-
Fanno eccezione: tabacchi lavorati, alcol e bevande alcoliche che sono ammessi solo entro determinati quantitativi. Per le sigarette, ad esempio, il limite è di 40 pacchetti (cioè 800 pezzi): i sigaretti (max. 3 gr. Ciascuno) 400 pezzi: sigari 200 pezzi: tabacco da fumare 1 chilo. Le bevande alcoliche (fino a 22 gradi) viaggiano libere fino a 20 litri, il vino fino a 90 litri e la birra fino a 110 litri. Superate queste quantità i prodotti si considerano acquistati per scopi commerciali: occorre munirsi quindi di adeguati documenti amministrativi di accompagnamento.
Ancora più restrittive le regole per chi viaggia fuori dell’Europa: si possono portare in Italia acquisti personali di valore globale fino a 300 euro (430 per chi arriva aereo o via mare) o 150 euro per i ragazzi sotto i 15 anni. Chi supera questo limite deve dichiarare gli oggetti acquistati alla dogana e pagare il relativo dazio. Anche qui ci sono limiti per l’acquisto di sigarette (max. 200 pezzi), sigari sigaretti, tabacco e alcolici che, comunque non vanno considerati nella franchigia di 300/430 euro. Sono previste procedure particolari anche per chi viaggia con animali da compagnia: possono attraversare i confini nazionali solo se di età superiore a tre mesi, salvo deroga concessa dall’autorità competente per tener conto di casi specifici. Per l’introduzione in Italia a seguito del viaggiatore di tali animali, purché in numero non superiore a 5, deve essere presentato un certificato sanitario rilasciato dalle autorità sanitarie competenti del Paese di provenienza. Per saperne di più si può consultare la “carta doganale del viaggiatore” disponibile sul sito www.agenziadogane.it
 

Valuta al seguito: 

Si può viaggiare con valuta al seguito per importi complessivi inferiori a 10 mila euro. Oltre questo importo va compilato un formulario e consegnato alla dogana al momento del passaggio. Senza questa dichiarazione si rischia una multa fino al 50% dell’importo che supera i 10.000 euro ed il sequestro di una parte dell’eccedenza.
Inoltre, quando si parte con macchina fotografica, videocamera o computer verso Paesi extra UE è bene portare anche la ricevuta di acquisto o la garanzia: sarà utile al rientro per dimostrare, in caso di controllo, che tali beni sono stati acquistati in Italia.-  

Misure e peso del bagaglio secondo la compagnia aerea:

Le regole per il trasporto del bagaglio a mano e della valigia da stiva variano a seconda della compagnia aerea. Per questo abbiamo deciso di riunire tutte le informazioni relative a misure del bagaglio e pesi applicati dalle principali compagnie aeree  che operano in Italia.

Alitalia:

Con Alitalia, ogni passeggero può portare in cabina un solo bagaglio a mano che, comprese maniglie, tasche laterali e rotelle, non superi i 55cm x 35cm x 25 cm. Effetti personali (come porta documenti o computer portatili), stampelle e passeggino possono essere portati in cabina in aggiunta al bagaglio standard.
Nel prezzo del biglietto è compreso anche il trasporto di un bagaglio in stiva, il cui peso (franchigia), varia a seconda della destinazione e della classe. In genere la franchigia bagaglio per chi viaggia in classe economica su voli europei o intercontinentali è di un collo 23 kg, con alcune eccezioni (come Brasile e Africa Occidentale) per cui è consentito il trasporto di 2 bagagli di 23 kg l’uno.

Ryanair:

Ogni passeggero che viaggia con Ryanair può trasportare un solo bagaglio a mano con un peso massimo di 10 kg e le cui dimensioni non superino i 55cm x 40cm x 20 cm. Borse da signora, laptop e sacchetti con acquisti devono essere inseriti nell’unico pezzo di bagaglio a mano consentito. Dall’1 di dicembre 2013, la compagnia consentirà di portare con se in cabina anche un secondo bagaglio a mano di piccole dimensioni (35x20x20), equivalente ad una borsetta o ad una confezione poco voluminosa.
Bagaglio da stiva:
Ogni passeggero può registrare fino a due bagagli da stiva con un peso massimo di 15 o 20 kg ciascuno, a seconda dell’opzione selezionata al momento della prenotazione (prenotando attraverso eDreams è possibile selezionare solo il bagaglio da 15 kg). Per ogni valigia si pagherà un supplemento che varia a seconda della tratta e della stagione. Ricordate che non è consentito cumulare o condividere la franchigia bagaglio tra persone che viaggiano con la stessa prenotazione.

Easyjet:

Easyjet permette di portare in cabina un unico bagaglio a mano che, comprese le ruote, rientri nelle misure di 56cm x 45cm x 25 cm., in modo da poter essere collocato senza problemi nelle cappelliere. Se avete con voi borse, borsette o computer portatili, dovrete riporli dentro un unico zaino, trolley o borsone. E’ possibile che, su voli affollati, il vostro bagaglio debba essere alloggiato nella stiva. Per i voli in partenza dal 2 luglio 2013, Easyjet introduce però la sicurezza di mantenere sempre con voi il bagaglio a mano in cabina, anche su voli affollati. Per avere questa garanzia, dovete semplicemente portare un solo bagaglio di dimensioni leggermente più piccole, ovvero: 50x40x20 cm.
Se avete pagato la tariffa per il trasporto di un bagaglio in stiva, potrete imbarcare una valigia di massimo 20 kg di peso. In caso di bisogno, è possibile acquistare peso aggiuntivo o, se viaggiate in compagnia,  distribuire il peso tra le diverse valigie: se siete in due, per esempio, potete decidere di trasportare un bagaglio di 25 e uno di 15 kg, l’importante è non superare in totale i 40 kg di franchigia.

Iberia:

Con Iberia, ogni passeggero può trasportare in cabina un bagaglio più un articolo personale, sempre che questo entri nel misuratore utilizzato dalla compagnia per i controlli, non eccedendo le dimensioni totali di 56cm x 45cm x 25cm, includendo manico, tasca e ruota. Iberia non indica un peso limite per il bagaglio a mano.
Per i voli nazionali e internazionali operati da Iberia si può trasportare gratuitamente in stiva una valigia che non superi i 23 kg di peso. Se la valigia supera i 23 kg, fino ad un massimo di 32, verrà applicato un sovrapprezzo per il peso in eccesso di 60 Euro a collo. In nessun caso verranno accettati dalla compagnia bagagli di peso superiore a 32 kg.

Lufthansa:

E’ concesso da Lufthansa il trasporto in cabina di un solo bagaglio a mano del peso massimo di 8 kg. Il trolley viene considerato bagaglio a mano se rispetta le dimensioni di 55 cm x 40 cm x 23 cm. Se supererete questi limiti, il vostro bagaglio verrà trasportato nella stiva. In aggiunta vi permetteranno di portarvi una borsetta, il cappotto, la macchina fotografica o un libro.
Il numero di bagagli da stiva e il relativo peso consentito variano a seconda della classe. In generale, chi viaggia in classe economica può trasportare una valigia da 23 kg, di dimensioni massime di 158 cm. Fanno eccezione l’Africa occidentale, orientale e centrale e il Giappone, dove la franchigia in Economy è di due colli da 23 chili l’una, e i voli in partenza dal Brasile, su cui è concesso trasportare due bagagli da 32 chili.

Air France:

Oltre al bagaglio a mano standard (di dimensioni massime 55x35x25), Air France vi permette di portare con voi un accessorio (borsetta, laptop, macchina fotografica), a patto che il peso totale massimo dei due colli sia di 12 chili. Se viaggiate con un bimbo sulle ginocchia, la compagnia vi autorizza a trasportare un bagaglio supplementare di peso inferiore ai 12 chili.
In classe economica potete trasportare gratuitamente in stiva un bagaglio di massimo 23 kg, fatta eccezione per i soci Flying Blue Silver, Gold o Platinum o Sky Team Elite/Elite Plus, che hanno diritto a imbarcare gratis un’altra valigia di 23 chili. Se superate le dimensioni o il peso massimo autorizzato, dovrete pagare un supplemento. Se avete scelto di viaggiare con la tariffa “Mini”, il bagaglio in stiva è opzionale.

Meridiana:

Meridiana permette ai viaggiatori che volano in classe economica il trasporto in cabina di un solo bagaglio a mano del peso massimo di 8 kg e dimensioni 55x40x20. Inoltre in cabina è permesso trasportare anche borsette o borsa porta documenti, marsupi e borse porta laptop /tablet, in aggiunta al previsto bagaglio a mano. E’ possibile che, nel caso di voli completi, possa rendersi necessario effettuare il trasporto in stiva di una parte dei bagagli a mano.
Sui voli nazionali, pagando un supplemento, si possono trasportare in stiva fino a tre bagagli per passeggero della dimensione massima di 158 cm l’uno e un peso di 23 kg. In classe economica, il bagaglio in stiva non è incluso nel prezzo del biglietto, perciò se volete usufruire di questo servizio dovrete selezionarlo e pagarlo a parte.






Nessun commento:

Posta un commento

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.