domenica 17 luglio 2016

Assegno per il nucleo familiare a vedova/o 2016/2017

Valori dal 01/07/2016 al 30/06/2017 dell'assegno per il nucleo familiare a vedova/o

È previsto che sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) siano corrisposti gli assegni familiari, ove si tratti di inabile titolare della pensione ai superstiti.

Tale diritto è anche sancito da una sentenza della cassazione (n. 7668/96).

Il beneficio deve essere collegato al solo stato di inabilità della vedova/o superstite.

L'INPS con circ. n. 98/98, nel prenderne atto, ha affermato che l’assegno può essere riconosciuto nei limiti della prescrizione quinquennale.

Successivamente con circ. 11/99 ha chiarito che i richiedenti ultrasessantacinquenni, in possesso di certificazione medica ASL che attesti gravi difficoltà a svolgere compiti e funzioni dell'età, saranno convocati a visita medica; necessario almeno 80% invalidità.

Invece, il riconoscimento del 100% di invalidità civile, può essere ritenuto probante ai fini dell’accoglimento della domanda e quindi del diritto di percepire gli assegni familiari, che per l’anno 2006 sono pari a euro 41,00.- mensili per dodici mensilità annue.

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2016 al 30/06/2017:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Tab. 19 – Nuclei familiari orfanili composti solo da maggiorenni inabili

Periodo dal 01/07/2015 al 30/06/2016:
Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2014 al 30/06/2015:
Reddito familiare fino a euro 27.843,98 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.843,99 fino a euro 31.234,15 = euro 19,59
Reddito familiare da 31.234,16 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2013 al 30/06/2014:
Reddito familiare fino a euro 27.541,03 = euro 52,91
Reddito familiare da 27.541,04 fino a euro 30.894,31 = euro 19,59
Reddito familiare da 30.894,32 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2012 al 30/06/2013:
Reddito familiare fino a euro 26.738,86 = euro 52,91
Reddito familiare da 26.738,87 fino a euro 29.994,48 = euro 19,59
Reddito familiare da 29.994,49 non spettano assegni familiari 

Periodo dal 01/07/2011 al 30/06/2012:
Reddito familiare fino a euro 26.035,89 = euro 52,91
Reddito familiare da 26.035,90 fino a euro 29.205,92 = euro 19,59
Reddito familiare da 29.205,93 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2010 al 30/06/2011:
Reddito familiare fino a euro 25.625,88 = euro 52,91
Reddito familiare da 25.625,89 fino a euro 28.745,98 = euro 19,59
Reddito familiare da 28.745,99 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2009 al 30/06/2010:
Reddito familiare fino a euro 25.447,75 = euro 52,91
Reddito familiare da 25.447,76 fino a euro 28.546,16 = euro 19,59
Reddito familiare da 28.546,17 non spettano assegni familiari

Periodo dal 01/07/2008 al 30/06/2009 :
L'importo dell'assegno mensile, per dodici mensilità, per l'anno 2008, è stato elevato a euro 52,91.

Periodo dal 01/07/2007 al 30/06/2008:
L'importo dell'assegno mensile, per dodici mensilità, per l'anno 2007, è stato elevato a euro 52,91.


Se vuoi avere informazioni più dettagliate e personalizzate puoi rivolgerti alla sede CGIL più vicina; troverai indirizzi e numeri di telefono sul sito www.cgil.it.
Iscriviti alla CGIL. Perché? Perché è sempre dalla tua parte per dare voce al lavoro e ai diritti.

60 commenti:

  1. Buongiorno Dott. Censori,
    mia madre,invalida 100%, titolare di pensione da commerciante, e titolare di reversibilità Inpdap del mio defunto papà, ha fatto domanda di anf a se stessa ma le è stata bocciata la richiesta dall'ex Inpdap in quanto tale diritto, secondo l'ex Inpdadp appunto, è riconosciuto solo ai titolari di reversibilità Inps. é vera una cosa del genere? e se fosse vera, come è possibile????due pesi e due misure? i contributi versati da mio padre all'Inpdap hanno peso specifico differente rispetto a quelli Inps??? In attesa di chiarimenti, la ringrazio in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero!
      È previsto solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) che siano corrisposti gli assegni familiari, ove si tratti di inabile titolare della pensione ai superstiti.
      Tale diritto è anche sancito da una sentenza della cassazione (n. 7668/96).-

      Elimina
    2. Grazie mille. Certo è che la cosa mi sembra sommamente ingiusta! Forse anche non costituzionale.

      Elimina
  2. SALVE MIA NONNA PERCEPISCE UNA ET UNA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ FONDO SPECIALE, MI DOMANDO HA DIRITTO ALLA 7668/96? GRAZIE ANTICIPATAMENTE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Infatti la normativa prevede quanto segue:
      È previsto che solo sulla Pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti) siano corrisposti gli assegni familiari, ove si tratti di inabile titolare della pensione ai superstiti.
      Tale diritto è anche sancito da una sentenza della cassazione (n. 7668/96).
      Il beneficio deve essere collegato al solo stato di inabilità della vedova/o superstite.-

      Elimina
  3. Gentile Dottore Censori,
    Mio padre prima che morisse percepiva una pensione di 1475 euro e mia madre ora percepisce la pensione di riversibilita' di 802 euro,non avrebbe dovuto percepire il 60%? Ci sono delle trattenute che noi non siamo a conoscenza?Grazie anticipatamente.
    p.s. Non abbiamo ricevuto nessuna lettera dall"Inps che spieghi il calcolo della pensione di mia madre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La quota di pensione di reversibilità per il coniuge è pari al 60% della pensione lorda percepita dalla persona deceduta.-
      Presumo quindi che nel caso di Tua madre la differenza in meno dipenda da una maggiore tassazione IRPEF o perché tua madre dispone anche di altri redditi, che si sommano quindi alla pensione di reversibilità, o perché non ha richiesto le detrazioni su redditi da pensione.-

      Elimina
  4. Spett.le Dott. Censori.
    Mia mamma vedova 76 enne invalida al 100 per 100 psichica percepisce pensione di reversibilità di mio padre che era commerciante , più accompagnatoria e pensione invalidita civile..Ha diritto ad avere assegno di vedovanza?

    La ringrazio cordialmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      L'assegno per il nucleo familiare a vedova spetta solo sulla pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
  5. Buongiorno,
    mia madre è vedova e percepisce la propria pensione e quella di reversibilità nella percentuale calcolata in base al suo reddito. Nel caso in cui io e mia moglie andassimo a vivere con lei i redditi si sommerebbero? Potrebbe non percepire più la pensione di reversibilità? Grazie per l'attenzione, Roberto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto!
      NO!
      Non c'è problema!
      Ai fini del diritto e quindi del calcolo della pensione di reversibilità di Tua madre, i redditi Tuoi e di Tua moglie sono ininfluenti anche se andate a vivere con lei.-

      Elimina
  6. Gentilissimo Dott. Censori ,
    mia madre ha presentato domanda per riconoscimento invalidità e 104 a febbraio 2016 , qualche giorno fa è arrivato un verbale che le riconosce entrambe fino a settembre 2016 .
    Il problema è che in questi verbali c'è la dicitura : VERBALE PROVVISORIO . Posso già iniziare a presentare domanda per le prestazioni economiche e per i permessi al datore di lavoro o devo aspettare il verbale definitivo ?
    Non è che poi se il verbale definitivo da un giudizio negativo dobbiamo restituire cio che percepiamo nel frattempo '
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti prima di presentare ogni tipo di domanda bisogna attendere i verbali definitivi, perché teoricamente potrebbero anche essere difformi da quelli provvisori, e per legge contano solo i verbali definitivi in quanto emessi da una commissione superiore.-

      Elimina
    2. Grazie per la risposta, attendo quelli definitivi , sperando che non impieghino mesi ad arrivare.

      Elimina
    3. Purtroppo è possibile che impieghino mesi, ma se ti può consolare, si ha comunque diritto agli arretrati con decorrenza dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda di invalidità all'INPS.-

      Elimina
    4. Gent.issimo Dott Censori , il verbale definitivo è arrivato ,
      ma entrando sul sito Inps non permette di presentare domanda per i benefici economici.
      Ho telefonato al call center Inps e mi hanno detto che a loro risulta un riconoscimento senza diritto a prestazione economica.
      Come è possibile ?Cosa vuol dire ?
      Grazie

      Elimina
    5. Sul verbale definitivo cosa c'è scritto?
      Qual'è la percentuale di invalidità riconosciuta?
      Senza questi elementi purtroppo non posso esserti d'aiuto.-

      Elimina
    6. C'è scritto : nel verbale 104 :Ai sensi dell'art. 4 legge 05 febbraio 92 n 104 la commissione medica riconosce l'interessato :PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA' ( ART 3 COMMA 3 ).
      Mentre nel verbale invalidità : la commissione medica riconosce l'interessato . invalido ultrasessantacinquenne con difficoltà persistenti a compiere a svolgere le funzioni e i compiti propri della sua età (l 509 / 88 .124/98) GRAVE 100 %
      REVISIONE : SI 09-2016.

      Elimina
    7. Purtroppo il verbale attesta che Tua madre è invalida al 100%, è grave, ma la gravità non è sufficiente per il diritto all'indennità di accompagnamento.-
      In pratica Tua madre ha difficoltà persistenti a svolgere le funzioni e i compiti della sua età, mentre per il diritto all'indennità di accompagnamento dovrebbe essere scritto che ha bisogno di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita.-

      Elimina
    8. La ringrazio per la chiarezza della risposta, ora sono riuscita a capire.

      Elimina
    9. Gent.issimo Dott. Censori,
      approfitto della sua gentilezza e disponibilità per chiederle se con i verbali di invalidità( anche se prevedono una revisione a settembre )è possibile almeno ottenere l'assegno di 52 euro ( mia madre percepisce una pensione di reversibilità SO e una parte del suo vecchio assegno sociale ). Bastano questi verbali o è necessario anche un certificato del medico di famiglia per presentare la domanda ?
      Grazie

      Elimina
    10. SI!
      Con un'invalidità superiore all'80%, si possono richiedere gli assegni familiari sulla pensione di reversibilità SO, ma va presentata apposita domanda all'INPS per via telematica, allegando il verbale di invalidità e ti consiglio di rivolgerti a un patronato.-

      Elimina
    11. Un ultima cosa , influisce il reddito del nucleo familiare?
      Mia madre vive con figli che lavorano ......

      Elimina
    12. NO!
      Ai fini del calcolo degli assegni familiari a vedova i redditi dei figli sono ininfluenti.-

      Elimina
  7. salve dottore. grazie x le Sue info preziose. un quesito: mia sorella a giugno 2015 ha perso il marito e da luglio 2016 percepisce pensione inps SO di reversibilita' di euro 501. ha 3 figli a carico di cui 2 minorenni e tutti e tre studenti(il maggiorenne e' iscritto regolarmente all'universita'). ha diritto agli assegni familiari? la domanda va fatta sul sito inps? grazie ancora. luigi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luigi!
      Ti ringrazio per i complimenti!
      SI!
      Tua sorella ha diritto agli assegni familiari per i due figli minorenni, e la domanda va presentata per via telematica all'INPS, rivolgendosi eventualmente a un patronato per la trasmissione dei dati.-

      Elimina
  8. Caro Censori Varro una domanda per lei, mia madre percepisce 80% Di pensione di reservibilata perche mia sorella e invalida al100% potrebbe anche l'assegno di vedovanza? Grazie per il duo aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Con l'80% di invalidità, se la pensione di reversibilità è di categoria SO (Fondo lavoratori dipendenti), si ha diritto all'assegno di vedovanza, e per ottenerlo bisogna presentare apposita domanda all'INPS.-

      Elimina
  9. carissimo dottore, nella domanda per anf con pensione SO indiretta all'inps viene richiesto di indicare pure redditi da abitazione principale; mia sorella ha la casa di proprieta' ma ha solo la nuda proprieta ' perche' nostro padre ha invece il diritto di uso e abitazione dello stesso immobile. quindi Le chiedo se va indicata la rendita catastale annuale nel reddito complessivo del nucleo familiare grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO!
      Trattandosi di nuda proprietà Tua sorella non deve pagare alcuna imposta sulla casa di proprietà, quindi non deve nemmeno dichiarare la rendita catastale come reddito ai fini del calcolo degli assegni familiari.-

      Elimina
  10. Carissimo dott.Censori
    mia suocera invalida 100% ex dipendente inpdap percepisce pensione di reversivilita dal marito pensionato inpdap e inps (pensione artigiano di circa 300 € annue ) ha diritto ad "assegno per se stesso" e nel caso essendo vedova da 10 anni ha diritto ad arretrati?
    grazie anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel caso abbia diritto ad assegno si intende dal momento in cui le viene riconosciuta invalida? E il suo riconoscimento viene influenzato dal reddito?

      Elimina
    2. L'assegno per il nucleo familiare a vedova viene concesso solo se viene richiesto e con decorrenza dalla data di presentazione della domanda all'INPS.-
      Periodo dal 01/07/2015 al 30/06/2016:
      Reddito familiare fino a euro 27.899,67 = euro 52,91
      Reddito familiare da 27.899,68 fino a euro 31.296,62 = euro 19,59
      Reddito familiare da 31.296,63 non spettano assegni familiari

      Elimina
    3. Quindi influisce il reddito dei figli conviventi .......o cosa si intende per reddito familiare ?solo il reddito del richiedente ?

      Elimina
    4. NO!
      Non influisce il reddito dei figli conviventi, quindi nel caso di Tua suocera conta solo il suo reddito.-

      Elimina
  11. salve,avrei da farle una domanda in quanto diversi sindacati mi danno risposte differenti,mia madre e' vedova dal 2000 e percepisce la pensione ai superstiti,nel 2010 ha avuto un figlio da un altra relazione e il bambino abita con lei, e' possibile chiedere gli assegni familiari per questo bambino di 5 anni sulla sua pensione...? grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dal tipo di pensione!
      Infatti gli assegni familiari spettano solo ai lavoratori dipendenti, ai pensionati da lavoro dipendente, e alle vedove di pensionati da lavoro dipendente (Pensione di reversibilità SO Fondo lavoratori dipendenti).-

      Elimina
    2. Mia mamma percepisce la pensione di reversibilita' cat. SO,ma alcuni sindacati sostengono che non gli spettano in quanto il bambino non e' figlio di mio padre deceduto e quindi non e' riconducibile a lui!

      Elimina
    3. Purtroppo è vero!
      Infatti se il bambino non è figlio di tuo padre deceduto, tua madre può richiedere gli assegni familiari per suo figlio solo se lavora, e non sulla pensione di reversibilità del marito.-

      Elimina
  12. salve Dott Censori volevo chiedere se mia madre da poco vedova percependo di una pensione di reversibilita' di mio padre abbia diritto a chiedere la pensione sociale.la ringrazio anticipatamente per l'eventuale risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo NO!
      Si ha diritto all'assegno sociale solo in assenza di altri redditi o di altre pensioni.-

      Elimina
  13. Gentile Dott. Censori, buongiorno.
    Mia suocera, di 86 anni ed inabile all'80%, vive sola, ha una pensione personale INPS della gestione privata lavoratori dipendenti, ed una pensione di reversibilità derivante da una pensione dello stesso tipo che aveva suo marito, deceduto il 27/02/2012.
    Il suo reddito annuo, dato dalla somma delle due pensioni, dovrebbe aggirarsi attorno ai 15.000 euro.
    Mia suocera avrebbe diritto all'assegno nucleo familiare, in quanto parzialmente inabile e titolare di pensione ai superstiti?
    Se sì, potrebbe chiedere anche gli arretrati dal 27/02/2012?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ha diritto all'assegno per il nucleo familiare a vedova, con un'invalidità di almeno l'80% e se si è titolari di una pensione di reversibilità SO (Fondo lavoratori dipendenti).-
      Per poterli percepire occorre presentare apposita domanda all'INPS che stabilisce anche la decorrenza.-

      Elimina
  14. Buongiorno mio figlio minorenne a carico della nonna deceduta percepira' reversibilita' puo' chiedere anche anf ?

    RispondiElimina
  15. Dott. Censori hanno diritto anche titolare di pensione PSO.
    Vedi circolare INPS N° 182 del 7 Novembre 2000, che è stata ignorata da tutte le sedi INPS.
    Ho impiegato un anno per aver ragione e, non avendo aggiornato i terminali, l'INPS fa un bonifico a parte di 52 Euro tutti i mesi.!!!E ogni anno a giugno devo recarmi dal funzionario INPS che conosce il caso per rinnovare la domanda perché non essendo inserita nella pensione viene a mancare il controllo automatico del reddito e bisogna presentare,anche se non tenuto facendo il 730,un mod. RED manuale che questo funzionario inserisce nella posizione di mia madre ed evita l'interruzzione del pagamento. La mia preoccupazione è che se va in pensione questa funzionaria nessun'altro capisce cosa deve fare!! Assurdo!! Saluti Penazzi Giorgio, Bologna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgio!
      In effetti è talmente assurdo che su questa questione ogni ulteriore commento da parte mia sarebbe superfluo.-

      Elimina
  16. per le pratica so assegni vale anche qualora la reversibilità viene percepita dai figli disabili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mario!
      Purtroppo NO!
      Gli assegni per il nucleo familiare a vedovo/a spettano solo al coniuge inabile della persona deceduta, e non ad altri familiari, anche se titolari di pensione di reversibilità.-

      Elimina
  17. Buongiorno, ho presentato per mia madre (vedova, invalida al 100%, 83 anni pensione minima 600 mensili di reversibilità), la domanda di assegni familiari su se stessa.
    L'Inps non vuole erogare il beneficio perchè vuole a visita mia madre.
    Mi domando, devo per forza portarla a visita da loro?
    Preciso che in questo momento è in una casa di riposo e ha problemi di alzaimer.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI!
      Dvi per forza portarla da loro!
      Trovo comunque normale che l'INPS, prima di concedere un beneficio di carattere economico, voglia accertarsi che ne esistano i requisiti di legge.-

      Elimina
  18. bungiorno ma questa normativa va bene anche per le reversibilità di ferrovie essendo il decuius un dipedente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mario!
      SI!
      L’assegno al nucleo familiare spetta alle vedove (e ai vedovi) titolari di pensione di reversibilità, inabili al lavoro e il cui coniuge era dipendente sia di un’azienda privata, sia del settore pubblico.-

      Elimina
  19. gentile dottore, mia sorella con pensione ai superstiti di 500 euro mese, ha percepito trattamento di famiglia di 20 euro. ma come vengono calcolati? nucleo familiare di 4 persone con 1 genitore e 2 figli minorenni oltre ad 1 maggiorenne di 21 anni iscritto all'universita. reddito familiare di 6.250 euro. devo fare ricorso? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L’importo delle quote di maggiorazione della pensione (pensionati ex autonomi) è pari a € 10,21 per ogni familiare (coniuge e figli ed equiparati).-
      Se Tua sorella è titolare di pensione a superstiti originata da lavoro autonomo, ha diritto al trattamento di famiglia solo per i due figli minorenni, quindi all'importo di 20 euro mensili.-

      Elimina
    2. gentile Dottore, ma sul sito inps alla voce assegni familiari ex autonomi e' indicato che i figli maggiorenni fanno parte del nucleo familiare ai fini del trattamento di famiglia entro i 26 anni se iscritti alla regolare durata del corso di laurea. in sintesi i figli a carico maggiorenni entro i 26 anni studenti universitari fanno parte del nucleo ai fini AF? grazie sempre x il suo grande contributo

      Elimina
    3. SI!
      Confermo!
      I familiari per i quali possono essere richiesti gli assegni sono:
      - il coniuge, anche se legalmente separato purché sia a carico, solo se il richiedente è titolare di pensione a carico delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi;
      - i figli o equiparati anche se non conviventi:
      - di età inferiore a 18 anni;
      - apprendisti o studenti di scuola media inferiore (fino a 021 anni);
      - universitari (fino a 26 anni e nel limite del corso legale di laurea);
      - inabili al lavoro (senza limiti di età);

      Elimina
  20. Salve. Sono una dipendente comunale sposata il cui marito è agente di commercio con partita iva. Abbiamo due figli minori. Posso chiedere gli assegni familiari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno dei requisiti per il diritto agli assegni familiari è che almeno il 70% del reddito lordo complessivo di entrambi i coniugi sia costituito da redditi da lavoro dipendente, quindi dovete verificare se rientrate nei parametri di legge.-

      Elimina

I commenti rimarranno disabilitati nel fine settimana.